fbpx
Approfondimento Nintendo Pc Ps4 Videogames Xbox One

E3 2019, un tour delle conferenze e di cosa aspettarci

E3

L’E3 sta per aprire i battenti anche quest’anno, facciamo un viaggio tra certezze, aspettative e sicure defezioni

La fiera dei videogame più affascinante al mondo, l’E3 di Los Angeles, inizierà  Martedì 11 Giugno 2019 per chiudere i battenti il Venerdì successivo. Ai fortunati che prenderanno parte all’evento, però, corrisponde anche un numero esorbitante di persone che seguirà gli annunci più attesi da casa, in streaming e da ogni parte del mondo.

Ecco, quindi, che l’attenzione di questo pezzo si concentra sulle conferenze dei publisher, le quali anticipano l’apertura della fiera vera e propria e rappresentano, al contempo, il cuore pulsante di tutta la kermesse losangelina.

E3 2019

EA PLAY: 8 Giugno, ore 18.15

Ad aprire le danze ci pensa Electronic Arts che, abbandonata la formula della conferenza classica (sottotono negli ultimi anni), si concentra su di un format più asciutto: il multiple live stream.

La stessa EA ha già reso nota la line-up del proprio panel, ed i momenti salienti saranno senz’altro da ricercarsi nella prossima iterazione del calcistico FIFA e nel nuovo gioco su licenza STAR WARS, Jedi Fallen Order. Quest’ultimo rappresenta un elemento di discontinuità rispetto al recente e turbolento passato di EA con il franchise. Si tratterà, infatti, di un action in terza persona single-player e fortemente story-driven, sviluppato da Respawn Entertainment.

“Molto alta l’aspettativa è” dei fan di guerre stellari sul titolo. Di contro, tanti continuano a provare diffidenza, a causa della malgestione della licenza da parte di DICE nei suoi recenti Battlefront. Noi ci aspettiamo tanto gameplay, combat-system nello specifico, che si era vociferato essere una versione “lightsaber” del melee visto in Sekiro.

Staremo a vedere se l’EA PLAY saprà rassicurare i fan preoccupati o gettare nello sconforto coloro i quali vedono nel progetto la “redenzione” di Electronic Arts. La data d’uscita è prossima (Novembre 2019) e il prodotto dovrebbe essere ad una buona percentuale di completamento.

E3

Microsoft: 9 Giugno, ore 22

Il piatto forte di tutta la fiera arriva già il 9 Giugno. Microsoft è pronta a prendersi tutta la scena, visto il noto forfait di Sony all’evento. Phil Spencer ha ammesso nelle scorse settimane di sentire una “grossa responsabilità” in merito allo Showcase. La compagnia di Redmond è conscia di aver “perso la gen” e vuole mettere in chiaro di essere ancora viva e vegeta, pronta a recuperare il gap con Sony e a confermare la propria superiorità nei servizi. Leggasi Project xCloud.

Ma sarebbe riduttivo riassumere la conferenza Microsoft nel “solo” progetto legato allo streaming videoludico: oltre alla concreta possibilità di presentazione della Next-Gen, è di poche ore fa la notizia di una Xbox in grandissimo spolvero e in recupero su Playstation nel settore delle esclusive, con ben 14 giochi da team first-party a prendere parte all’evento.

Questi numeri sono frutto della campagna acquisti in studi di sviluppo operata da Microsoft negli ultimi mesi e, per quanto una parte dei 14 titoli non sia una ” E3 2019’s world premiere”, è comunque interessante vedere i passi avanti fatti dai progetti in sviluppo presso gli Xbox Game Studios. Parliamo di giochi come l’appena confermato Gears 5 o Ori And The Will Of The Wisps. Potremmo annoverare anche The Outer Worlds nella categoria (essendo Obsidian uno studio first-party, pur non essendone il titolo un’esclusiva).

Entrando nel campo della speculazione, poi, non ci sorprenderebbero novità su Halo Infinite o sul nuovo progetto che fa capo a Ninja Theory. Tante anche le aspettative sul nuovo titolo di Playground Games, un RPG che potrebbe essere la nuova iterazione di Fable.

Come unica hardware house presente fisicamente in fiera, peraltro, è lecito aspettarsi nel corso della conferenza numerosi annunci multipiattaforma o presunti tali, alcuni dei quali particolarmente ghiotti: la nuova IP di From Software con George R.R. Martin e un DLC storia per Sekiro; oppure un nuovo titolo Capcom, un remake/reboot di Dino Crisis secondo i rumors. Alcuni credono che un’ulteriore passerella sarà dedicata a Cyberpunk 2077, che sarà di certo in fiera con una vertical slice su invito, a porte chiuse.

E3

Bethesda: 10 Giugno, ore 2.30

La prima delle conferenze E3 di difficile fruizione per noi italiani è, senz’altro, quella di Bethesda. Ciononostante la notte insonne potrebbe dare i suoi frutti: dopo il deludente Fallout 76, Todd Howard e soci sanno di non poter fallire.

Ecco, quindi, che verranno portati in conferenza contenuti solidi e rodati come Wolfenstein: Youngblood e soprattutto DOOM Eternal, sperando che quest’ultimo riceva una data d’uscita. Sarà l’occasione anche per presentare il DLC di Rage 2, oltre che contenuti aggiuntivi proprio per Fallout 76 ed il mobile TES Blades.

Le speranze di saperne di più sui grossi progetti in-house, Starfield e The Elder Scrolls VI, sono sicuramente flebili. Ciò detto, non è impossibile che i brevi teaser dello scorso anno si tramutino in trailer veri e propri, almeno per uno dei due titoli in sviluppo.

Molto più probabile vedere lo stato dei lavori sui nuovi progetti targati Arkane Studios e Tango Framework.

Devolver Digital: 10 Giugno, ore 4

Segue a ruota, sempre nel bel mezzo della notte italiana, la conferenza di Devolver Digital. Il publisher texano, celebre per il suo spirito indipendente, porterà sul palco del Convention Center tutta la sua carica dissacrante e parodistica nei confronti dell’industy dei tripla A.

Highlights della conferenza più pazza di tutto l’E3? Nulla di certo, eccetto la rinnovata presenza di Serious Sam 4 sul palco e informazioni circa la sua data d’uscita; ma sono concrete le chance di apparizione anche del sequel di The Talos Principle e dell’accattivante soulslike isometrico in pixel art Eitr.

PC Gaming Show: 10 Giugno, ore 19

La palla passa, quindi, al PC Gaming Show (quest’anno sponsorizzato da Epic Games Store). Il panel interamente dedicato al mondo PC è storicamente il più avaro di annunci spaccamascella, ma confidiamo che fresco della partnership con Epic possa venir fuori dal cilindro qualche interessante annuncio di esclusiva.

Allo showcase hanno confermato la loro presenza Annapurna Interactive, Chucklefish, Digital Extremes, Digital Uppercut, Fatshark, Fellow Traveller, Modus Games, Raw Fury e Re-Logic.

E3

Ubisoft: 10 Giugno, ore 22

Prosegue la rassegna l’Ubi E3 Press Conference, la quale potrebbe rivelarsi una delle migliori di sempre… o una delle più cocenti delusioni dell’evento.

Le certezze della fiera sono un nuovo episodio di Just Dance ed il recentemente annunciato Ghost Recon: Breakpoint.

Di contro, il resto è avvolto dalle nebbie più fitte: Potrebbe essere arrivata l’ora per un nuovo WatchDogs, anche se il sogno di molti resta ancorato alla figura di Sam Fisher e di Splinter Cell. La pista sembrava calda fino a pochi mesi fa, salvo poi raffreddarsi progressivamente nel corso delle settimane che ci avvicinavano all’evento di Los Angeles. “Non tutto è perduto e la speranza è l’ultima a morire”, come si suol dire.

Poche le chances di vedere nuovo materiale in ottica Beyond Good & Evil 2, in quanto l’ambizioso progetto di Michel Ancel potrebbe essere ancora in alto mare. Ancora meno quelle di essere sorpresi col reveal del già leakato Assassin’s Creed Kingdom.

Diverso il discorso per Skull&Bones, del quale è già stato dato il forfait in via ufficiale, via Twitter da parte degli stessi sviluppatori: con ogni probabilità, la voglia di issare le vele e dare polvere ai cannoni dovrà attendere l’anno prossimo!

Square-Enix: 11 Giugno, ore 3

A prendere il posto di Sony, inteso come conferenza fisica all’E3, ci penserà Square-Enix. Il publisher giapponese eredita dall’assenza di casa PlayStation lo showcase e il suo orario da main eventer, difficilmente coinciliabile con il sonno degli italiani.

Peccato che sia un delitto farsela scappare, in quanto “da main eventer” si prospettino anche i suoi contenuti: ufficiale la presenza on stage del chiacchieratissimo Project Avengers, alla cui realizzazione hanno partecipato Eidos Montreal e Crystal Dynamics.

Progetto del quale, proprio durante la conferenza SE, sarà confermata la natura da game as a service.

Probabile, se non certa, anche la presenza ingombrante del Remake di Final Fantasy VII. Dopo il trailer nell’ultimo State of Play, infatti, è probabile che la Square abbia in mente di mostrare il progetto al mondo in pompa magna. Sarà confermata la struttura a episodi e ne sarà svelato il numero preciso del prodotto completo. Capiremo, inoltre, se si tratta di un’esclusiva Sony o se, come sembra, si tratti di un multipiattaforma.

Nintendo: 11 Giugno, ore 18

Vicina, eppure così lontana, la Nintendo chiude il novero delle “conferenze tradizionali” col suo non convenzionale Direct.

Gli highlights dello stream E3 targato “grande N” sono da ricercarsi di certo in Pokémon Spada&Scudo, del quale uno speciale Direct ne approfondirà le caratteristiche già il giorno 5 Giugno.

Probabili le apparizioni del nuovo capitolo di Fire Emblem ed Astral Chain. Meno quotata la presenza di Bayonetta 3 la quale sarebbe, senz’altro, una graditissima sorpresa. Dopo il teaser ai The Game Awards 2017 se ne sono perse le tracce e pare che lo sviluppo sia ancora in alto mare: chi vivrà, vedrà.

Possibile per Nintendo anche la presentazione di due nuove varianti di Switch, una versione “slim” e una “pro”, per quanto i rumors delle scorse settimane abbiano suggerito addirittura l’eventualità che la casa di Mario e Zelda abbia in serbo la next-gen.

Nessun riscontro, invece, per quanto riguarda il rumor di qualche mese fa, secondo cui il progetto Scalebound stesse per essere riesumato sull’ibrida Nintendo. Troppe beghe legali con Microsoft e troppi progetti in sviluppo in capo a Platinum per ritenerlo uno scenario verosimile. Se lo fosse, avrebbe letteralmente dell’incredibile.

E3 Coliseum

L’ultima nota a margine riguarda l’E3 coliseum, lo show nato dalla collaborazione tra Geoff Keighley e l’ESA. Gli Stream presenteranno diversi panel interni alla fiera, con approfondimenti per i titoli presentati, novità assolute nel mondo del gaming (come l’ingresso di Netflix nel settore) e retrospettive su diverse tematiche dei giochi già in commercio. Gli stream avverranno nei giorni 11-12-13 Giugno. Per la schedule completa vi rimandiamo al sito ufficiale.

il #CommodorE3 sta per iniziare, e ricordate che…

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch.

Facebook Comments

Angelo Basilicata

Gamer dall'età di 12 anni, cultore (o meglio "cultista") di Hidetaka Miyazaki dal 2009. vive la passione per i Vg da completista ed è un ragazzo semplice: mangia, gioca, ama