Dr Commodore
LIVE

Gossifleur e Eldegoss: fronzoli naturali

Aaaaahhhh, sempre bello prendersi una pausa e girare per un parco di Galar, dove si possono vedere bambini che sono scappati dai genitori anche se dovrebbero essere andati anche loro allo stadio, oppure allenatori che si allenano per i tornei di Goalwick. Oh ma certo, anche per vedere mon selvatici della regione.

Se io mi travesto da cespuglio, e mi metto in mezzo a un cespuglio, posso osservare un Gossifleur (ヒメンカ Himenka), il Pokémon Fiorfronzolo di tipo erba cantare con la sua soave voce. Uhm, è bellissimo quel Gossifleur, potrei catturarla e portarla con me in lungo e in largo.

Ok, allora, facendo piano, vai pokéball!

<<Gooossiiiiiiiiii-Gosssifleurrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr>>

Ha allontanato la poké ball con il suo canto?! Ma com’è possibile?! E ora si sta pure evolvendo in un Eldegoss (ワタシラガ Watashiraga), il Pokémon Cotofronzolo, e sta anche volando via.

Noo torna qui…..

<<Gossi-gos>>

I Gossifleur e gli Eldegoss sono mon che solitamente vivono in luoghi dove la natura è incontaminata, come i percorsi 2 e 3 della regione o in varie zone delle Terre Selvagge. Il polline emanato dai primi ha delle proprietà curative che hanno effetto sia sugli esseri umani che sugli altri Pokémon, polline che con l’evoluzione diventano dei semi ricchi di sostanze nutritive, che gli Eldegoss spargono per tutta la regione di Galar per arricchirne il terreno.

Ma come possono trasportare polline e semi per tutta la regione? Semplice, sia i Gossifleur che gli Eldegoss si lasciano trasportare dal vento, cosa possibile grazie anche al loro pochissimo peso (i Gossifleur pesano 2.2 chilogrammi, mentre gli Eldegoss giusto 300 grammi in più). Mentre sono in viaggio cantano una soave canzone, che spesso ammalia così tanto gli umani da fargli decidere di catturarli.

I Gossifleur assorbono spesso la luce solare, e quando sono soddisfatti iniziano a sbocciare elegantemente, spargendo i propri petali durante il processo. Loro evolvono in Eldegoss quando raggiungono il livello 20, e con l’evoluzione i petali vengono sostituiti da una spessa lanugine che fa da cuscinetto e li protegge dagli attacchi avversari.

Gossifleur e Eldegoss sono alcuni dei mon più riconoscibili del capopalestra Yarrow, e il secondo in particolare è uno dei suoi assi nella manica assieme ai suoi Flapple e Appletun. I Gossifleur sono inoltre i mon di tipo erba con la statistica di velocità più bassa assieme ai Ferroseed.

Questa linea evolutiva possiede inoltre l’abilità peculiare Lanugine, con la quale usano i petali o i semi per rallentare qualsiasi mon in campo (tranne loro stesso) se colpiti da un attacco diretto. L’abilità ha altri effetti se messa in atto dai Gossifleur e dagli Eldegoss che vivono nell’isola di Heos, in quanto oltre a rallentare gli avversari in campo cura l’utilizzatore e infligge del danno extra agli avversari (anche se dopo non può essere usata per qualche secondo).

L’aspetto

I Gossifleur e gli Eldegoss sono mon di piccole dimensioni, e come molti mon del loro stesso tipo, ricordano delle piante. I Gossifleur presentano sulla testa un fiore di grandi dimensioni son grossi petali gialli, che copre parte della sua faccia, di pelle color crema (eccezion fatta per una piccola macchia a forma di triangolo rivoltato sulla fronte). Gli occhi presentano la sclera nera e la pupilla gialla. Presentano inoltre una specie di chioma di capelli lunghi e rossi. Il corpo è piccolo e verde, e finisce con una punta arrotondata. Le braccia sono piccole e corte. Negli esemplari cromatici il fiore è di color rosa, con alcune parti banche al centro, i capelli sono verde acqua, il corpo è verde brillante e gli occhi presentano la sclera marroncina e la pupilla rosa.

Negli Eldegoss, come detto sopra, il fiore lascia spazio ad una spessa e grande lanugine, che nel messo presenta dei semi. La base della lanugine, composta da 7-8 punte piatte e arrotondate di diverse grandezze. La testa presenta una pelle più giallognola rispetto a quand’erano Gossifleur, e anche la forma degli occhi è diversa: essi risultano un pochino più larghi, la loro sclera è color ambra e le loro pupille hanno il colore della loro pelle. Sopra gli occhi ci sono due strisce verde scure a punta.

Il loro corpo ricorda un abito verde, mentre la parte superiore gialla ricorda un mantello.Negli esemplari cromatici la pelle degli Eldegoss è giallo chiaro, mentre la base della lanugine è rosa. Il corpo assume invece i colori rosa scuro e marrone (come le strisce sopra gli occhi).

Gossifleur è ispirato ad un anemone dei boschi, mentre Eldegoss è ispirato in generale alle piante della stessa famiglia e alle palle di cotone. Entrambi hanno elementi che potrebbero derivare dalle canzoni e dai poemi inglesi dedicati a quei fiori.

I nomi inglesi di Gossifleur e Eldegoss derivano dall’unione delle parole Gossypium (il gene della pianta di cotone) e rispettivamente fleur (fiore in francese) e elder (anziano). I nomi giapponesi derivano rispettivamente dall’unione delle parole  姫 hime (principessa), 綿花 menka (cotone greggio) e 花 ka (fiore) e  綿 wata (cotone) e 白髪 shiraga (capelli bianchi).

E io che volevo catturare un Gossifleuurrrrr muaaaaahhhhh

*shine*

oh! Ma è un Gossifleur cromatico, vai poké ball!

*bluon…bluon….bluon…ka-chak I dati di Gossifleur verranno inseriti nel Pokédex*

Evviva! E sì non avevo i dati nel Pokédex, vi aspettavate che come Professore Pokémon avessi i dati di tutti?! In ogni caso, io festeggio, e se voi non avete ancora letto lo scorso episodio della rubrica, lo trovate qui.

Fonti: 1 | 2 | 3 | 4.

Articoli correlati

Yoel Carlos Schincaglia

Yoel Carlos Schincaglia

Nato il 14 febbraio 1997. Mi piacciono molto gli anime e credo nella canzone che ho nel cuore.

Condividi