fbpx
Approfondimento Giochi da tavolo Nintendo Pc Ps4 Videogames Xbox One

DrCommodore Gaming, i migliori speciali e approfondimenti di Ottobre 2018

DrCommodore

Ti sei perso qualcosa? Ecco il Gaming a tuttotondo con gli articoli più interessanti di Ottobre 2018

L’universo dei giochi – se non addirittura il multiverso – è composto da innumerevoli sfaccettature, le quali spaziano dall’Arte alla Tecnica, dal ciò che è tecnologico a ciò che è psicologico. Proprio per questo, riteniamo che servano diverse lenti per comprenderne le dinamiche e carpirne i segreti, e dunque proponiamo mensilmente una rosa di articoli per scrutare a tuttotondo la passione di milioni di persone. Giocare è una cosa seria, e anche nei momenti più buffi e grotteschi c’è sempre materiale sul quale riflettere. Per questo motivo, Ottobre ha visto la creazioni di speciali e approfondimenti, in grado di porre Videogiochi e Giochi da Tavolo sotto altre luci, coglierne la relazione con gli altri medium e proporre un’analisi delle opere diversa, meno convenzionale e protesa verso la comprensione del linguaggio ludico.

Gli articoli scritti sono numerosi, tra essi qualcuno potrebbe essere stato sommerso nottetempo, ed è proprio questa l’occasione per recuperare le letture più interessanti. Sperando in un Novembre altrettanto ricco di novità dal mondo del Gaming, facciamo un ripasso di tutto ciò che i trentuno giorni di Ottobre ci hanno offerto.

Blockbuster videoludici, l’eclettismo peculiare di Sony

Blockbuster

“L’industria videoludica è in costante evoluzione. L’evoluzione rapida, frenetica ed espansiva degli ultimi anni, ha portato l’Arte del Videogioco a essere “contaminata” dall’opinione pubblica – tra contraddizioni, celebrazioni e ambiguità. Lo sviluppo di esperienze interattive digitali è sempre stato un bellissimo missaggio tra arti audiovisive, informatica, musica e conoscenze trasversali, ma oggi gli equilibri di questi elementi hanno una quadra talvolta sproporzionata. Alcuni di essi sono cresciuti esponenzialmente, concretizzandosi nel Blockbuster Videoludico (appellativo coniato da noi per descrivere il fenomeno).” Continua a leggere…

Days Gone fuori dall’orda, la nostra anteprima da Milan Games Week 2018

Days Gone

“La versione di prova messa a disposizione, non è stata in grado di mostrare in azione quello che è il concept di fondo di Days Gone. Avremmo voluto vedere l’orda integrata nel contesto della trama, anziché affrontare piccoli gruppi che hanno esposto il fianco di un’intelligenza nemica da rivedere. L’orda, presa separatamente, suscita le giuste sensazioni tipiche dell’orrorifico: paura, tensione, soggezione. Tuttavia, l’impianto di combattimento crolla nel momento in cui ci si accorge che la moto è utile fondamentalmente ad allontanarsi, per poi scendere a piedi e sparare, se non poco altro.” Continua a leggere…

Forza Horizon 4 è prevedibilmente il migliore

Forza Horizon 4
ph. Marco Sergio Silvestri

“La versione di prova messa a disposizione, non è stata in grado di mostrare in azione quello che è il concept di fondo di Days Gone. Avremmo voluto vedere l’orda integrata nel contesto della trama, anziché affrontare piccoli gruppi che hanno esposto il fianco di un’intelligenza nemica da rivedere. L’orda, presa separatamente, suscita le giuste sensazioni tipiche dell’orrorifico: paura, tensione, soggezione. Tuttavia, l’impianto di combattimento crolla nel momento in cui ci si accorge che la moto è utile fondamentalmente ad allontanarsi, per poi scendere a piedi e sparare, se non poco altro.” Continua a leggere…

Omicidio tra ragazzi, La Stampa dà la colpa ai videogiochi ma fallisce nelle prime righe

La Stampa

“Manuel Careddu è stato ucciso per un debito legato allo spaccio di droga. La vittima aveva solamente diciotto anni, ed è stato sottratto alla gioia della vita da colpevoli in età compresa tra i diciassette e i vent’anni. A distanza di un mese dal delitto, dopo un fugace ritorno alla quotidianità, è scattato l’arresto per i cinque carnefici di Manuel. Dunque, parliamo di ragazzi pressoché coetanei, come afferma Nicola Pinna nel suo articolo pubblicato per La Stampa. Eppure, il Signor Pinna, in un dettagliato resoconto del quadro generale dell’indagine, fugge con agilità dal fulcro dell’accaduto: dei giovani ragazzi, taluni neppure giunti alla maggiore età, fanno parte di un traffico organizzato che contempla l’uccisione di un debitore.” Continua a leggere…

I 10 giochi per rilassarsi dopo la scuola e vivere meglio lo studio

No Man's Sky

“Amato e odiato Ottobre, strascico di Settembre e trampolino verso pioggia e vento gelido, nonché il mese delle prime verifiche scolastiche. Superiori, Medie e Università, poco importa il tipo di corso: tutti gli studenti sono sulla stessa barca, e a suo modo ognuno ha bisogno del suo “momento videogiochi” per ammorbidire la durezza degli studi. Che sia una sola ora pomeridiana, o una lunga sessione di gioco serale, abbiamo individuato giochi del recente passato adatti a ogni genere di situazione. Dopo aver fatto i vostri compiti, potreste scoprirvi amanti dei JRPG con Dragon Quest XI, o dopo un intenso pomeriggio di libri per la sessione d’esami autunnale, potreste desiderare solamente l’ecatombe di Od su Sunset Overdrive. Lo studio è tornato: pensavate che DrCommodore Gaming sarebbe rimasta a guardare anziché consigliarvi i 10 giochi per rilassarsi dopo lo studio?” Continua a leggere con…

Cult Videoludici e come riconoscerli, da Half Life a God of War

God of War

“(…) Quali elementi fanno di un’opera un cult videoludico? Ovvero, quali sono quegli aspetti che rendono un videogioco il blue print dal quale partire per creare l’esperienza di gioco definitiva? In questa nostra analisi capiremo quali sono stati, sono e potrebbero essere i cult videoludici di questa e delle prossime generazioni. Parleremo dell’ultimo God Of War e del perché sia un cult mancato, e inoltre capiremo perché Red Dead Redemption 2 potrebbe essere il prossimo punto di partenza per l’industria. Da questo semplice pretesto, iniziamo quindi a parlare più approfonditamente di questi argomenti, prendendo come incipit proprio il passato, nonché tutti quei giochi consacrati come cult nei decenni passati.” Continua a leggere…

I bot su PlayStation e il sensazionalismo de Le Iene

Le Iene

“In data 23 Ottobre 2018, sul sito de Le Iene è infatti apparso un articolo intitolato “Messaggi porno sulla playstation, attenti ai vostri bambini“, che trovate qui. Il titolo appare sin da subito provocatore, ed è evidente come voglia attirare l’attenzione di genitori giustamente preoccupati per i contatti dei propri figli con il mondo di Internet. Fin qui, non ci sarebbe nemmeno alcunché di male: il problema risiede nella volontà di accrescere la paura dei genitori, e strumentalizzarla per ottenere visibilità e interazione con il sito. L’articolo, infatti, ha solo apparentemente lo scopo di avvertire i genitori dei rischi che i loro figli potrebbero correre sul web; in realtà, tutta la vicenda narrata al suo interno si appoggia sul nulla, e dunque l’allarme non ha senso di esistere. Vediamo insieme i dettagli di questo articolo, per cercare di capire dove esattamente si nascondano la sua malizia e il suo sensazionalismo.” Continua a leggere…

Kingdom Hearts 3 è vivo e scintillante, l’analisi della demo di Milan Games Week 2018

Kingdom Hearts III

“(…) Nonostante il breve tempo a disposizione con Kingdom Hearts 3, il sottoscritto si è sforzato di estrapolare quante più informazioni dagli appunti presi di sfuggita sul tipico taccuino dello scrittore. Indice della qualità di un gioco è anche il livello di profondità verso il quale l’analisi del suo design può spingersi. Da semplici impressioni su una demo, incrociando il sottotesto ludico dei gameplay visti tempo addietro, siamo riusciti a definire nel dettaglio alcuni elementi di novità del gioco, nonché ciò che lo pone in continuità col franchise. La produzione è stata in grado di muoversi nel rispetto degli elementi distintivi di Kingdom Hearts, rimodellandone i punti di forza con tutto ciò che è stato apprezzato delle iterazioni secondarie (…)” Continua a leggere…

Forza Horizon 4, le migliori foto di Commodore Zone #CommodoreLens

Forza Horizon 4
ph. Corrado Papucci

“Ogni giorno si vedono imprese fotografiche sempre più ardite, capaci di catturare l’energia ruggente nei motori, o scatti delicati, che sanno cogliere la bellezza delle curve in movimento. L’interazione tra automobile e natura non è mai stata resa in modo così eccellente nella storia dei giochi di corse, e Playground Games fornisce lo strumento necessario per far sì che i momenti più suggestivi non si perdano tra una gara e l’altra. Proprio per questo, abbiamo deciso di coinvolgere i nostri utenti in una galleria di immagini che vuole cogliere l’essenza di Forza Horizon 4, con i diversi occhi di ciascun membro della community. Dai verdi panorami dell’Inghilterra d’Estate, alle violente cascate del primo Autunno britannico: esploriamo il paesaggio col primato delle ruote e dell’obiettivo, in immagini dal componimento sempre diverso e personale.” Continua a leggere…

Huawei vs Nintendo, provocazione o previsione

Huawei

“Il 16 ottobre, Huawei, colosso cinese che opera nel settore della telecomunicazione, ha rivelato la sua nuova gamma di prodotti con un’evento dal vivo a Londra. E come da tradizione, per ogni grande prodotto vi è una grande presentazione; sul palco sono stati mostrati tutti i dispositivi che verranno commercializzati nei prossimi mesi, incluso il nuovo phablet Mate 20 X. Un vero e proprio gioiellino, nato però con un obiettivo ben preciso: contrastare Nintendo Switch. La sfida è stata lanciata in diretta sul palco dal presentatore, di fronte a decine di migliaia di spettatori, con tanto di comparazione hardware.” Continua a leggere…

L’ambiguo destino dei giocatori “standard” in mezzo al 4K

Xbox One

“Dall’avvento delle console mid-gen, è venuta meno la sicurezza totale sul rendimento delle proprie macchine da gioco. Il marketing volto ai nuovi elaboratori non aiuta le vecchie console, che molto spesso vengono dimenticate anche in chiave informativa. Quante volte ci chiediamo se un nuovo videogioco abbia davvero il potere di esprimersi al meglio su PlayStation 4 e Xbox One, in seguito all’entrata in scena di PS4 Pro e Xbox One X? Spesso si tende a invertire il rapporto che lega le console di base alle mid-gen, guardando alle prime come macchine obsolete, quando bisognerebbe al contrario vedere le ultime come prodotti più performanti di macchine di pari dignità.” Continua a leggere… 

La Terra è il centro dell’Universo e diventa un family game, ecco Tolomeo

Tolomeo

“Secoli e secoli addietro, un misterioso personaggio associò per sempre il suo iconico nome al Geocentrismo. Il famigerato Tolomeo, col benestare millenario delle menti intellettuali di tutto il mondo, perfezionò il modello di Ipparco nel secondo secolo dopo la venuta di Cristo. La complessità delle specificazioni aggiunta fu tale che tutt’oggi i libri di Storia parlano di Teoria Tolemaica, spesso in contrapposizione con la linea sulla sabbia tracciata da un “eppur si muove” destinato a riecheggiare nel tempo. Dal diciassettesimo secolo, tutta la ricerca sui segreti del cosmo parte dal concetto basilare che i corpi del nostro Sistema ruotano attorno al Sole, ma non si può dire lo stesso per il Game Design. Infatti, cos’è più interessante: tradurre in meccaniche di gioco un modello dato per assunto, o fare lo stesso con una teoria folle e superata da secoli? La risposta è presto detta, e ce la dà Diego Allegrini con il suo ‘Tolomeo’.” Continua a leggere…

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steame Twitch.

Facebook Comments

Samuele Sanesi

Giocatore da sempre, Game Designer come stile di vita. Caporedattore nel tempo libero (a volte anche in quello occupato). Mangio salutare e bevo tanta acqua, perché i videogiochi tra settanta anni non si giocheranno da soli. Ho predilezione per ogni forma di intrattenimento ludico. Amo la mia città, le tradizioni Italiane e la mia famiglia. Uno dei miei hobby è la critica del Tiramisù. Ho visto navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione.