Videogames

Halo Infinite: il nuovo gameplay raccontato dagli sviluppatori

Halo Infinite Multiplayer gameplay

Il gameplay del multiplayer di Halo Infinite mostrato per la prima volta nel dettaglio, con tanto di developer diary che racconta le novità

Oggi Microsoft ha pubblicato un’anteprima di una decina di minuti sul gameplay della componente multiplayer free-to-play di Halo Infinite, andiamo a scoprirne i punti salienti insieme.

Voglia di rinnovare ma con riguardo al passato

Halo è sempre stato uno sparatutto per tutti i gusti, che può essere apprezzato da chi ama gameplay alla CoD, con la modalità SWAT senza scudi, o per chi ama gli sparatutto alla Battlefield con mappe vaste e vari veicoli utilizzabili, ma soprattutto ha una sua firma inconfondibile che lo rende completamente diverso da tutti gli altri FPS in circolazione.

Tom French, creative Director della componente multiplayer, ammette senza rimorso la difficoltà nel rinnovare una serie unica come Halo, ma mantenendo gli elementi che la hanno sempre contraddistinta (per esempio, in Halo, a parte il 5° capitolo, non si è mai potuto mirare con il collimatore, e in Halo infinite la tradizione sembra essere rispettata).

la sfida più grande credo sia stata rispettare il lascito di ciò che c’è stato prima, ma al contempo provare a costruire qualcosa di nuovo. 

L’idea dietro l’arena è un gameplay solido e bilanciato, che permette a tutti i giocatori (nuovi e vecchi) di poter trovare il proprio stile di gioco durante le varie partite, a seconda delle armi che ci si parano davanti.

Un multiplayer libero, definito “sandbox”

La libertà di scelta è un punto cardine nella visione di 343 Industries che ha deciso di far tornare gli equipaggiamenti (introdotti, ricordiamo, da Bungie con Halo Reach) ma di renderli più consoni al gameplay di questo rinnovato Halo Infinite. Uno fra tutti il rampino, che permetterà ai giocatori di spostarsi molto velocemente da un punto all’altro della mappa, un po’ come accade con Pathfinder in Apex Legends, o come accadeva in Titanfall 2.

non è solo espressione d’abilità ma una nuova possibilità tattica per i team di coordinarsi

L’interazione fra armi, equipaggiamenti e obiettivi è stata rivisitata per risultare “super amazing” e per dare ancora più possibilità tattiche, ora come ora anche i potenziamenti che prima erano “consumabili” (come il sovrascudo o l’invisibilità attiva) adesso saranno utilizzabili alla bisogna invece di essere sprecati nel momento del pickup. ciò significa che se dovessimo essere uccisi durante la partita, dropperemo i nostri averi, in puro stile moderno

Ora i veicoli saranno danneggiabili pezzo per pezzo

Come potete vedere nell’immagine sottostante, o dal Gameplay ufficiale, i veicoli ora avranno la possibilità di perdere le ruote o distruggersi in più punti per modificarne la guidabilità e l’utilizzo sul campo di battaglia.

In più è stato aggiunto un nuovo veicolo al “garage” del multiplayer, cioè il Razorback. Questo pickup è capace di trasportare 4 passeggeri più uno scomparto posteriore con spazio per armi, torrette, bandiere, teschi e chi più ne ha più ne metta .

Il Razorback è un lontano cugino del Warthog e siamo sicuri che non sarà l’unica novità aggiunta con questa nuova iterazione della saga. ma è da sottolineare che i veicoli (così come le armi e le corazze) saranno completamente personalizzabili alla bisogna come più preferiamo.

D’ora in poi inoltre, i veicoli non saranno più spawnati a caso per la mappa, ma un pelican li porterà a destinazione (con tanto di voce che annuncia il loro arrivo, ancora una volta simil-Titanfall) oltre a varie capsule contenenti armi ed equipaggiamenti in stile Delta Halo (Halo 2).

Tutto questo lavoro di user-experience è stato fatto per aumentare il feeling da prima linea di un grande e futuristico campo di battaglia.

Enfasi totale sulla personalizzazione, ma niente loot box

L’espressione del proprio mood e del proprio gusto è un altro elemento posto al completo rinnovo da parte di 343i, con l’aggiunta perla prima volta di Intelligenze Artificiali che ci comunicheranno informazioni importanti durante le battaglie. 

Le IA sono personalizzabili e la loro voce è modificabile pe renderli più adatti al nostro modo di giocare e di vivere l’esperienza del multiplayer di Halo Infinite (anche se ricordiamo un altro gioco che aveva le IA con voci personalizzabili ndr.)

Per noi è tutto puntato al sentirsi uno spartan all’inerno del multiplayer, tu sei TU all’interno dell’universo di Halo

Tutto è personalizzabile, dagli emblemi alle armature, dal colore delle armi ai veicoli sia in-game che attraverso il portale Halo Waypoint. La cosa più nobile però di tutto questo discorso sulla personalizzazione è che NON CI SARANNO LOOT BOXES tutto è sblocacbile attraverso il Battlepass, che sarà un costo da sostenere una volta sola per tutta la vita del gioco, senza acquisto stagionale ne scadenza, con la possibilità di scegliere da quale season far partire i propri progressi (anche quelle passate!)

Tutto ciò che è sbloccabile nel Pass Battaglia non sarà messo in vendita altrove, mai, e tutto ciò che non è acquistabile o sbloccabile tramite BP sarà ottenibile gratuitamente semplicemente giocando.

Ogni stagione avrà un suo tema che porterà diverse novità e sbloccabili intonate alla season, tra cui quella bellissima armatura da Samurai che vedete qui sotto (e che ricorda molto la Hayabusa di Halo 3).

Tutto il multiplayer sarà Free to Play

Tom French dichiara che:

la scelta di rendere il gioco free to play è stato un bel traguardo, perchè si potranno attirare nuovi giocatori ad ogni aggiornamento.

Il gioco ovviamente supporterà il Crossplay fra Xbox e PC con tanto di Cross-Progression fra le due piattaforme. È una grande novità per il franchise che punta ovviamente a riprendersi il trono come uno degli sparatutto multiplayer più giocati di tutti i tempi.

Proprio a questo proposito, gli sviluppatori di Halo Infinite hanno deciso di aggiungere una modalità training, che servirà a rendere la vita più facile ai nuovi giocatori, o a coloro che non sono abituati alle meccaniche di arrampicata di Halo 5 o le varie novità introdotte con il titolo.

Oltre tutta questa enorme lista di aggiunte e novità, ci rendono noto che dei contenuti aggiuntivi sono già in sviluppo, e che se siete curiosi di provare il multiplayer di Halo Infinite in anteprima potete tentare la fortuna ed iscrivervi al programma Insider, e sperare di essere convocati per il prossimo Flight.

Cosa ne pensate di questa anteprima? curiosi di provare Halo Infinite su Xbox e PC alla fine di quest’anno? 

 

 

 

 

L'autore

Gennaro Lazzizzera

Nato (quasi) con la prima xbox in mano. il mio primo videogame è stato The Getaway per PS2 ed è stato letteralmente amore a prima vista (mai vista una alfa romeo in un videogioco prima di allora). Appassionato di videogiochi ma anche di Informatica, Tecnologia e Meccanica

Twitch!

Canale Offerte Telegram!