fbpx
Film/Serie Tv

Original vs Reboot – Capitolo 1 “Teen Titans”

Oggigiorno molti canali di intrattenimento per bambini si sono lasciati prendere dalla nostalgia dei molti fan che sono cresciuti con loro,
basti pensare alle innumerevoli serie reboot della famosissima casa di produzione Cartoon Network, oppure alla rinata serie DuckTales da poco rilasciata dalla Disney per il loro canale Disney XD.
Ma per quante serie reboot vengano fatte, molte delle opinioni dei fan puntano nella stessa direzione: “L’originale era meglio”.

Ma siamo sicuri che sia realmente così?
In questo primo articolo inizieremo prendendo come esempio una delle opere che ha fatto di più

infuriare il fandom di tutto il mondo: Teen Titans GO!
Questa serie cerca di distaccarsi dalla sua controparte del 2003 diventando di fatto la parodia di quest’ultima, anche se parodia non è il termine adatto.

Mentre la serie originale dei Teen Titans si concentrava di più sulla parte supereroistica dei personaggi, avendo una trama, uno sviluppo dei personaggi e mantenedo anche delle parti comiche, la sua versione GO! è semplicemente una commedia in tutti gli episodi. Difatti ci sono molti episodi nel quale viene ricordato al pubblico, appunto, che si tratta di una parodia dell’originale, a volte anche prendendo in giro lo stesso pubblico facendo riferiment
i a quanto sia diversa questa serie reboot da quella originale.

Il team stesso ha subito delle alterazioni, in modo da essere adattato ad una serie comedy, cercando di evitare il confronto con la prima incarnazione, trasformando Robin da serio e scaltro leader in un egocentrico e piagnucolone, Cyborg e BB da due amici stretti e la forza bruta del team nei “festaioli”, Corvina da personaggio con uno sviluppo nel fattore amicizia in una persona senza emozioni al di fuori della rabbia e Stella da extraterrestre vogliosa di imparare il comportamento umano in una demente. Questo è stato fatto per permettere più situazioni comiche all’interno degli episodi e questo cambiamento è stato portato anche ai villains della serie come Slado, tanto cattivo quanto misterioso nella versione del 2003 che nella nuova serie viene citato in qualche occasione e mai fatto vedere o Trigon, portatore di morte e distruzione sia nella serie Teen Titans sia nei fumetti marchiati DC, che a differenza di Slado compare fisicamente nel reboot ed è una caricatura del solito padre da sitcom, con annesse risate in sottofondo, mantenedo comunque il suo lato malvagio.

Qualcuno potrebbe vedere queste rivisitazioni dei personaggi come un insulto alla prima incarnazione, ma invece danno una sensazione di diverso ed a tratti divertente.

Ora, il vero problema del reboot non sono i personaggi in sé, dato che cambiando il carattere ai personaggi vi saranno interazioni diverse fra di essi, ma il vero problema sono le vicende dei nostri eroi. Ovviamente vi sono molti episodi che riescono a farti ridere, ma se gli episodi che fanno effetivamente ridere sono molti, gli episodi deludenti sono ancora di più. Si passa dalla genialità come il villain Control Freak che compare nella tv della T Tower per mostrare la prima incarnazione del team alla loro controparte GO! e minacciandoli dicendo che se non cambiano tipo di umorismo anche loro verranno “rebootati” o la Young Justice, in particolare Aqualad, che esplicitamente dicono al team di essere più seri nel loro lavoro da supereroi, al nosense più assoluto, come Silky che si ritrova in Messico e ottiene una fidanzata(e sottolineamo UMANA) a Corvina che senza il mantello cambia personalità e cambia il suo nome in Lady Gambasus.

Quello che serve è un po’ di bilanciamento nel gestire la comicità negli episodi, che se resa unicamente incentrata sull’assurdità ai bambini può anche piacere ma alla lunga comincia a pesare. Prendiamo in esempio gli Animaniacs: era un cartone principalmente per bambini ed era uno dei più assurdi, ma nonostante ciò riusciva a bilanciarsi lasciando solo i personaggi principali assurdi, o al massimo con qualche personaggio di sfondo, in un contesto pressocchè normale. Mentre in Teen Titans GO! l’intero mondo in cui vivono personaggi è assurdo e questo sminuisce ciò che potrebbero offrire i personaggi a livello umoristico.
Comunque sia, che amiate o che odiate Teen Titans GO!, bisogna dare atto a questa nuova trasposizione del programma, che nonostante i suoi numerosi difetti si può differenziare da quel che era la sua versione del 2003, a differenza di qualche altro reboot di Cartoon Network, ma di questo ne parleremo in un altro articolo.

Al prossimo capitolo di Original VS Reboot

Facebook Comments

Twitch!

Canale Offerte Telegram!