Dr Commodore
LIVE

La prima console Playstation compie 28 anni! Alcuni titoli per ricordarla

Il 3 Dicembre 2022 si fanno ufficialmente gli auguri alla prima console Playstation, e quest’anno l’eterna console del colosso Sony comunemente chiamata Playstation 1 o X compie ben 28 anni! Dal 1994 sono state scritte vere e proprie pagine di storia dell’industria videoludica, con la console che conta oltre 4000 titoli ufficiali e altrettante demo e progetti minori.

La community si riunisce sui social e sui forum a tema videoludico per celebrarla, ricordandone i vari capolavori che hanno segnato in modo permanente la nostra infanzia e tutti gli eventi passati che avevano un gusto completamente diverso rispetto al presente dove ormai è molto più difficile provare le stesse sensazioni.

I giocatori giapponesi sono i più attivi nel ricordare Playstation 1, condividendo momenti nostalgici, omaggi ai titoli più caratteristici e pezzi di storia PSX quali riviste, poster e foto. Comuni anche i video di gameplay o di spot pubblicitari, nonché l’iconica intro che ci lasciava con il fiato in sospeso all’avvio di ogni disco.

playstation 1 celebrazione 28esimo anniversario

Una camminata tra i titoli Playstation 1

Anche la nostra redazione vuole offrire un omaggio a questa console, proponendovi una lista di giochi molto particolare. Playstation 1 ha fatto nascere titoli come Final Fantasy, Resident Evil, Metal Gear Solid, o anche titoli più iconici per l’epoca come Spyro the Dragon e Crash Bandicoot, che comunque nel corso degli anni sono passati alle generazioni successive e che quindi ancora fanno parte della nostra quotidianità. Questa lista tuttavia vuole focalizzarsi su quelli meno conosciuti, anche dei titoli più famosi, ma che magari vi sbloccano un ricordo.

Kula World

Tra i generi principali dei giochi Playstation X spopolavano i rompicapo/platform tra questi Kula World, uno dei più intriganti dell’epoca. L’obiettivo è semplicemente far rotolare una palla fino all’uscita, sbloccandola raccogliendo le apposite chiavi per aprirla e collezionando i frutti, le monete e i potenziamenti per ottenere punteggio extra e sbloccare livelli bonus (alquanto epilettici).

150 livelli base più sfide extra in cui battere il tempo e mettersi alla prova saltando di piattaforma a piattaforma in un gioco dove la prospettiva fa da padrona, accompagnato da una delle colonne sonore più calme e rilassanti di quei tempi. L’originalità di questo rompicapo portava non pochi grattacapi ai giocatori. Kula World fu riproposto sul PSN store per Playstation 3 e PSP come un titolo da provare anche se non si è amanti del genere.

kula world playstation 1

Lemmings

Le musiche e i suoni di questo titolo sono tra i più nostalgici della prima generazione Playstation. Ascoltando anche solo la prima tra le tracce che accompagnavano il giocatore nei livelli è quanto basta per ricordarsi questo rompicapo. Con elementi di strategia, Lemmings offriva delle sfide intriganti, dove lo scopo era semplicemente portare il numero di ominidi dai capelli verdi richiesto all’uscita.

La dinamica molto semplice prevedeva un ingresso per i Lemmings, diversi ostacoli per raggiungere l’uscita e dei ruoli limitati da assegnare ad ogni personaggino per superarli, che in mancanza di quest’ultimo, semplicemente camminavano avanti e dietro, il tutto distribuito su 4 Difficoltà divise per 120 livelli base, più 100 livelli aggiuntivi con l’espansione, su uno scenario bidimensionale composto da uno o più schermi su cui spostarsi liberamente. Un gioco perfetto per rilassarsi.

lemmings playstation 1

Rescue Shot

Ai tempi della Playstation 1 era comune trovare delle versioni non originali dei giochi in vendita ad esempio nei mercatini. Ma vi è mai capitato da più giovani di passare vicino una bancarella con in vendita alcuni giochi, vedere un fantomatico gioco targato Pokémon, acquistarlo solo per provarlo a casa e scoprire che si tratta di un gioco completamente diverso? Ebbene quel gioco che spesso appariva sui nostri schermi era proprio Rescue Shot.

Il gioco era un semplice sparatutto in prima/terza persona, di quelli stile Sala Giochi con la pistola ottica, ma in versione fiabesca e con protagonista Bo, un coniglietto che perde la memoria portandolo ad iniziare un viaggio tra i vari mondi con lo scopo di ripristinarla. Il gioco si presentava in 3 difficoltà diverse, e vite limitate, con impossibilità di effettuare salvataggi. Al tempo era un gioco anche piuttosto difficile, colpa anche dei comandi poco reattivi, ma nel complesso un passatempo abbastanza divertente.

rescue shot playstation 1

Crash Bash

Il mondo di Crash Bandicoot non si è limitato soltanto ad avventura e corse con le macchine. Crash Bash era uno dei migliori giochi multigiocatore del panorama Playstation 1, viabile anche da giocatore singolo, caratterizzato da una grande quantità di minigiochi, riproposti con dinamiche differenti e più difficili con il proseguire dell’avventura e che presentavano sfide aggiuntive contro il tempo, contro avversari più forti o con svantaggi per intrigare il giocatore.

In una sfida bene contro il male, Crash contro Cortex con la possibilità per il giocatore di schierarsi liberamente e scegliere tra 8 personaggi (ognuno con i suoi pregi nell’affrontare i contenuti) divisi in 2 squadre da 4, per poi affrontare tutte le sfide, vincere trofei, gemme e reliquie e affrontare i Boss capitanati dal solito Nitros Oxide. Crash Bash è uno dei giochi della serie che avrebbe indubbiamente meritato una rimasterizzazione per essere rigiocato, specialmente in un’epoca dove il multigiocatore online la fa da padrona e che sarebbe stato perfetto per come è strutturato.

crash bash playstation 1

Tombi!

Non molti ricordano questo platform, ma Tombi è stato un gioco molto apprezzato dalla critica, ricevendo principalmente recensioni positive. Le avventure di Tombi, il protagonista, sono raccontate nel primo titolo interamente in 2D, e proseguite nel secondo titolo Tombi 2 sviluppato invece in 3D, attraverso un sistema di quest principali e secondarie affrontabili grazie a vari potenziamenti sbloccabili e un primitivo ma efficace sistema di esperienza che gli permette di sfruttare oggetti magici.

Lo scopo è quello di sconfiggere i Maiali cattivi Koma, comandati dai Sette Maiali Cattivi, i quali hanno lanciato diverse maledizioni sull’isola dove abita il nostro protagonista, provocando caos e rubando tesori e cimeli preziosi e rapinando persone. Tombi si lancia all’avventura per aiutare gli abitanti e gli animali dell’isola, e catturare gli stregoni cattivi lanciandoli nei Sacchi del Maiale al fine di esiliarli dall’isola.

tombi playstation 1

Bugs Bunny Perso nel Tempo & Bugs e Taz in Viaggio nel Tempo

I due titoli con protagonista il coniglio più famoso del mondo sono probabilmente i migliori giochi a tema Looney Tunes della prima generazione Playstation. Vestendo i panni di Bugs Bunny ci lanceremo nei vari mondi caratteristici prima classici, poi in una versione del passato, incontrando quasi tutti i personaggi, ognuno con il suo ruolo, alla ricerca delle sveglie e degli ingranaggi del tempo.

Entrambi sono giochi platform e mentre in Bugs Bunny Perso nel Tempo si poteva contare solo sull’abilità di Bugs e lo sblocco di alcuni potenziamenti da utilizzare in apposite zone per raggiungere luoghi diversi, nella versione con Taz i potenziamenti sono stati sostituiti con le combo di movimento tra i 2, quali ad esempio l’utilizzo del diavolo della Tasmania come gradino morbido su cui saltare o il lancio di Bugs accartocciato come una palla. Le diverse interazioni divertenti li hanno resi capisaldi dell’infanzia di molti.

bugs bunny e taz playstation 1

Parappa the Rapper

Come non includere nella lista uno dei primi giochi ritmico-musicali della console Playstation. Diversamente dai vari titoli di Beatmania, altra grande serie di giochi musicali, giocare a Parappa The Rapper significava vivere un’avventura al ritmo delle canzoni del protagonista, impegnato a guadagnarsi il successo come rapper e a conquistare la sua bella con la sua musica.

La dinamica era molto semplice: osservare i pulsanti passanti sullo schermo, schiacciarli a ritmo il più precisamente possibile per soddisfare il pubblico e guadagnare un voto positivo ed un punteggio alto. Più alta era la difficoltà che si sceglieva, più il ritmo dei tasti doveva essere preciso. Le canzoni poi non era altro che la descrizione della situazione in cui si trovava Parappa in quel momento, cantata in coppia con personaggi sempre diversi; ma chi tra quelli che ci ha giocato non se ne ricorda almeno una?

parappa the rapper playstation 1

Al giorno d’oggi Playstation 3, PSP, l’emulazione PC o una rispolverata della nostra PSX ci consente di poter rigiocare alcuni, se non tutti, i nostri titoli preferiti, dei quali menzioni importanti per Hercules, Mickey’s Wild Adventure, Soul Reaver, i primi Rayman, Oddworld e Medievil (che abbiamo anche visto rimasterizzati), Gex: Enter the Gecko.

La lista potrebbe andare avanti all’infinito, d’altronde nel nostro cuore questi titoli sono collegati solo a ricordi felici di ore passate a divertircisi sopra. Momenti a cui pensiamo con un sorriso, con la voglia un giorno di riprovare le stesse emozioni e tornare i bambini. Momenti che non ci sarebbero stati senza la nascita della nostra cara amata console. Auguri Playstation 1!

artwork personaggi playstation 1

Leggi anche: KRYPTOMON: UN NUOVO MONDO 3D IN STILE POKÉMON

Articoli correlati

Condividi