Dr Commodore
LIVE

Marvel’s Spider-Man: Miles Morales, la recensione su PC: Squadra che vince non si cambia

Marvel’s Spider-Man: Miles Morales sbarca su PC distanza di pochi mesi dall’arrivo di Peter Parker sui nostri schermi da Master Race, il capitolo del secondo arrampicamuri della grande mela ci delizia con il suo gameplay migliorato rispetto al capitolo precedente e prova addirittura a migliorare la qualità visiva complessiva, con supporto completo a tutto il ben-di-dio possibile e immaginabile per i possessori di schede video di ultima generazione.

Le novità su pc, ancor più che per Marvel’s Spider-man, sono relative al comparto tecnico, dato che il tutto si basa su un videogioco della generazione corrente che aveva già non solo una qualità complessiva molto alta, ma era stato pensato per essere giocato su console compatibili con i sistemi di supersampling di AMD (architettura base di PS5). Andiamo a scoprire insieme in cosa è cambiato il titolo e in cosa è rimasto il classico amichevole spiderman di quartiere (al quadrato)

SPIDER-MAN Miles Morales recensione

Spider-Man è Ri-ri-tornato, e noi ormai conosciamo New York come le nostre tasche

Spider-Man Miles Morales è un titolo relativamente nuovo, quindi ci sta che le novità introdotte non siano da capogiro, ma possiamo sempre confermarvi quanto la fatica di Insomniac Games sia riuscita a trasformare il miglior gioco su Spiderman in un gioco che, pur essendo un more-of-the-same, con qualche piccola trovata di gameplay risulta divertente e anche ancora più dinamico di quanto non fosse il capitolo dedicato a Peter.

La trama del titolo si sviluppa a circa un anno dopo la “Trasformazione” di Miles e la fine di Marvel’s Spider-Man, con il nostro giovane protagonista che si ritrova suo malgrado ad essere l’unico e solo protettore della città dinanzi ad un pericolo che nessuno avrebbe potuto prevedere. Fortunatamente fra gli assi della manica del caro “Altro Spiderman” c’è il potere del Venom (e ci chiediamo come gestiranno la situazione quando in Marvel’s Spider-man 2 apparirà il simbionte omonimo ndr.)

Come per la scorsa esperienza, il livello iniziale aiuta in tutto e per tutto a mostrare le novità grafiche introdotte nella versione PC, come Framerate sbloccato, Ray-Tracing, DLSS e supporto ai monitor Ultra-Wide, ma allo stesso tempo ci fa capire quanto le prestazioni siano meno brillanti rispetto a prima, anche se sulle rispettive pagine di Steam non ci sono differenze fra i requisiti consigliati dei due giochi.

New York più viva che mai

In Marvel’s Spider-Man: Miles Morales, la Grafica è stata ulteriormente migliorata rispetto alla versione per Playstation 5 ed è stata anche condita dalla gamma di opzioni grafiche classiche a cui i giocatori PC sono già abituati sulle conversioni di Sony Interactive Studios come ad esempio il frame rate sbloccato e il supporto alle tecnologie assistite da Intelligenza artificiale di miglioramento delle prestazioni tramite NVIDIA DLSS e miglioramento della qualità dell’immagine NVIDIA DLAA, senza dimenticare l’AMD Super FX che svolge la stessa funzione per la casata rossa.

Miles Morales su PS5 aveva già i Riflessi in ray-tracing, ma qui sono stati potenziati, così come le ombre che sono state riviste e migliorate, e grazie alle quali potremo ammirare la città prendere vita con panorami più realistici ma anche PC che diventeranno dei forni termo-nucleari se avrete l’ardore di settare tutte le opzioni grafiche al massimo.

Fa piacere inoltre il solito supporto per monitor ultra-wide con cui ammirare i panorami cinematografici della New York disegnata da Marvel con monitor di diversi rapporti di risoluzione tra cui 16:10, 21:9, 32:9 e addirittura 48:9 per le configurazioni a triplo monitor compatibili con Eyefinity e Nvidia Surround. Per finire Sony ha voluto regalarci un’esperienza completa, aiutandoci a sentirci davvero Spider-Man grazie al supporto del feedback aptico e dei trigger adattivi del DualSense (Purtroppo, come per tutti i titoli Sony arrivati di recente su PC, solo su connessione USB cablata, davvero un gran peccato).

Il resto è rimasto buono esattamente come ce lo ricordavamo

Il gameplay è lo stesso della versione Playstation, con le novità introdotte che si adattano ai nuovi poteri Venom di Miles. il combattimento è sempre il free-flow che ormai abbiamo imparato a conoscere e resta è un piacere da guardare e da giocare, ma la ciliegina sulla torta è la possibilità di compiere mosse e contromosse spettacolari con l’energia elettrica che ci scorre nelle vene. A differenza di Peter, questo spider-man non ha a disposizione tantissimi gadget, ma dovrà fare affidamento solo su quattro di essi, ponendo così un focus più importante sul combattimento a mani nude e il raggiungimento di un determinato numero di colpi per compiere azioni spettacolari e mosse finali.

Tornano anche qui i tre Skilltree con le diverse abilità, ma adesso oltre a spendere i nostri punti esperienza, per sbloccare alcune abilità dovremmo vincere alcune sfide o raggiungere diversi obiettivi, tra cui anche il “fastidioso” obbligo a completare il gioco due volte per poter sbloccare tutto, visto che alcune abilità sono bloccate dietro il requisito del New Game Plus.

La sua natura di espansione lascia già intendere che la trama principale è abbastanza corta, infatti completando davvero poche secondarie potremmo giungere alla fine dell’avventura in meno di 10 ore, ed anche provando a platinare il titolo non si supereranno le 20 ore a voler essere abbondanti. Ciò non è assolutamente un male, in quanto Marvel’s Spider-Man: Miles Morales è un super concentrato di divertimento e spettacolarità, che vi farà passare alcune delle ore più divertenti che possiate desiderare giocando un Action-Adventure.

Marvel’s Spider-Man Miles Morales è esattamente come ve lo aspettereste, solo un po’ più pesante

Marvel’s Spiderman Miles Morales è, in tutte le sue versioni, un prodotto di altissima qualità, capace di emozionare e divertire, ma anche di stupire grazie al suo comparto tecnico ineccepibile ma che fa un po’ lo schizzinoso quanto si gioca su macchine che non hanno schede video top di gamma. sulla nostra configurazione in 1080p Con la qualità al massimo (chiamata Super all’interno delle impostazioni) e il DLSS attivo non siamo riusciti a tenere un framerate, stabile nonostante un PC decentemente potente (Ryzen 5 5600X, RTX 3060Ti e 32GB di ram DDR4 a 3200MHz). I frame del gioco oscillavano tra i 75 e i 30 senza mai assestarsi.

In ogni caso, se non pretendete di sparare la grafica al massimo e vi accontentate di poter godere dei riflessi Ray-Tracing e delle novità grafiche senza sacrificare le prestazioni, oppure siete fan di tutto ciò che è Spider-Man, l’acquisto è praticamente obbligato, non potete lasciarvi scappare questo titolo per nessuna ragione al mondo.

Marvel’s Spider-Man: Miles Morales è un videogioco d’avventura sviluppato da Insomniac Games distribuito da Sony Interactive Entertainment per PlayStation 4, PlayStation 5 e Microsoft Windows. Sarà disponibile su PC il 18 Novembre 2022

MARVEL’S SPIDER-MAN: MILES MORALES

Voto - 8.5

8.5

/10

Marvel's Spider-Man Miles Morales è un videogioco d'avventura sviluppato da Insomniac Games distribuito da Sony Interactive Entertainment per PlayStation 4, PlayStation 5 e Microsoft Windows. Sarà disponibile su PC il 18 Novembre 2022

User Rating: Be the first one !

Articoli correlati

Gennaro Lazzizzera

Gennaro Lazzizzera

Nato (quasi) con la prima xbox in mano. il mio primo videogame è stato The Getaway per PS2 ed è stato letteralmente amore a prima vista (mai vista una alfa romeo in un videogioco prima di allora). Appassionato di videogiochi ma anche di Informatica, Tecnologia e Meccanica

Condividi