Dr Commodore
LIVE

Depp vs Heard: personalità borderline, tradimenti e due alpaca fuori dal tribunale. Quello che è successo durante la terza settimana di processo

La battaglia legale tra Johnny Depp e Amber Heard è arrivata alla terza settimana di processo in Virginia (ecco quello che è successo durante i primi giorni). 

L’attore ha citato in giudizio la sua ex moglie per 50 milioni per aver insinuato di aver abusato di lei in un editoriale del Washington Post del 2018 e nella scorsa settimana è salito al banco dei testimoni. 

Dopo la prima manche nel Regno Unito che ha portato i due attori in tribunale per due settimane e un trionfo di Amber Heard, l’attore ha deciso di trascinare l’ex moglie in America per ottenere giustizia e verità in un processo trasmesso in diretta tutti i giorni su internet.

depp

La psicologa di Amber Heard assunta da Depp dichiara che l’attrice soffre di personalità borderline

Una psicologa forense ha testimoniato martedì che Amber Heard soffre di disturbo borderline di personalità e disturbo istrionico di personalità, Shannon Curry, è stata assunta dal team legale di Depp e ha detto di aver raggiunto la sua diagnosi durante 12 ore d’interviste con Heard. Curry ha anche testimoniato che la Heard non soffre di disturbo da stress post-traumatico dalla sua relazione con Depp, come aveva affermato l’attrice.

La squadra di Johnny Depp spera che la testimonianza della psicologa rafforzi la loro tesi secondo cui Amber Heard era l’aggressore nella travagliata relazione della coppia e non il contrario.

Le prove presentate in precedenza al processo includono clip audio di Amber Heard che implorava Depp di non andarsene e di rimanere con lei dopo aver indicato il desiderio di rompere o separarsi. 

“Il disturbo borderline di personalità sembra essere un fattore predittivo per le donne che attuano la violenza contro il proprio partner. C’è una correlazione nel disturbo con le persone che sono fisicamente attraenti, utilizzano il loro aspetto per ottenere quell’attenzione”.

depp psicologa heard

Johnny Depp sospettava che Amber Heard lo tradisse

A Christian Carino, l’ex agente della coppia, è stato chiesto della relazione tra la signora Heard e il signor Musk in una testimonianza di deposizione preregistrata che è stata riprodotta per la giuria durante il processo. 

Ha spiegato la sua amicizia con la coppia e ha detto di aver organizzato un incontro tra i due qualche mese dopo che Amber Heard aveva presentato un ordine restrittivo contro Depp.

Il signor Carino ha anche detto che Heard usciva con Elon Musk durante il periodo in cui stava tentando di riconciliarsi con il suo ex e le aveva consigliato che uscire con uomini famosi significava che le cose sarebbero state pubbliche.

“Non so se si stavano frequentando, ma avevano sicuramente trascorso del tempo insieme”, ha detto agli avvocati nella sua deposizione.

Non solo Elon Musk ma secondo vecchie dichiarazioni, anche James Franco ha offerto compagnia all’attrice in una delle tanti notti in cui aveva litigato con Johnny Depp.

Durante le dichiarazioni di apertura all’inizio del processo, gli avvocati della signora Heard hanno detto alla giuria che il signor Depp era stato “ossessionato” dal signor Musk, il che ha fatto sorridere la star di Hollywood in risposta.

Un’ulteriore testimonianza è stata fornita da due agenti di polizia che hanno risposto a una chiamata per violenza domestica nell’attico della coppia nel maggio 2016. Hanno affermato di non aver trovato prove di un crimine, la Heard era “non collaborativa” e non voleva presentare una denuncia.

Elon Musk non testimonierà al processo ma James Franco dovrebbe nei prossimi giorni.

amber heard depp

La ditta di cosmetici Milani smentisce la testimonianza di Amber Heard

Gli avvocati di Amber Heard hanno affermato nelle loro dichiarazioni di apertura che l’attrice ha utilizzato il kit di correzione All-in-One Milani Cosmetics Conceal + Perfect All-in-One durante la sua relazione con Depp per nascondere i lividi che il suo avvocato ha affermato essere stati causati dalla violenza domestica.

“Questo era quello che ha usato”, ha detto l’avvocato J. Ben Rottenborn nella sua dichiarazione di apertura. “È diventata molto esperta in questo. Ascolterete la testimonianza di Amber su come ha dovuto mescolare i diversi colori per i diversi giorni a seconda del colore dei lividi mentre si sviluppavano nella diversa colorazione e come li avrebbe usati per ritoccarli per poterli coprire. “

Rottenborn e un altro degli avvocati di Heard, Elaine Bredehoft, hanno mostrato il kit per il trucco in tribunale mentre parlavano del fatto che Heard coprisse i suoi presunti lividi. Sebbene non menzionassero il marchio o il kit per nome, le lettere dorate “MILANI” erano visibili sulla parte anteriore del prodotto che tenevano e Milani Cosmetics in seguito disse che era uno dei suoi prodotti.

Ma Amber Heard ha chiesto il divorzio da Depp il 23 maggio 2016 e il kit di correzione è stato rilasciato a dicembre 2017, secondo Milani Cosmetics.

“Milani Cosmetics può confermare che la palette in questione il Milani Cosmetics Conceal + Perfect All-in-One Correcting Kit non è stata lanciata fino a dicembre 2017”, ha affermato un portavoce di Milani Cosmetics in una nota.

“Il nostro video doveva verificare l’affermazione che i nostri fan fedeli e attenti hanno fatto sul prodotto citato nella prova”. La società ha aggiunto che “non sta prendendo una posizione formale sul processo, sulle prove o sull’esito futuro del caso”.

Due alpaca per dare supporto morale a Johnny Depp

Molte persone sono andate a Fairfax, in Virginia, per sostenere Johnny Depp durante il suo processo, Andrea Diaz era fuori dall’aula con due animali pelosi, di nome Dolce e Inti.

Gli alpaca marroni indossavano ornamenti colorati al collo e sciarpe, sembravano completamente a loro agio, mentre frugavano l’erba vicino all’edificio del tribunale. Dolce indossava persino un cartello al collo con la scritta “Justice for Johnnie”. 

Andrea ha detto al Washington Post: “Pensavo che gli alpaca avrebbero potuto illuminare la sua giornata”. 

Parlando a Law & Crime Network, Andrea ha detto che crede nell’innocenza di Johnny : “Spero che ottenga giustizia, qualunque cosa il giudice ritenga opportuno”. Non ha voluto commentare molto su Amber, ma non sembra che Andrea creda alla sua testimonianza.

Ha concluso l’intervista con un messaggio a Johnny, dicendo: “Spero che tutto vada bene, siamo qui per te”.

Il processo continuerà in Virginia ancora per qualche altra settimana ed è in continuo aggiornamento. 

Articoli correlati

Cristina Nifosi

Cristina Nifosi

Cristina, 25.

Condividi