Approfondimento

Johnny Depp cita in giudizio Elon Musk e l’American Civil Liberties Union nel caso contro Amber Heard

A tre mesi dal processo, Johnny Depp vuole citare in giudizio Elon Musk

Il processo in Virginia in cui Johnny Depp ha citato Amber Heard per 50 milioni di dollari avrà inizio a maggio 2021. 

Dopo il primo verdetto alla Corte di Londra e l’esito negativo per l’attore, gli avvocati statunitensi vogliono che il miliardario Elon Musk e l’entità ACLU (American Civil Liberties Union) si presentino a testimoniare, oltre a consegnare la documentazione completa del rapporto con Amber Heard. 

Gli avvocati di Depp hanno 24 richieste che essenzialmente coprono “tutte le comunicazioni tra Musk e la Heard riguardo al signor Depp”. Tra le due dozzine di richieste sono incluse richieste specifiche sul caso The Sun, l’ACLU e “qualsiasi accusa di abuso fisico o violenza domestica commessa dal signor Depp o dalla signora Heard”.

Elon Musk ha avuto una relazione con Amber Heard dopo la separazione con Johnny Depp, anche se diverse fonti hanno rivelato che la relazione della Heard con il fondatore di Tesla era in corso prima del divorzio. 

Nel caso dell’ACLU, invece, il gruppo era tra le due organizzazioni a cui Heard ha detto che cinque anni fa stava donando metà della sua liquidazione dal divorzio, una cifra pari a 7 milioni di dollari che le avrebbe dato Johnny Depp, ma che non ha mai versato. 

L’obiettivo di Depp nel trascinare Musk e l’ACLU nel caso di quasi due anni è una chiara risposta alla mossa istigata da Amber Heard il mese scorso . A gennaio, l’attrice ha chiamato in causa la polizia di Los Angeles e la Disney per tutto ciò che potevano o non potevano avere sul suo ex marito.

Elon Musk né l‘ACLU hanno risposto alle citazioni in giudizio.

FONTE

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Twitch!

Canale Offerte Telegram!