Dr Commodore
LIVE

Dragon Ball: il Maestro Muten al femminile in questo cosplay virale

Uno dei personaggi più emblematici di tutte le serie dedicate a Dragon Ball è di sicuro il Maestro Muten, conosciuto in Italia anche come il Genio delle Tartarughe. Si tratta del primo maestro di Goku, che proprio da lui ha imparato la famosissima kamehameha, la sua tecnica più utilizzata. Il mix di simpatia e saggezza che lo caratterizzano lo hanno sempre reso uno dei personaggi più amati in assoluto.

Non deve sorprendere se, ancora oggi, sono molti i cosplay in suo onore. Infatti, l’importanza del Maestro Muten è stata confermata anche in Dragon Ball Super, dove in più occasioni ha dimostrato che la sua esperienza e le sue conoscenze in materia di tecniche possono sostituire la forza bruta, con cui i suoi avversari hanno tentato di metterlo in difficoltà.

Negli ultimi giorni, sul Web è diventato virale un suo cosplay al femminile, postato dall’utente di Instagram Josiemarcellino. Nelle foto, la cosplayer indossa il modello da donna della classica camicia del Maestro Muten, così come il guscio utilizzato da Goku e Crilin durante gli allenamenti. Anche occhiali e baffi sono molto simili a quelli del personaggio, e l’unica differenza sembrano essere i tacchi della ragazza. Di seguito il post, che ha già ricevuto migliaia di like.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Josie Marcellino (@josiemarcellino)

Il Maestro Muten ha dimostrato il massimo delle sue potenzialità combattive nel Torneo del Potere, e i fan si augurano di poterlo rivedere presto in azione, con la sua temibile Onda Sigillante, tecnica che consente d’imprigionare anche nemici più potenti di chi la esegue, e che potrebbe essere un’ottima soluzione in casi di estrema necessità. Oltre al Genio, anche Tenshinhan è in grado di utilizzarla, avendola appresa nella primissima serie dedicata a Goku e ai suoi amici.

maestro muten dragon ball

Altri cosplay dedicati a Dragon Ball

A proposito di cosplay dedicati a Dragon Ball, qualche mese fa fece molto parlare di sé l’interpretazione di un’artista giapponese nei panni di C-18. Ciò che più aveva impressionato erano soprattutto le espressioni della ragazza. Per saperne di più, date un’occhiata a questo link.

Sempre a C-18 era dedicato un altro cosplay, in una delle scene più iconiche di tutte le serie di Dragon Ball: il calcio a Vegeta, durante la saga dei cyborg. Lo trovate facendo clic qui.

Se siete fan di Bulma, allora non potete perdervi il cosplay in versione coniglietta dedicato alla donna più intelligente all’interno dell’opera di Akira Toriyama. L’interpretazione richiama le scenette ironiche della prima serie, che ormai sono state quasi del tutto abbandonate in Dragon Ball Super. Per i fan più nostalgici, suggeriamo di dare un’occhiata qui.

Articoli correlati

Giovanni Parisi

Giovanni Parisi

Laureato in Ingegneria Chimica, aspirante professore alla Great Teacher Onizuka, esploratore di universi di fantasia, illuso sognatore, idealista, cinico a tratti. Ma ho anche dei pregi.

Condividi