Dr Commodore
LIVE

Caricabatterie unico: l’UE potrebbe costringere iPhone a passare al Type-C

È da qualche tempo che la notizia dell’arrivo di un caricabatterie unico fa il giro del mondo, ma finalmente dopo anni in cui ne abbiamo sentito parlare, l’Unione Europea potrebbe davvero cambiare le carte in tavola, costringendo tutti i produttori ad utilizzare un unico input per i caricabatterie di tutti i dispositivi elettronici.

L’idea di avere un caricabatterie unico per tutti i cellulari e non è un concetto che è desiderato da utenti e ambientalisti fin dall’alba dei tempi, e nel 2019 la proposta è diventata quasi realtà dopo l’ “impact assessment” della commissione europea, che aveva visto nella frammentazione dei tipi di ricarica un impatto ambientale davvero elevato, specialmente per quanto riguarda i rifiuti elettronici e allo spreco economico per comprare diversi caricabatterie in modo tale da riuscire a caricare i diversi device che si possiedono.

L’UE sostiene che, concordando uno standard comune per i caricabatterie si porrà un freno alle oltre 51.000 tonnellate di rifiuti elettronici all’anno ma la votazione parlamentare svolta a febbraio 2021 in favore di uno standard di ricarica comune “non è riuscito a raggiungere gli obiettivi dei colegislatori” secondo un briefing sul sito web del Parlamento europeo, nonostante il sondaggio sia finito con uno spaventoso risultato: 582 voti a favore e solo 40 contro.

smartphone caricabatterie

Apple e il caricabatterie unico: Addio alla porta Lightning?

Al momento però l’unico impedimento per l’arrivo del caricabatterie unico è la forza mediatica proprio di Apple, che sarebbe l’azienda più impattata da questo cambiamento (visto che ormai tutti gli smartphone android hanno una porta USB di tipo C) e proprio a questo proposito ha rilasciato un intervista per Reuters in cui dichiara:

Riteniamo che la regolamentazione che impone la conformità attraverso il tipo di connettore integrato in tutti gli smartphone soffochi l’innovazione piuttosto che incoraggiarla, e danneggerebbe i consumatori in Europa e l’economia nel suo complesso. Speriamo che la Commissione (europea) continuerà a cercare una soluzione che non limiti la capacità dell’industria di innovare.

Apple per Reuters.com

Nonostante questi commenti da parte dell’azienda di Cupertino però, Yahoo! Finance riporta (sempre grazie a Reuters) che entro la fine del mese prossimo la legge verrà varata in favore di un caricabatterie unico per tutti i dispositivi, in barba a tutte le speculazioni e gli impedimenti della mela morsicata.

Dopotutto da consumatori sappiamo benissimo che avere una porta universale per ogni dispositivo sarebbe una vera e propria manna dal cielo, visto e considerato che il connettore Type-C è capace di velocità davvero impressionanti (come possiamo notare nelle porte Thunderbolt 3 utilizzate proprio da Apple nei suoi iMac) senza modificarne il form factor. Inoltre anche le console per videogiochi ormai utilizzano il Type-C per qualsiasi cosa (per esempio Nintendo Switch per collegarsi al proprio dock, ma anche Xbox e Playstation per caricare i rispettivi controller) e una porta unica sarebbe davvero la soluzione ultima per il “sovraffollamento” di caricabatterie, invece di rimuoverlo dalle confezioni come molte aziende hanno imparato a fare.

Articoli correlati

Gennaro Lazzizzera

Gennaro Lazzizzera

Nato (quasi) con la prima xbox in mano. il mio primo videogame è stato The Getaway per PS2 ed è stato letteralmente amore a prima vista (mai vista una alfa romeo in un videogioco prima di allora). Appassionato di videogiochi ma anche di Informatica, Tecnologia e Meccanica

Condividi