Ps4 Recensioni Videogames

SaGa Frontier Remastered, la recensione di un ritorno storico

saga-frontier-remastered-copertina

Dopo più di vent’anni, SaGa Frontier Remastered ritorna con un nuovo look e non solo. Ecco la nostra recensione!

SaGa Frontier Remastered è la versione remasterizzata del classico uscito per PlayStation nel 1998. Ora ha nuova vita grazie al suo rilascio previsto per PlayStation 4, Nintendo Switch, PC e dispositivi mobile: iOS e Android. 

Con Square Enix che sta continuando a pubblicare remastered e remake, vedere finalmente un SaGa tornare è davvero ciò che serviva per coloro che vogliono rivivere l’epoca d’oro dei JRPG a turni senza nessuna modifica di gameplay. Ma non solo, questa remastered avrà anche novità dal punto di vista del gameplay, tantissimi contenuti per quanto riguarda trama e un New Game +.

Un gioco, tante linee narrative

SaGa Frontier Remastered ti permetterà di scegliere fra otto personaggi. Ognuno di loro ha la sua storia e i suoi motivi per muoversi all’interno del mondo di gioco. Nel caso in cui non conoscessi il titolo originale, i protagonisti erano solo sette. Quindi con l’arrivo della versione rimasterizzata avremo la possibilità di vivere un’esperienza mai vista prima.

Una cosa che vale la pena sottolineare è la tensione degli sviluppatori nel voler innovare il genere. Infatti, se ci pensate bene, molto spesso all’interno di questo tipo di titoli abbiamo un momento nel quale tutti i protagonisti si uniscono per sconfiggere un nemico comune. Nel caso di SaGa Frontier Remastered le cose non vanno esattamente così. Infatti ognuno dei protagonisti avrà una sua storia, il che aumenta la rigiocabilità del titolo, visto che potreste essere curiosi di scoprire cosa succede in ogni singola trama. Ma chi sono questi personaggi?

  • Red: la sua missione è trovare ed eliminare chiunque abbia ucciso suo padre
  • Asellus: ragazza capace di usare delle abilità dopo una trasfusione di sangue
  • Riky: entità alla ricerca di anelli per trovare e salvare la sua terra con la magia
  • Emelia: scappa dalla sua cella per trovare l’assassino del suo fidanzato, omicidio della quale è accusata
  • T260G: robot che non ricorda nulla, la sua missione è recuperare i dati persi
  • Lute: un bardo che si ritroverà coinvolto in complotti e organizzazioni che agiscono nell’ombra
  • Blue: mago che vuole battere il suo peggior nemico, suo fratello
  • Fuse: un poliziotto della InterRegional Police Organization (IRPO)

Ognuno di questi protagonisti fa parte di culture (sia magiche che tecnologiche) e razze completamente diverse. Il che cambia l’approccio che hanno con gli altri personaggi della storia e come verranno visti all’interno della società.

Ogni singola storia cambia per quanto riguarda la lunghezza e la qualità, e tutte ti permetteranno di vivere momenti diversi di gameplay, di cui ti stiamo per parlare.

Libertà canaglia

Una delle cose che farete per la maggior parte del vostro tempo in SaGa Frontier Remastered è esplorare. Sì, perché gli sviluppatori sono riusciti a creare un tipo di mondo non-lineare, che ti “costringerà” a vagare per le varie mappe, alla ricerca di side-quest e altri personaggi da reclutare. Quest’ultima è un’azione che potrebbe essere considerata fondamentale sia per il gameplay che per la trama. Ed esattamente come una matrioska di storie, ognuno di questi NPC avrà una storia da raccontare, anche se minuscola. 

saga frontier remastered-min

Il sistema adottato per l’esplorazione è chiamato Free-Form e vi permetterà di avere la libertà che avete sempre desiderato all’interno di un gioco di ruolo. Infatti, eseguendo o non-eseguendo alcune azioni potreste rimanere incastrati in una boss fight per ore. Oppure potreste avere l’effetto opposto, devastandolo in pochi minuti. Il combattimento, come potete facilmente immaginare dal genere, vi servirà per imparare nuove abilità tramite il level up dei personaggi. 

In poche parole, SaGa Frontier Remastered si basa principalmente sul dare libertà al giocatore. Infatti l’aria che si percepisce è quasi da open world, dove ogni scelta conta. L’unico problema è che questa libertà concessa dai developer potrebbe rivelarsi anche un problema. Sì, perché ci sono una serie di “punti di non ritorno” e voi potreste passarli senza accorgervene. Il che significa poter andare solo avanti e magari non avendo completato la quest giusta per ottenere un certo elemento, facendovi incastrare in un loop sgradevole di game over.

Ma come funzionano gli scontri? Beh, esattamente come in un classico JRPG a turni. Si hanno dei punti dei quale occuparsi. Ma qui c’è una versione quasi “D&Diana“, parliamo della differenza tra Hit e Life Point. Quando si subiranno dei danni gli Hit Point scenderanno, se raggiungono lo 0 potrete recuperarli tramite magie e pozioni. Se invece continuerete a prendere botte, si scenderà nei Life Point. Quando questi raggiungono lo 0 andrete KO, ma potrete sempre recuperarli. 

Oltre a questi ci sono i Weapon e Job Point. Sono praticamente due tipi diversi di Punti Azione. In base alle azioni che vorrete eseguire verranno consumati. Quando finirete uno scontro, non ci saranno i Punti Esperienza ad aspettarvi, infatti si livelleranno le singole statistiche in base all’uso. Per esempio: userete tantissimo le armi? Allora i vostri Weapon Point aumenteranno. Sicuramente un’ottima alternativa rispetto ai soliti XP. Dulcis in fundo, non dovrete preoccuparvi della salute del vostro party: dopo ogni combattimento verranno ripristinati.

SaGa-frontier-remastered-1-min

Le novità di SaGa Frontier Remastered riguardano soprattutto qualche miglioramento della quality of life del titolo. Infatti, ora è possibile premere un tasto e avere un po’ più di velocità nel movimento. Il che rende meno frustranti gli spostamenti. Sì, perché a prescindere dal personaggio selezionato, il movimento sarà particolarmente lento. 

Nostalgia e modernità bilanciata: come tutto dovrebbe essere

SaGa Frontier Remastered mostra quanto sia invecchiato male l’originale. Infatti potremmo dire che se non fosse stato svecchiato da questa rimasterizzazione, non ci sarebbero stati molti giovani a giocarlo. Infatti potremmo definirla “un’operazione nostalgia” a buon rendere. 

Tutto ciò che vederemo all’interno del titolo sarà perfettamente a metà tra il retrò ed il moderno. Gli sfondi sono decisamente più puliti, così come i modelli dei nemici (anche se non tutti) e dei protagonisti, che sfoggiano i loro bellissimi 16 bit

Per quanto riguarda la colonna sonora, si tratta del perfetto accompagnamento per ogni singolo momento. Anche le due nuove aggiunte sono riuscite ad amalgamarsi in modo perfetto con il mood di SaGa Frontier Remastered.

In conclusione… Ne vale la pena?

Potremmo dire che SaGa Frontier Remastered non è solo “l’ennesima remastered” ma lo svecchiamento di un titolo uscito 23 anni fa. E con le abilità di Square Enix nel modernizzare i suoi franchise, questo non può che risultare in una ventata di aria fresca per tutti coloro che sono rimasti parzialmente delusi dall’impronta action di Final Fantasy 7 Remake.

Voto: 8

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch. Seguite inoltre le offerte del nostro shop shop.drcommodore.it e sul canale telegram DrCommodore Offerte

Twitch!

Canale Offerte Telegram!