Pc Ps4 Videogames Xbox One

Cyberpunk 2077: la reale situazione? Peggio di quanto immaginiate

Cyberpunk 2077

Cyberpunk 2077 ancora nell’occhio del ciclone, un’inchiesta di Bloomberg ha svelato le reali condizioni di sviluppo del gioco.

Jason Schreier è uno dei volti più noti della cronaca videoludica. Le sue inchieste hanno svelato più volte le condizioni di lavoro di alcune software  house, tra crunch e scandali è un faro per il giornalismo del settore. 

Questa volta la penna si è cimentata per raccontare la scandalosa vicenda di Cyberpunk 2077 e di come CD project RED si è occupata dello sviluppo del gioco.

Schreier, nel suo articolo di Bloomberg, ha raccontato di come lo sviluppo del gioco sia stato avviato nel 2016, attraverso una gestione pessima delle risorse, una comunicazione assente tra il settore di sviluppo e il reparto marketing, cui l’amministrazione della software house, ha voluto spingere non curante dei numerosi appelli da parte degli sviluppatori i quali hanno fatto salti mortali, lavorando sia al motore grafico e parallelamente al gioco, portando all’E3 di tre anni fa, un gameplay di Cyberpunk 2077 che essenzialmente era fake.

Situazioni al limite dell’assurdo, che hanno portato alla luce le reali conseguenze di una software house che “ci ha creduto un po’ troppo” dopo il successo di The Witcher III ma che ha comunque promesso un serio cambio di marcia per portare un prodotto di qualità entro fine anno.

Cosa ne pensate di questa situazione? Fatecelo sapere nei commenti!

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch.
Seguite inoltre le offerte del nostro shop e sul canale telegram DrCommodore Offerte

FONTE

Twitch!

Canale Offerte Telegram!