News Ps4 Videogames

God of War vince il titolo di Game of the Year ai Game Awards 2018

God of War

God of War è il Gioco dell’Anno del 2018!

La competizione era davvero dura: lo stesso Cory Barlog ha ammesso che ogni titolo candidato al titolo di Game of the Year ai Game Awards 2018 è un “assoluto capolavoro”. Celeste, Monster Hunter World, Assassin’s Creed Odyssey, Marvel’s Spider-Man, Red Dead Redemption II, God of War: questi erano i nominati per l’ambito premio. Ma alla fine a trionfare è stata l’ultima divina fatica di Santa Monica Studio, God of War. Il titolo action in esclusiva PS4 ha battuto (per alcuni inaspettatamente) il suo diretto rivale RDR II, che la critica specializzata ha osannato (trovate la nostra recensione qui). Questo non è stato tuttavia sufficiente per vincere la competizione. Kratos e suo figlio Atreus tengono quindi in mano la preziosa statuetta; ci sentiamo di fare i nostri vivissimi complimenti agli sviluppatori di Santa Monica Studio per essere stati in grado di creare un gioco tanto imponente. Non tralasciamo tuttavia il merito delle case di sviluppo dei successivi in classifica: i nostri complimenti vanno ovviamente anche a loro.

God of War

Nel caso vi interessasse, potete trovare la nostra recensione del Gioco dell’Anno del 2018 in questo articolo. Se invece foste interessati conoscere i vincitori delle altre categorie dei Game Awards, vi invitiamo a consultare quest’altro articolo. Infine, se vi foste persi tutte le novità annunciate all’evento, potete trovare la copertura completa di DrCommodore Gaming a questo link.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscord e Twitch.

Facebook Comments

Giacomo Franzoso

Nato nel '97, appassionato di videogiochi sin da piccino, da quando mio padre mi regalò un'avventura grafica punta e clicca su Robinson Crusoe per PC. Sono cresciuto a suon di videogiochi Disney (quelli che davano col Topolino) e gestionali, ma il mio amore videoludico rimarrà sempre Fallout. Ora studio Giurisprudenza, mentre cerco di allargare i miei orizzonti virtuali. Pretty simple, right?