fbpx
News Videogames

Gamestop, arriva la cessione di lusso per 700 milioni di dollari

Gamestop

Gamestop, ecco la cessione da 700 milioni di dollari

La celebre catena di negozi dedicati ai videogiochi, GameStop, ha fatto oggi un grande annuncio che riguarda la cessione di una compagnia telefonica. La società ha confermato infatti di aver venduto la sua principale società mobile, Spring Mobile, per 700 milioni di dollari. GameStop ha acquisito Spring Mobile per una somma di denaro non definita nel 2014. La stessa ha poi venduto Spring Mobile a Prime Communication L.P. con un’accordo che dovrebbe chiudersi nel quarto trimestre fiscale del 2018 della compagnia.

Gamestop
La mossa, a dire dei dirigenti, fa parte dell’ampia “revisione completa di GameStop di un’ampia gamma di alternative strategiche e finanziarie per migliorare il valore per gli azionisti”. Dopo aver consultato il consiglio di amministrazione di GameStop, nonché i consulenti finanziari esterni, la direzione ha così deciso che sarebbe stato “nell’interesse dell’azienda e dei suoi azionisti” vendere Spring Mobile.

I leader finanziari della compagnia si sono così espressi in merito alla vendita: “questa mossa genera proventi immediati di liquidità e consente all’azienda di aumentare la propria attenzione al servizio delle esigenze di intrattenimento dei propri clienti attraverso videogiochi e oggetti da collezione”.

Fallout 76
Cosa ne pensate di questa cessione importante da parte del colosso dei videogiochi, Gamestop? Fatecelo sapere con un commento. Ricordiamo che la compagnia non si muove in buone acque, come potete leggere in questo vecchio articolo.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments

Antonio Maddaluno

Cresciuto a pane e videogames, con la passione per la musica ed il cinema.
Fin dalla mia prima console, la Playstation 1, ho capito che sarebbe stato amore eterno. Sono convinto che i videogiochi siano arte e lotterò sempre per difendere questa definizione.
Mi hanno detto che nella vita sarei potuto diventare quello che volevo , ecco perchè adesso scrivo per DrCommodore.it