fbpx
Film/Serie Tv News

Guardiani della Galassia 3: Dave Bautista abbandonerà il film se non verrà usata la sceneggiatura di Gunn

Guardiani della Galassia 3

L’ex wrestler prende pubblicamente le parti del regista.

Tra tutti i Guardiani, fino ad ora, Bautista è stato quello che si è schierato maggiormente a favore di James Gunn. Già su Twitter, in risposta ad un follower, aveva espresso il suo disappunto, usando anche parole forti nei confronti di Disney.

Al fan che gli domandava “Apprezzo molto il tuo supporto verso James Gunn. Hai un piano o una risposta per la Disney qualora non dovesse essere reintegrato per Guardiani della Galassia 3?”, l’interprete di Drax aveva così replicato:

Farò quello che sono legalmente obbligato a fare, ma un Guardiani della Galassia senza James Gunn non è quello che ho firmato di fare. GOTG senza James non è GOTG. È anche abbastanza nauseante il pensiero di lavorare con qualcuno che ha legittimato una campagna di fascisti cybernazisti attuata per infangare l’immagine di James. Ecco come mi sento.

 

James Gunn

Ora però l’attore ha rincarato la dose. In un’intervista con Shortlist ha infatti espresso l’intenzione di licenziarsi, chiedendo a Disney di rescindere il contratto.

Nessuno difende quello che ha detto nei suoi tweet, ma si è trattato di una campagna diffamatoria ai danni di una persona per bene. Ho parlato con Chris Pratt il giorno dopo l’accaduto ed essendo lui una persona religiosa ha voluto prendersi il suo tempo per pregare e farsi un’idea, ma io ero più all’insegna del “Fanc**o. È una stro**ata.” James è una delle persone più gentili e per bene che abbia mai incontrato. La mia posizione è questa: se i Marvel Studios non impiegheranno la sceneggiatura, chiederò loro di liberarmi dal contratto, tagliarmi fuori e di fare un recast del personaggio. Farei un disservizio a James se non facessi qualcosa del genere.

Ormai i Marvel Studios sembrano voler proseguire con un altro regista al timone del film, già circolano i primi nomi. Sicuramente la polemica non è però destinata a placarsi e chissà quale altra personalità di Hollywood dirà la sua sull’argomento. Per ora, oltre a Bautista, anche Kurt Russell, Roseanne BarrBobacat Goldthwait hanno espresso le loro opinioni sulla faccenda.

Che piega pensate che prenderà la vicenda? Come sarà Guardiani della Galassia 3 senza il padre del franchise a capo del progetto? Ditecelo nei commenti.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord e Twitch.

Facebook Comments

Gabriele Pati

Cresciuto con libri di cibernetica, insalate di matematica e una massiccia dose di cinema e tv, nel tempo libero studia ingegneria, pratica sport e cerca nuovi modi per conquistare il mondo.

Vanta il poco invidiabile record di essere stato uno dei primi con un account Netflix attivo alla mezzanotte del 22 ottobre 2015.