fbpx
Videogames Xbox One

Halo Infinite, l’analisi di tutti i riferimenti nel trailer: cosa ci aspetta?

Un nuovo trailer, molte domande

È a dir poco partita col botto l‘E3 Microsoft, tenutasi a Los Angeles lo scorso 10 giugno. Primo dei titoli ad essersi rivelato è stato difatti Halo Infinite, attesissimo seguito di uno dei franchise più rivoluzionari e amati della Storia dei Videogiochi, nonché icona di Xbox stessa. Con tre anni di silenzio, Halo torna ora con un trailer criptico e misterioso, che ha fatto sorgere non poche domande alla maggior parte dei fan della serie.

Come è stato però già ribadito, si parla pur sempre di un teaser che ha come unico scopo quello di dimostrare le capacità del nuovo engine. Molto probabilmente quello che ci è stato mostrato non riguarda la storia effettiva del gioco. Eppure sono numerose le chicche sparse all’interno del video: cerchiamo di riassumerle per dissipare qualche dubbio.

Tuttavia, prima di partire con le scoperte e le speculazioni, bisognerebbe annullare qualche perplessità. Non sono poche le persone confuse dal nome e dalla nuova grafica, Halo Infinite è però un capitolo principale della saga, non uno spin off. Anzi, si tratta di un seguito diretto del precedente capitolo: Halo 5 Guardians.
A confermarlo è proprio Halo Waypoint, il canale ufficiale della saga. Se il trailer ha sollevato più perplessità che certezze, sul sito è comparso un articolo voto a mettere qualche puntino sulle i. Trovate l’articolo completo di Halo Waypoint qui.

 In Halo Infinite, the game will focus on the Master Chief and continue his saga after the events of Halo 5.

In Halo Infinite, il gioco si concentrerà su Master Chief e continuerà la sua saga dopo gli eventi di Halo 5.

Cos’è successo a l’elmo di Master Chief? 

L’elemento che ha generato più perplessità, seguite da una valanga di meme, è sicuramente il nuovo look di Master Chief. Nonostante Halo Infinite sia un seguito diretto del precedente capitolo, troviamo un Master Chief dall’aspetto decisamente più pulito e minimal, munito di un’armatura molto più vicina a quella vista in Halo 3.
Sostanzialmente c’è stato un dietrofront. Durante gli ultimi anni, l’art direction di Halo è stata aspramente criticata dal pubblico, ed è inutile dire che la nuova direzione artistica ha già spaccato in parte i fan. In moltissimi hanno apprezzato questa sorta di ritorno alle origini, altrettanti però hanno espresso le loro perplessità riguardo l’inversione di rotta nel bel mezzo della nuova trilogia.

Attualmente, il capo della divisione artistica di Halo Infinite è Sparth, potete trovare i suoi fantastici lavori nel suo profilo Instagram, proprio qui. Non si può non dire che il nuovo elmetto di Master Chief, ripulito dai numerosi dettagli, sia accattivante e bello da vedere. Voi cosa ne pensate del nuovo design? Vi ha convinto?

Il codice morse 

All’interno del trailer è nascosto un messaggio cifrato in codice morse. Da 00:35 a 00:39, possiamo udire una radio, apparentemente sobbalzata da alcune scosse, comunicare il luogo nel quale si svolge la vicenda.
Sono stati a dir poco tempestivi i fan della saga attivi su Reddit/Youtube, che hanno decifrato il messaggio in poco tempo: SOS ZETA HALO GRD. Sembra che il messaggio si riferisca all’istallazione 07, e Zeta dovrebbe essere un nominativo per quest’ultima.

Il pelican

Sono diverse invece le chicche individuate negli interni del pelican (Minuto 01:01/01:05). Da un poster raffigurante la Terra con su scritto: “Fight for her”, ad uno schermo contenente una data, molto probabilmente quella in cui si svolge la storia. Qui possiamo notare il poster citato sopra. Anche se molto disturbata, possiamo inoltre vedere una data. Molti ipotizzano che la data riportata sia 2560, esattamente un anno dopo gli avvenimenti di Halo Wars 2. Che ci sia una relazione?

 

 

Infine, la grotta

Restano invece ancora avvolte nel mistero le scritte contenute nella grotta. Nonostante si sia attivato un numero non indifferente di fan, sembra essere arrivati solo alla conclusione che quella sia una lingua dei Sangheili, famosi alieni della saga comunemente denominati Elite.

Speriamo che verrà presto annunciata qualche notizia, specialmente per approfondire qualche aspetto riguardo il gameplay. Subirà anch’esso un’inversione di rotta come il design di John-117? Staremo a vedere! Siete ansiosi di vedere questo nuovo Halo? Vi piace la nuova direzione artistica? Fatecelo sapere nei commenti! Potete seguire tutta l’E3 2018 con la nostra pagina dedicata.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscord e Twitch.

 

 

 

 

Facebook Comments

Lorenzo Marcoaldi

Cinefilo e videogiocatore incallito, non perdo mai l'occasione di andare al cinema.
Appassionato del cinema riflessivo di Villeneuve e quello parodistico di Edgar Wright, considero la trilogia del cornetto un monito da contemplare saltuariamente.