Dr Commodore
LIVE

Prada sta realizzando la sua prima tuta spaziale. Verrà usata nel 2025 per andare sulla Luna

Quando si pensa al marchio Prada, le prime cose a venire in mente sono le borse eccentriche prodotte dal brand di lusso, le passerelle dell’alta moda, ad un famoso film con Meryl Streep e Anne Hathaway e, perché no, anche ad una (fallimentare) collezione di NFT.

Da qui in futuro, però, quando si parlerà si parlerà anche di spazio. La casa di moda, già testimonial nel mondo della qualità Made in Italy, è impegnata nella realizzazione di vere e proprie tute spaziali, destinate ad essere utilizzare in una futura missione sulla Luna, programmata per il 2025.

L’opera portata avanti da Prada contribuirà a celebrare il ritorno dell’uomo sulla Luna, dopo un’assenza durata più di 50 anni.

Tuta spaziale Prada 1 min

L’astronauta veste Prada

Il progetto è stato reso possibile grazie alla collaborazione tra il celebre marchio milanese e la Axiom Space, una società aerospaziale statunitense che mira a gestire la prima stazione spaziale commerciale del globo prima del 2025.

Il ruolo di Prada nella partnership è proprio quello di curare il design delle tute spaziali che verranno utilizzate dai cosmonauti. Già da tempo, la casa di moda sta sperimentando nuovi materiali e tecnologie per creare materiali sempre più robusti e versatili da usare nelle proprie creazioni.

Interrogato sulla questione, Lorenzo Bertelli, direttore del settore marketing di Prada, ha risposto che la società non si limita a creare della semplice moda, bensì lavora per creare “cose tecnologicamente avanzate”.

LEGGI ANCHE: NASA: Eyes on the Solar System, il tool per l’esplorazione spaziale da divano

lato oscuro della Luna

E questo è un modus operandi oramai è oramai “incorporato nella cultura della società”. Lo stesso Benelli a questo punto ricorda tutto il lavoro di ricerca dei materiali svolto dalla società per creare le uniformi della squadra Luna Rossa in occasione dell’America’s Cup durante gli anni ‘90.

Attualmente, gli sforzi del team di Prada si stanno concentrando sulla progettazione dello strato più esterno della tuta: l’obiettivo è quello di trovare una composizione di materiali tale da donare al prodotto finito un buon grado di resistenza e di protezione, specie dalla polvere lunare, e allo stesso tempo da garantire una buona libertà di movimento ai cosmonauti che la indosseranno.

Michael Suffredini, Amministratore Delegato di Axiom Space, è fiducioso nell’operato della casa milanese. Secondo lui le nuove tute spaziali avranno un design veramente unico, specie se comparate a tutti i modelli precedenti”.

Se tutto dovesse andare secondo i piani, le tute spaziali sviluppate da Prada dovrebbero e venir usate nel 2025, nel corso della missione NASA Artemis III che riporterà l’uomo sulla superficie della Luna.

Prada logo

Fonti: 1

Articoli correlati

Condividi