Dr Commodore
LIVE

UNCHARTED Raccolta L’eredità dei ladri, la recensione per PC: Nate e Chloe sbarcano su PC

Finalmente dopo così tanti anni di privazione e tristezza, Nathan Drake arriva su PC e lo fa portando con sé tutto il pacchetto, UNCHARTED Raccolta L’eredità dei ladri infatti è il modo migliore che avremmo mai potuto desiderare per vedere la serie di Naughty Dog su Windows, con ben due titoli migliorati ed abbelliti per l’occasione.

Sony Interactive Entertainment finalmente sta puntando molto più sul mondo PC, portando nella master race una grande quantità di titoli con un comparto tecnico espanso e frame rate sbloccato, e non possiamo che essere grati per questa manovra di marketing che per una volta possiamo definire davvero “For The Players”.

Bene, bando alle ciance e scoprite con noi cosa è cambiato e quanto e dove è migliorato UNCHARTED™: Raccolta L’eredità dei ladri su PC.

UNCHARTED Raccolta L'eredità dei ladri

Sempre verso l’alto

UNCHARTED™: Raccolta L’eredità dei ladri arriva su PC a quasi un anno di distanza dalla versione PS5 che abbiamo recensito a gennaio e porta con se tutte le migliorie del caso più qualche aggiunta. a livello tecnico. Si parla sempre di supporto a risoluzioni Ultra HD con frame rate sbloccato e supporto a monitor Ultra Wide, e supporto al supersampling assistito dall’intelligenza artificiale (DLSS e Super FX) ma purtroppo manca qualsiasi forma di Ray Tracing.

Questa mancanza non è troppo grave, visto che la qualità grafica complessiva è molto alta, ma sarebbe stato bello poter sfruttare le nuove schede video e poter guardare riflessi spaziali in tempo reale e di qualità superiore a quelli già presenti nel titolo, che si limita praticamente ad espandere le impostazioni presenti sulla console ammiraglia di casa Sony.

UNCHARTED Raccolta L'eredità dei ladri

Non abbiamo particolari lamentele, e come potete constatare dagli screenshot che abbiamo allegato, UNCHARTED™: Raccolta L’eredità dei ladri non ha nulla da invidiare a titoli più recenti pur essendo fondamentalmente un gioco del 2016, quindi se la vostra preoccupazione è se si vedrà bene o meno sul vostro setup, sappiate che la risposta è si sia che abbiate un monitor 4K di ultima generazione, sia che abbiate un pc di una decina anni fa.

I requisiti minimi sono infatti i seguenti:

Sistema operativo: Windows 10 64-bit

Processore: Intel i5-4330, AMD Ryzen 3 1200

Memoria: 8 GB di RAM

Scheda video: NVIDIA GTX 960 (4 GB), AMD R9 290X (4 GB)

DirectX: Versione 12

Memoria: 126 GB di spazio disponibile

fonte: Steam

Mentre la build consigliata per un’esperienza al massimo della qualità e delle prestazioni è decisamente molto più dispendiosa, ed è questa:

Sistema operativo: Windows 10 64-bit

Processore: Intel i9-990k, AMD Ryzen 9 3950X

Memoria: 16 GB di RAM

Scheda video: NVIDIA RTX 3080 (4 GB), AMD RX 6800XT (4 GB)

DirectX: Versione 12

Memoria: 126 GB di spazio disponibile su SSD

fonte: Steam

Insomma, non importa se siate possessori di un pc a carbonella rinvenuto in una discarica abbandonata o di un automa pronto a governare la terra, il lavoro svolto da Naughty Dog e da Iron Galaxy Studios è più che soddisfacente per tutte le tasche. Sulla configurazione di prova (Ryzen 5 5600x, RTX 3060Ti e 32GB di Ram) il gioco supera abbondantemente i 120 FPS in Full HD, restituendo un esperienza fluida e appagante, a patto però di far completare il caricamento degli shaders ad inizio partita (ci sarà una piccola dicitura in basso a destra nel menù principale) o altrimenti ci si ritroverà una serie di artefatti o flash bianchi improvvisi in alcune aree del gioco (esempio se ci sono fulmini nel cielo o esplosioni molto grandi)

UNCHARTED Raccolta L'eredità dei ladri

E tutto il resto?

Beh, per tutto il resto stiamo parlando di due titoli ormai classici della generazione Playstation 4, con Uncharted 4: Fine di un ladro e L’eredità Perduta abbiamo fra le mani uno dei migliori capitoli della saga più il suo DLC Standalone che condensa il succo del gioco in un avventura più breve ma non meno intensa.

In Uncharted 4 scopriremo di più sul passato di Nathan Drake, il quale sarà costretto a tornare nel mondo dei ladri quando Sam (tra l’altro doppiato da Lorenzo Scattorin, voce di Sanji e Seto Kaiba ndr.) il suo presunto fratello deceduto, tornerà per chiedergli aiuto. Il nostro Drake si troverà davanti a un’avventura a cui non potrà dire di no alla ricerca del tesoro del capitano Henry Avery, andato perduto da tempo, assieme a Libertalia un utopica città pirata nascosta nelle foreste del Madagascar.

Invece in UNCHARTED: L’Eredità Perduta impersoneremo Chloe Fraser, amica di vecchia data di Nathan la quale si alleerà con un improbabile esploratrice per recuperare un leggendario manufatto dell’antica India e sottrarlo alle mire di uno speculatore di guerra senza scrupoli. Chloe dovrà confrontarsi con il suo passato e decidere che cosa è disposta a sacrificare per forgiare la sua eredità.

Le trame dei due titoli non hanno subito la benché minima modifica rispetto al passato, e forse è meglio così, visto chela direzione artistica messa in scena da Neil Druckmann (Uncharted 4 è il primo capitolo con Neil a capo di Naughty Dog) è molto più seria e cinematografica rispetto al passato, con un impronta da Colossal che contraddistingue da anni ormai tutte le opere del team californiano.

Insomma, due grandi titoli pronti all’uso

Sony ha avuto anche premura di rendere il Dualsense pienamente compatibile con UNCHARTED™: Raccolta L’eredità dei ladri, un po come con Spiderman e Deathloop, ed esattamente come questi titoli, è possibile sfruttare le caratteristiche principali del controller di Playstation 5, quindi grilletti adattivi e feedback aptico, solo collegando il controller via cavo USB.

Un vero peccato che non esista un dongle bluetooth o un modo ufficiale per far funzionare il tutto senza scomodi cavi in stile PS2, e non capiamo come mai Sony si ostini a voler castrare le proprie funzionalità nonostante i buoni propositi, sembra quasi che l’uscita di tutti questi titoli su Windows sia considerata una vergogna tale da voler impedire l’uso degli accessori ufficiali. In fondo, possiamo anche immaginare che non si voglia far sfruttare “L’esperienza PS5” a chi non possiede una PS5, ma cosa costava mettere in vendita un dongle ufficiale per simulare il collegamento via cavo? Non lo sapremo mai.

UNCHARTED Raccolta L'eredità dei ladri

In conclusione, UNCHARTED™: Raccolta L’eredità dei ladri è una fantastica avventura che vi consigliamo di provare, che voi abbiate o meno un controller Dualsense, l’esperienza sarà ottima, e le migliorie tecniche aiutano tutto il progetto a brillare ancora dopo anni, ma parliamoci chiaro, lo avremmo consigliato anche se avesse avuto una grafica inferiore, perchè di Uncharted su PC ce n’è solo uno, ed è questo qui.

UNCHARTED Raccolta L’eredità dei ladri è la raccolta di Uncharted 4: Fine di un ladro e il suo DLC Standalone L’eredità perduta in versione migliorata per PC e PS5. È disponibile su Windows dal 19 Ottobre 2022 e su PS5 dal 28 Gennaio 2022

UNCHARTED: Raccolta L'eredità dei ladri

Voto - 9

9

/10

UNCHARTED Raccolta L'eredità dei ladri è la raccolta di Uncharted 4: Fine di un ladro e il suo DLC Spin-Off L'eredità perduta in versione migliorata per PC e PS5. È disponibile su Windows dal 19 Ottobre 2022 e su PS5 dal 28 Gennaio 2022

User Rating: Be the first one !

Articoli correlati

Gennaro Lazzizzera

Gennaro Lazzizzera

Nato (quasi) con la prima xbox in mano. il mio primo videogame è stato The Getaway per PS2 ed è stato letteralmente amore a prima vista (mai vista una alfa romeo in un videogioco prima di allora). Appassionato di videogiochi ma anche di Informatica, Tecnologia e Meccanica

Condividi