Dr Commodore
LIVE

Dragon Age: Dreadwolf, Bioware annuncia ufficialmente il quarto capitolo della saga fantasy

Bioware ci aveva già stuzzicato in passato, avvisando che il nuovo capitolo di Dragon Age sarebbe arrivato nel futuro, ma senza rivelare date né titoli. Oggi finalmente la casa di Alberta rompe il silenzio, svelando che il gioco si chiamerà Dragon Age Dreadwolf, e non arriverà quest’anno.

La notizia arriva direttamente da un post sul sito di Bioware, che gli sviluppatori hanno usato per sparpagliare qualche dettaglio sul nuovo capitolo di Dragon Age, seppur con il contagocce. Il gioco prende in prestito uno dei soprannomi di Solas, anche conosciuto come Fen’Harel, potentissimo mago e antagonista principale nei DLC di Dragon Age: Inquisition. Tuttavia Bioware lascia intendere che stavolta Solas potrebbe non essere il semplice cattivone di turno.

Dragon Age Dreadwolf

Tutti i dettagli su Dragon Age Dreadwolf

Per adesso sappiamo che si ritornerà nelle terre di Thedas, continente carissimo alla serie che si riconferma solidamente piazzata nello stesso mondo di tutti gli altri Dragon Age, già interessati dai loschi piani di Solas il Dreadwolf. Tuttavia Bioware lascia intendere che il ruolo di Solas potrebbe essere piuttosto ambiguo.

Prima di tutto veniamo informati che non importa se abbiamo giocato o meno i precedenti titoli, pare che saremo in grado di goderci il nuovo capitolo anche se si tratta del nostro primo tuffo nella serie. Bioware poi specifica che, al di là della fama da imbroglione di Solas, c’è chi lo considera perfino un eroe, di quelli “disposti a tutto per salvare la propria gente, anche a discapito della salvezza di altri mondi”.

Solas “Dreadwolf” Fen’Harel

“Il nome di Solas suggerisce uno spettro di infinite possibilità” spiega il post, e subito dopo rinforza l’idea che in Dragon Age è il giocatore a essere il fulcro della vicenda. Qualunque sia il grado di spessore di Solas — che comunque viene definito un antagonista — si è certi che Dreadwolf continuerà la linea di roleplay immersivo che ha reso famoso Dragon Age.

Lo sviluppo di Dreadwolf è iniziato nel 2015, subito dopo il lancio di Dragon Age: Inquisition, e da allora i rubinetti di Bioware si sono chiusi saldamente. Unica eccezione un teaser ai Game Awards del 2018, video generico ed enigmatico come pochi ma che pare facesse parte del grande piano degli sviluppatori.

“Sospetto tu abbia delle domande” era la frase ripetuta dagli account ufficiali Dragon Age quando si riferivano al nuovo — ai tempi senza nome— pezzo della saga. Sempre senza un nome era stato rivelato un altro trailer, stavolta nel 2020 e con le idee decisamente più chiare su cosa il nuovo capitolo sarebbe stato.

Ora anche il nome c’è, e Bioware ci dà appuntamento “fra qualche mese” per ulteriori dettagli, magari per una possibile data d’uscita?

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

DRAGON AGE 4 PERDE UN ALTRO PEZZO: IL SENIOR CREATIVE DIRECTOR LASCIA BIOWARE

Articoli correlati

Enrico Tonon

Enrico Tonon

Sono un tonno romanticissimo che nuota nella rete. Nonostante le pinne, mi ostino ad impugnare tastiere e controller. Ben ferrato in shitposting. Aerodinamico. Giallo.

Condividi