Dr Commodore
LIVE
Brigata-Fantasma-Hunter-x-Hunter

Hunter x Hunter: 10 questioni lasciate in sospeso che i fan vorrebbero vedere trattate con il suo ritorno

Hunter x Hunter è indubbiamente una delle opere Giapponesi più famose e amata di sempre, con milioni e milioni di fan in tutto il mondo rimasti innamorati del meraviglioso mondo partorito dalla mente e dalla penna di Yoshihiro Togashi.
Il creatore, tra gli altri, anche di Yu Yu Hakusho, tuttavia, è sempre stato molto incostante durante la pubblicazione della sua opera magna, lasciando molti appassionati in trepidante attesa per il proseguo delle vicende di Gon Freecs e compagni.

Hunter x Hunter iniziò la propria pubblicazione tra le pagine di Weekly Shonen Jump di Shueisha nel lontano Marzo del 1998 diventando immediatamente uno dei titoli di punta della rivista più diffusa di tutto il Giappone.
Nonostante ciò, l’opera di Togashi ha avuto una pubblicazione turbolenta sin dalla metà degli anni ’00, con numerose pause e interruzioni durate anche parecchi anni causate, come si vocifera, dai continui problemi alla schiena del proprio creatore.

Ora che si vocifera un possibile ritorno di Hunter x Hunter dovuto qlla creazione di un profilo Twitter ufficiale di Togashi, i fan sono tornati a sperare che alcune delle questioni più importanti lasciate in sospeso vengano riprese dal creatore nel proseguo dell’opera.
Tra i tanti dubbi e domande ancora senza risposta, abbiamo voluto selezionarne dieci tra le più comunemente discusse all’interno della community di Hunter x Hunter.

Hunter x Hunter

10 – Quali sono le vere capacità di Woble?

Woble è la quattordicesima principessa dell’Impero Kakin. Sebbene sia solo una bambina, ci è stato più volte suggerito che abbia dei poteri misteriosi. Dal momento che Kurapika è attualmente incaricato di proteggere Woble, sarebbe interessante sapere quali possano essere le sue potenzialità e in che modo esse si connetteranno con gli altri eventi di trama. Dopo aver appreso della cerimonia dell’urna, Kurapika ipotizza che Woble abbia attaccato e ucciso Woody dopo aver percepito la sua ostilità.

In quanto facente parte della stirpe reale dell’impero Kakin, è ormai assodato che Woble abbia al suo interno una bestia sacra protettrice, tuttavia non siamo a conoscenza di cosa essa sia in grado di fare e quale aspetto abbia. Sappiamo, però, che Woble ha percepito qualcosa di strano su Vincent: ha iniziato a piangere quando è entrato nella stanza, poco prima che annientasse Sandra, una delle domestiche personali della regina Oito. Persino Kurapika non ha percepito nulla di strano su Vincent; ciò implica che la bambina abbia una sorta di capacità extrasensoriale o precognitiva.

9 – Qual è il collegamento tra Don Freecs e Ging/Gon?

Don Freecs è l’autore di Viaggio Nel Nuovo Mondo, un diario di viaggio su un viaggio nel Continente Oscuro. Questo diario è stato scritto più di 300 anni fa e contiene due volumi, Est e Ovest. Il volume Est appartiene a V6 (il gruppo formato dai principali leader mondiali, precedentemente conosciuto come V5), ma non si sa dove si trovi il volume Ovest. Ging pensa che o sia perduto, non sia mai esistito in primo luogo, o che Don ci stia ancora lavorando, centinaia di anni dopo.

Don ha lo stesso cognome di Gon e Ging, ma non è stato confermato come loro parente. Dal momento che non sappiamo se Freecs sia un cognome comune nel mondo di Hunter x Hunter, è difficile dirlo con certezza. Ad ogni modo sarà importante saperne di più su di lui e sui suoi libri.
Inoltre, vista la possibilità che sia ancora vivo, potrebbe essere di vitale importanza vederlo in azione con tutta l’esperienza accumulata in oltre 300 anni.

8 – Le motivazioni dietro la violenza della Brigata Fantasma

Una delle cose più inquietanti che la Brigata Fantasma abbia mai fatto all’interno di Hunter x Hunter è stata spazzare via l’intero clan Kurta dal quale proviene Kurapika. Il motivo era semplice: volevano impossessarsi degli Occhi Scarlatti in modo da poterli vendere e arricchire di conseguenza la propria organizzazione.

Sono stati, tuttavia, molto più crudeli di quanto fosse effettivamente necessario. Anche se non hanno mai avuto titubanze nel compiere atti di crudeltà, la nostra conoscenza dei membri del Ragno sino ad ora non sembrerebbe indicare che essi si divertano in perpetrare sofferenze senza un valido motivo. Hanno ucciso tutti gli appartenenti al clan, non solo le 38 persone che avevano gli Occhi Scarlatti. Non li hanno solamente uccisi, li hanno anche palesemente torturati.
In alcuni casi questa violenza serviva a far sì che coloro che possedevano gli occhi emanassero un bagliore più luminoso (così da aumentarne il valore) ma avrebbero potuto fare molto meno di quanto hanno fatto per ottenere la stesso risultato.

Avrebbero potuto voler assicurarsi che nessuno li inseguisse per vendetta? Probabile, ma poi c’è anche il biglietto che hanno lasciato i Ragni stessi che diceva: “Noi non rifiutiamo nulla, quindi non rubateci nulla”.
I Ragni hanno lasciato lo stesso biglietto che venne lasciato anni prima durante l’incidente del vagabondo; presumibilmente quel messaggio lasciato dalla Brigata Fantasma era un segnale di vendetta.
Quindi le azioni dell’organizzazione di criminali più temuta del mondo di Hunter x Hunter nei confronti del clan Kurta potrebbe essere stata motivata dalla vendetta? Durante l’incidente del vagabondo qualcuno del clan di Kurapika fece un torto a qualche membro della Brigata Fantasma? Sembra più che plausibile, ma finora mancano degli indizi chiave che possano confermare il tutto.

7 – Quante sono effettivamente le Grandi Calamità e dove si trovano?

Sappiamo pochissimo del Continente Oscuro di Hunter x Hunter e tutto ciò di cui siamo a conoscenza è stato riportato dai pochissimi sopravvissuti ai cinque viaggi riusciti in tale spaventosa area.
Le Cinque Grandi Calamità sono gli esemplari più pericolosi risultanti da questi viaggi. Esse includono un’arma di forma sferica che protegge delle misteriose rovine chiamata Brion, un una forma di vita gassosa chiamata Ai, un serpente con due code chiamato Hellbell, una bestia che tiene gli umani come animali domestici chiamata Papu ed infine una malattia che causa una strana forma di immortalità chiamata Zobae.

Probabilmente ci sono molte altre calamità ugualmente, se non addirittura maggiormente, pericolose. La domanda è: quante saranno? Qual è la ragione della loro nascita ed esistenza? Le incontreremo mai? Ne abbiamo già incontrate? Una teoria dei fan negli ultimi anni vedrebbe, rispondendo ad una delle domande precedenti, per esempio Nanika come una delle possibili calamità in quanto entità proveniente dal Continente Oscuro.

6 – Chi e dove sono gli altri membri del gruppo Seirin?

Il gruppo Seirin era una squadra di Hunter molto versatili a cui apparteneva anche il defunto presidente Isaac Netero.
In vari punti del manga di Hunter x Hunter i suoi membri vengono descritti come talmente abili da essere considerati leggendari dagli altri Hunter.
Non è mai stato reso noto se avessero altri tipi di benefici particolari oltre al prestigio ed il gruppo venne sciolto in circostanze sconosciute.

Considerando che il presidente Netero è stato, sino alla sua dipartita, una delle entità più potenti all’interno di tutto Hunter x Hunter, si presume che i suoi ex compagni fossero ugualmente abili nel combattimento, se non addirittura suoi superiori.
Un loro ritorno quindi cambierebbe le carte in tavola all’interno di tutto il mondo narrativo e darebbe una prospettiva diversa all’esplorazione del Continente Oscuro.
I fan, quindi, si chiedono quali possano essere i potenziali membri (qualora li avessimo già conosciuti) e in che maniera, nel caso dovesse accadere, entreranno in primo piano all’interno della storia.

5 – L’origine e la struttura della Città delle Stelle Cadenti

La Città delle Stelle Cadenti è sempre stata uno dei misteri predominanti all’interno di Hunter x Hunter. Sempre sullo sfondo delle vicende e dei rapporti tra i personaggi, le informazioni che abbiamo riguardo questa misteriosa “discarica” ci sono state fornite con il contagocce durante tutta l’opera. È un luogo misterioso dove tutto, dalle sostanze illegali agli esseri umani, viene abbandonato. Nessuno ha un’identità legale e molte persone sono coinvolte in una sorta di attività criminale.

Una delle poche cose che sappiamo è che la maggior parte dei membri della Brigata Fantasma provengono proprio dalla Città delle Stelle Cadenti, ma ciò si conclude qui. Sono nati lì o sono stati lasciati lì da bambini? Come vi sono arrivate le loro famiglie ed, in generale, è un luogo facilmente accessibile o meno? Feitan Portor parla una lingua non identificata che differisce da tutti gli altri abitanti della città, ma anch’egli è originario di lì; da dove proviene quella lingua?

Anche Kikyo Zoldyck, madre di Killua/Illumi/Alluka e moglie del capofamiglia Silva, proviene dalla Città delle Stelle Cadenti e, come lei, anche diversi assistenti, camerieri e domestici della tenuta della famiglia Zoldyck hanno le stesse origini.
Insomma, attorno a questo luogo misterioso si intrecciano numerose storie e background che noi, in quanto fan, non vediamo l’ora di veder svelati grazie al ritorno di Hunter x Hunter.

4 – Il passato di molti personaggi è ancora fumoso

Hunter x Hunter è universalmente apprezzato come uno dei titoli per ragazzi che in maniera più efficace e matura dipinge il proprio universo narrativo, attribuendogli delle regole intricate e precise, in corrispondenza anche ad un’eccelsa caratterizzazione dei personaggi.
Se questa affermazione la si prende in considerazione alla vastità del cast dei personaggi creati da Togashi, tuttavia, ci rendiamo conto come a molti di essi manca ancora una base narrativa solida che ne motivi gli ideali, le ambizioni, il carattere e la propria storia.

Personaggi del calibro di Hisoka Morow, Chrollo Lucifer, Zeno e Silva Zoldyck, Ging Freecs e molti altri necessitano ancora di un approfondimento sul loro passato. Per alcuni di essi è centellinato, per altri è completamente assente.
Essendo Hunter x Hunter un manga da quasi 400 capitoli, è quantomeno singolare che alcune delle entità più importanti del suo mondo narrativo siano ancora così fumoso; simbolo di come l’opera fu inizialmente programmata a lungo termine.
Persino Kurapika, uno dei protagonisti principali, necessita di uno sviluppo della propria backstory considerando che, presumibilmente, il suo operato sarà uno dei punti nevralgici dello sviluppo di Hunter x Hunter in questo arco narrativo.

3 – La situazione di Alluka e Nanika

Alluka Zoldyck è uno dei figli della famiglia di assassini più temuta del mondo di Hunter x Hunter. Poiché è posseduta da uno spirito ultraterreno chiamato Nanika che può esaudire desideri con conseguenze devastanti, la sua famiglia l’ha sempre tenuta rinchiusa e molti di loro non la riconoscono come un vero membro della famiglia.

Allora, chi è Nanika e perché risiede all’interno di Alluka? Nanika, come abbiamo detto procedentemente, è originaria del Continente Oscuro. Alcuni fan credono che Nanika sia in realtà un Ai, un essere gassoso che è una delle Cinque Grandi Calamità che è stata riportata da un viaggio al quale partecipò un membro della famiglia Zoldyck. Ci sono molte prove che lo suggeriscono, come il fatto che le persone distrutte dal potere di esaudimento dei desideri di Nanika tendono a morire nello stesso modo in cui muoiono le vittime di Ai ed il fatto che abbiano occhi vuoti simili. Ma questo non è confermato; è solo un parallelismo implicito.

Fatto sta che la sua introduzione e quella di un potere di tale portata devono necessariamente avere una motivazione molto importante all’interno dell’universo narrativo di Hunter x Hunter e il suo rapporto con il Continente Oscuro potrebbe essere uno dei punti più nevralgici di tutta l’opera.

2 – I 4 protagonisti di Hunter x Hunter si riuniranno mai?

Come detto poc’anzi, Hunter x Hunter è sempre stato apprezzato per la sua maniera di sviluppare le relazioni tra i personaggi ed i 4 protagonisti ne sono l’esempio lampante.
Gon, Killua, Kurapika e Leorio durante l’arco di selezione per diventare Hunter sembravano un quartetto inseparabile che, una volta presa la licenza, avrebbe continuato a viaggiare insieme.

Al contrario, dalla fine del primo arco narrativo, le strade dei quattro protagonisti hanno preso direzioni diverse rendendo ogni loro riunione un momento di fugace gioia per i lettori/spettatori.
I ragazzi, difatti, ambivano a diventare Hunter per motivi completamente diversi e tali motivazioni sono rimaste solidamente vivide nonostante il percorso passato insieme; Kurapika vuole vendicarsi della Brigata Fantasma, Leorio voleva diventare medico per salvare il suo amico e Gon voleva trovare suo padre.

In tal senso ognuno si è mosso secondo i proprio principi e obiettivi, ma il percorso di Gon e Killua è stato indissolubile fino alla fine dell’arco delle Formichimere. La loro triste ed emozionante separazione prima dell’inizio dell’arco del Continente Oscuro ha stupito gli appassionati, facendogli domandare se mai i nostri 4 protagonisti torneranno a viaggiare insieme, anche se per un breve lasso di tempo, o se le loro 4 avventure sono destinate a rimanere separate per sempre.

1 – Come proseguirà la pubblicazione di Hunter x Hunter?

Infine, la domanda che si chiedono tutti è: se Hunter x Hunter dovesse realmente tornare, la sua pubblicazione sarà costante o a breve tornerà nuovamente in pausa?
Naturalmente non è una questione legata alla trama, all’universo narrativo o ai personaggi, ma resta comunque alla base della loro esistenza.

Anche se dovesse essere confermato il ritorno di Hunter x Hunter sulle pagine di Weekly Shonen Jump, la situazione riguardante la sua schedule rimane ancora completamente ignota per la maggior parte.
Quanti capitoli in anticipo preparerà Togashi? Tornerà in pausa dopo un determinato numero di capitoli per poi nuovamente sparire per diversi anni? Shueisha gli avrà proposto una tabella di marcia diversa dal solito pur di consentirgli un lavoro continuativo (magari almeno 1 volume all’anno)?

D’altronde Yoshihiro Togashi è stato assente dalla scena per più di tre anni e ormai inizia ad avere una certa età (56 anni), quindi anche qualora i suoi misteriosi problemi di salute dovessero essere stati risolti, una pubblicazione costante e settimanale sembra un’utopia.
Non resta che attendere nuove dichiarazioni ufficiali in merito allo stato della pubblicazione di Hunter x Hunter, così da poterci rendere conto se i 9 punti precedenti potranno essere trattati in “breve” tempo o se sarà questione di anni e anni.

Articoli correlati

Matteo Comin

Matteo Comin

Sono Matteo, scrivo da Desenzano (BS), Studio Scienze della comunicazione e lavoro in un cinema multisala. Sono appassionato, come tutti voi, di tutto ciò che riguarda la cultura nerd, in particolar modo di anime e manga.

Condividi