Dr Commodore
LIVE

Boruto: l’episodio 208 esplora l’animo di Kawaki con dei contenuti originali

L’episodio 208 di Boruto: Naruto Next Generations ha nuovamente sottolineato il duro passato di Kawaki.

L’episodio 208 di Boruto: Naruto Next Generations ha visto il ritorno del Settimo Hokage al villaggio della foglia, grazie all’eroico sforzo nel Nuovo Team 7, che ha affrontato Boro, un formidabile nemico. Naruto si complimenta con i genin di Konoha e con Kawaki, la cui felicità viene turbata dal ricordo di un passato molto più crudele.

Nel rifiutare l’antidolorifico consigliatogli da Sumire, il ragazzo dimostra di essere effettivamente abituato al dolore: perché opporsi ad una condizione così naturale? Per Boruto e gli altri genin un atteggiamento del genere sarebbe del tutto incomprensibile, e la consapevolezza della differenza di vedute contribuisce a far sentire Kawaki ancora più solo.

Shikamaru è l’unico a trattarlo come si aspetterebbe: con diffidenza e freddezza. D’altronde, prima di Naruto, aveva mai avuto qualcuno che tenesse davvero a lui? Eppure, nonostante la sua solitudine, nonostante sia sempre stato circondato da persone che lo vedevano come un semplice strumento, per Kawaki il Settimo Hokage è quel raggio di sole per cui vale la pena lottare, tanto da rischiare la vita contro l’organizzazione Kara.

Boruto stesso si dimostra più volte un vero fratello, e i suoi amici non si tirano indietro! Infatti, Shikadai e Inojin si recano in ospedale a fargli visita, e passano del tempo insieme a lui a mangiare gustosi manicaretti e a giocare a carte. Per quanto possa sembrare un’azione insignificante, i ragazzi contribuiscono a smuovere qualcosa dentro Kawaki, a cambiare la sua percezione delle persone e dei legami.

Forse è possibile essere accettati dagli altri. Forse, non tutte le persone che incontrerà, vorranno servirsi di lui e sfruttarlo. Questi pensieri positivi iniziano a farsi strada nella mente e nel cuore di Kawaki, che inizia a rilassarsi senza accorgersene. Sta vivendo un sogno, ha delle persone che gli vogliono bene e lo accettano per quel che è.

Ancora una volta, però, le parole di Shikamaru lo avvicinano alla realtà a cui è sempre stato abituato. Kawaki è un pericolo per Konoha, è un pericolo proprio per quelle persone a cui inizia a tenere. Deve rinunciare a ciò che gli fa bene, perché rischia di perderlo e soffrire di nuovo. Ecco, però, qualcosa è cambiato, in lui. Qualcosa si è mosso.

Kawaki non vuol più soffrire. L’allontanamento dalle persone a cui adesso tiene gli causerebbe dolore, è vero, ma sarebbe un dolore meno pesante del vederle morire. Il ragazzo, per la prima volta, preferisce incamminarsi su una strada che arreca meno sofferenza, e manifesta il suo cambiamento nella richiesta che fa a Sumire: vuole quell’antidolorifico, in modo da non avvertire più quel continuo e fastidioso dolore al braccio.

Boruto: Kawaki

L’episodio 208 è uno di quelli che fa apprezzare maggiormente l’anime, in quanto la spaccatura dell’animo di Kawaki non era stata affrontata con la sufficiente accuratezza nella versione manga.

Se siete impazienti di sapere cosa accadrà nei prossimi episodi di Boruto: Naruto Next Generations, allora dovreste dare un’occhiata ai titoli delle puntate 209-210-211, che sono stati pubblicati su Twitter. Proprio l’episodio 209 aveva rischiato di essere rimandato, a causa di un evento sportivo.

Boruto

Se siete fan di Boruto e vi piacciono le Top, allora non potete perdervi la Classifica dei migliori personaggi di Boruto, pubblicata dall’editore Viz, che ha indetto un sondaggio tra i fan per stilarla. Anche la nostra Classifica dei 5 Kage in ordine di forza potrebbe interessarvi. L’articolo contiene una descrizione delle abilità dei leader dei villaggi.

Se state seguendo anche il manga, non dimenticate di dare un’occhiata ai nostri commenti ai capitoli. Vi ricordiamo che potete leggere le nuove uscite di Boruto: Naruto Next Generations, gratuitamente e legalmente, su Manga Plus, in lingua inglese.

Articoli correlati

Giovanni Parisi

Giovanni Parisi

Laureato in Ingegneria Chimica, aspirante professore alla Great Teacher Onizuka, esploratore di universi di fantasia, illuso sognatore, idealista, cinico a tratti. Ma ho anche dei pregi.

Condividi