fbpx
Tech News

L’intelligenza artificiale in campo contro il Coronavirus

intelligenza

Il colosso cinese Alibaba ha dichiarato di avere un algoritmo capace di diagnosticare la malattia in 20 secondi.

Dopo aver visto l’intelligenza artificiale guidare un camion carico di burro per oltre 3000km e aver sentito le sinfonie create dalle sue dita virtuali (in feat con Travis Scott), l’IA ha trovato una nuova frontiera: la ricerca del Coronavirus.

Tramite un algoritmo, frutto dell’istituto di ricerca di Alibaba denominato DAMOAcademy for Discovery, Adventure, Momentum and Outlook – può diagnosticare la malattia con la TAC. La commissione nazionale cinese ha deciso di inserire la tomografica computerizzata tra gli esami diagnostici del 2019 n-CoV da inizio febbraio. L’obiettivo era di ridurre i tempi di diagnosi e avere interventi più reattivi.

intelligenza

Immaginate di dover visionare circa 300 immagini come quelle qua sopra. 300 per paziente. E per quanto si parli di 10-15 minuti a paziente, basta moltiplicare questi numeri per i casi da controllare. Tempi che, grazie a questo ingegnoso aiutante, possono essere utilizzati meglio.

È stato creato un database di oltre 5000 immagini diagnostiche per insegnare all’IA a riconoscere la malattia.

Walking Simulator, il titolo che scimmiotta Death Stranding e il Coronavirus

Con livello di accuratezza del 96% si sta rivelando un valido alleato per l’ospedale di Qiboshan a Zhengzhou, nella provincia di Henan, unica struttura nella quale si è testato l’algoritmo. Proprio per questo il sistema è stato approvato, e ad oggi è disponibile in circa cento ospedali delle province vicine.

Mentre l’intelligenza artificiale si occupa di diagnostica, vi invitiamo a offrire le vostre risorse tecnologie per la ricerca di una cura!

Fonte: Dday

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord e Twitch.

Facebook Comments

Twitch!

Canale Offerte Telegram!