fbpx
Curiosità Tech

“Baby Yoda” e “OK Boomer” entrano nel dizionario

baby yoda

La nuova moda per concludere una discussione tra una generazione più giovane e una più vecchia è dire “OK Boomer”, dove nella maggioranza dei casi il boomer in questione neanche è a conoscenza del significato di questa espressione. Internet corre veloce e tra meme e tendenze non si può stare al passo con tutto. La cultura, però, passa anche da qui: sapere chi sia Baby Yoda.

Una cultura in divenire

Proviamo a metterci per una volta nei panni di una persona un po’ più anziana o di lasciar perdere i social per un mese, riaprirli e avere invece la sensazione di essere stati scongelati da un letargo lungo decenni. “Panta rhei – tutto scorre – ci ricorderebbe Eraclito. Ogni cosa è in continuo movimento e divenire, figuriamoci il linguaggio sotto i continui colpi di meme e slang vari. Sarebbe curioso per ognuno di noi provare a immaginare quanti dei nostri discorsi giornalieri, quelli più informali, tra compagni, colleghi e amici, seguano immagini e riferimenti strettamente legati a quel preciso periodo temporale. Per farla breve, è più facile che la nostra risposta sia un “top” rispetto a un più antico “che togo” alla Silvano Rogi. Vien da sé, dunque, che la cultura popolare sia in netto sviluppo di giorno in giorno e che ci sia bisogno di includere dei punti di riferimento precisi per tutti, tra un “flexare” e un “gattoschifomadò”.

Baby Yoda, da The Mandalorian a dictionary.com

Come successo per “petaloso” in via ufficiale in Italia, così dictionary.com continua ad aggiungere nuovi termini alla sua raccolta. Ovviamente tra le new entry di questo periodo troviamo ad esempio il già citato “OK Boomer” e “Megxit”, riguardo la decisione del principe Harry e Meghan Markle. Non poteva quindi mancare “Baby Yoda” che tanto ha spopolato in rete nell’ultimo periodo e di cui vi riportiamo la definizione.

Il fatto curioso è che per molti potrebbe sicuramente risultare inutile, quando invece si tratta di qualcosa ormai necessario. Ricordiamoci che la gente capisce sempre meno quello che dice, figuriamoci quello che sente. Un ripassino delle novità, forse, non guasta mai.

Insomma, se mai arriverà la versione Bignami, saprete cosa regalare alla prossima persona che vi dice che Baby Yoda è solo un meme.

Fonti: cnet.com.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch.

Facebook Comments