fbpx
News Tech

Ecco quanto costa un biglietto per Marte. Il ritorno è gratis!

Elon Musk continua dritto sulla sua rotta verso Marte. Secondo le sue stime infatti, grazie ai grandi passi avanti compiuti le possibilità dell’uomo non solo di raggiungere, ma anche di trasferirsi su Marte, sono del 70%. Il tutto entro 10 anni. I costi, tuttavia, potrebbero essere leggermente proibitivi.

Tempo di iniziare a risparmiare

Tramite uno scambio di tweet infatti, Musk ha ipotizzato i possibili costi di un viaggio verso Marte. Il biglietto potrebbe costare “meno di 500 mila dollari, forse anche meno di 100 mila”. Un prezzo “così abbastanza basso che la maggior parte delle persone che vivono in un paese sviluppato potrebbero vendere la propria casa sulla terra e trasferirsi su Marte, se volessero”.

Il costo, comunque, dipende anche dal volume. E nel caso il nuovo pianeta non fosse di vostro gradimento, il viaggio di ritorno è gratis.

Grazie al razzo!

Ovviamente, tutto ciò sarà possibile solo grazie a Starship, il razzo a cui sta lavorando SpaceX. Essendo riutilizzabile, consentirà di ridurre i costi dei viaggi, e avrà una capienza massima di 100 persone.

A fargli compagnia c’è il booster Super Heavy, anch’esso riutilizzabile e che, sfruttando ossigeno liquido e metano, darà una bella spintarella a Starship; quest’ultimo, infatti, verrà lanciato a bordo del booster.

Entrambi potranno contare sui motori Raptor, recentemente mostrati in video su Twitter. Questi, sfruttando il metano, non solo saranno più economici e potenti, ma potranno anche rigenerarsi negli ambienti in cui il metano è presente – e che Curiosity ci ha confermato essere presente su Marte.

Uno Starship “di prova” potrebbe essere pronto per la fine dell’anno, e richiederà tre motori Raptor. Meno della metà di quelli che serviranno per il lancio nello spazio: la versione finale, infatti, ne richiederà 7. E se ve ne sembrano tanti, pensate che Super Heavy ne avrà ben 31.

Non proprio una passeggiata

Prima di andare su Marte, però, Starship farà tappa in una meta un po’ più vicina: la Luna. Musk infatti prevede che per il 2033 il razzo potrà portare facoltosi turisti a fare un giro intorno al nostro satellite.

Sebbene i passi avanti facciano ben sperare, portando al 70% le possibilità di una vita umana su Marte, le cose non sono così semplici. Come riportato da Musk durante un’intervista con Axios su HBO Sunday, la probabilità di morire in viaggio è alta. “C’è una buona possibilità di morire, andando nello spazio profondo dentro una lattina”.

E anche arrivando vivo, la permanenza non sarebbe proprio una vacanza: molto del tempo andrebbe infatti impiegato lavorando per costruire le basi su Marte. O si potrebbe morire comunque anche sul pianeta, a causa delle difficili condizioni di vita.

Nonostante ciò, Elon Musk è convinto ad andare sul pianeta rosso, e non si fermerà.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscord e Twitch.

 

Facebook Comments

Eleonora Amenta

Eleonora, 21 anni, (quasi sempre) da Roma.
Studio lingue, ma trovo sempre tempo per appassionarmi a qualcosa di nuovo.

Image credits: @maggiecoledraws on Instagram