fbpx
News Videogames

Bloodborne II, il creatore parla del possibile sviluppo

Bloodborne

Bloodborne II, Hidetaka Miyazaki parla del possibile sviluppo

Di recente il padre di Dark Souls, Demon SoulsBloodborne, Hidetaka Miyazaki, ha parlato del possibile sviluppo di un sequel per quest’ultimo titolo in esclusiva PS4. Bloodborne è considerato ad oggi come una vera e propria perla della generazione corrente. Uscita nel 2015, viene ancora riconosciuto come uno dei maggiori lavori di From Software. Con oltre 11 milioni di giocatori sulla sola console Sony, ha sbalordito critica e pubblico.

Bloodborne
Un possibile sequel di questo capitolo era stato pronosticato già in precedenza, addirittura con la presenza del maestro Miyazaki al passato Electronic Entertainment Expo. Ecco cosa ha detto a riguardo Hidetaka-San nell’intervista per il sito spagnolo Xataka:

Traduzione

“Ultima domanda, viene da un fan, e può rispondere con un sì o con un no. Contiene degli spoiler. In Deracinè, Yuliya, la ragazza malata, ha dei giocattoli che sono un chiaro riferimento a “Bloodborne”. I nomi dei suoi amici, Laurent, German, hanno molto a che fare con Bloodborne. I libri che leggono anche. Bloodborne è il delirio febbrile di una ragazza morente? Il sogno del cacciatore è il suo sogno?”

[Kitao e Miyazaki si guardano. Iniziano a ridere. Parlano brevemente tra loro. Poi rispondono.]

“Ok, sì. Questa è esattamente la conversazione che io e il mio team abbiamo avuto. Si tratta del tipo di conversazione che abbiamo durante lo sviluppo, perché ci sono easter eggs… Comunque… L’easter egg in sé non indica che stiamo per lanciare Bloodborne II. Non sono nella posizione di poter parlare di un possibile rilascio di Bloodborne II. Fatto sta che noi amiamo Bloodborne; ecco perché questo easter egg ha generato tutta questa curiosità. Ma, ripeto, non è un annuncio di Bloodborne II. Si tratta solamente di qualcosa che abbiamo voluto esplorare fra noi perché amiamo Bloodborne.”

Originale

“Last question, coming from a fan, and you can answer with a yes or no. It goes with spoilers. In ‘Deraciné’, Yuliya, the sick girl, has some toys that are clearly related to ‘Bloodborne’. The names of his friends, Laurent, German, also have a lot to do with ‘Bloodborne’. The books they read, as well. Is ‘Bloodborne’ the fevered delirium of a dying girl? Is the dream of the hunter his dream?”

[Kitao and Miyazaki look at each other. They start laughing. They speak briefly. Then, answer.]

“Okay, yes. Actually, this is exactly the conversation that my team and I had. It’s the kind of conversation we keep during development, because there are Easter eggs … However … The easter egg in itself is not indicative that we are going to launch ‘Bloodborne II’. I’m not in a position to talk about a possible release of ‘Bloodborne II’. However, we love ‘Bloodborne’; that’s why this easter egg has aroused so much curiosity. But, I repeat, it’s not a ‘Bloodborne II’ notice. It’s just something that we explored among ourselves, because we love ‘Bloodborne’.”

Bloodborne
Il maestro di FromSoftware non si scuce su un possibile seguito. Le dichiarazioni infatti sembrano non lasciare molte speranze, e probabilmente dovremo aspettare ancora molto per un annuncio. E voi, cosa ne pensate delle parole di Miyazaki e Kitao nell’intervista per Xataka? Fatecelo sapere!

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscord e Twitch.

Facebook Comments

Antonio Maddaluno

Cresciuto a pane e videogames, con la passione per la musica ed il cinema.
Fin dalla mia prima console, la Playstation 1, ho capito che sarebbe stato amore eterno. Sono convinto che i videogiochi siano arte e lotterò sempre per difendere questa definizione.
Mi hanno detto che nella vita sarei potuto diventare quello che volevo , ecco perchè adesso scrivo per DrCommodore.it