News Videogames

Bergamo, furto in Pediatria: rubati videogiochi per PS2

Bergamo

Furto con scasso al Papa Giovanni XXIII, spariti diversi videogiochi

Bergamo, 29 Novembre. Presso l’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo è avvenuto un furto di materiale destinato allo svago dei bambini ospitati nel reparto di Pediatria. A informarci è direttamente l’associazione “Amici della Pediatria”, la quale ha condiviso su Facebook la foto di uno scomparto vuoto in una teca coperta dal vetro. A notificare lo spazio vuoto nell’espositore è stato proprio uno dei piccoli, il quale ha notato qualcosa di diverso rispetto alla norma.

Il primo pensiero del bambino è chiaramente andato a una semplice operazione di pulizia, ma alla domanda “state facendo pulizia?”, la risposta dei volontari addetti è stata “No, qualcuno li ha rubati”. Il post di Amici della Pediatria ha già ricevuto i primi responsi positivi da parte di mamme e papà dei bambini ricoverati. In tal proposito, vi invitiamo a consultare quanto pubblicato – attualmente a quota quattrocentocinquanta condivisioni, cinquecentosettanta reazioni e centoquaranta commenti.

#AmiciDellaPediatria 💙 “Volontari state facendo le pulizie?” “No bambino qualcuno ha rubato i giochi!” Perché l’hai…

Publiée par Associazione "Amici della Pediatria" Onlus sur Mercredi 28 novembre 2018

Vediamo nello specifico la dichiarazione di Milena Lazzaroni, Presidente dell’associazione nata per sostenere in varie maniere il reparto di pediatria e i suoi piccoli ospiti.

“Hanno rubato in una sala di aggregazione del reparto che viene usata dai bambini: si tratta di una trentina di giochi che usano i piccoli degenti, sono principalmente per la Playstation – spiega la presidente degli Amici della pediatria, Milena Lazzaroni – È successo, crediamo, tra martedì e mercoledì, pensiamo tra le 11 e 12: la teca è stata scassinata“.

Non si tratta di un argomento che ci competa strettamente, dal momento che si parla di un furto con scasso in piena regola e non di annunci, filmati o eventi inerenti al nostro indirizzo. Tuttavia, è avvenuto per opera di qualcuno che non si è fatto scrupoli a sottrarre del sano intrattenimento videoludico a dei bambini ospiti del reparto di Pediatria. Nello specifico, la refurtiva conta numerosi giochi per PlayStation 2, come si può capire dalle custodie rimaste nella teca. Vi invitiamo a rimanere con DrCommodore Gaming per gli aggiornamenti sulla vicenda.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch.

Facebook Comments

Samuele Sanesi

Giocatore da sempre, Game Designer come stile di vita. Caporedattore nel tempo libero (a volte anche in quello occupato). Mangio salutare e bevo tanta acqua, perché i videogiochi tra settanta anni non si giocheranno da soli. Ho predilezione per ogni forma di intrattenimento ludico. Amo la mia città, le tradizioni Italiane e la mia famiglia. Uno dei miei hobby è la critica del Tiramisù. Ho visto navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione.