fbpx
News Nintendo Videogames

Skyward Sword potrebbe arrivare su Switch, il produttore di Zelda stuzzica gli appassionati

The Legend of Zelda: Skyward Sword

L’ultimo canto di The Legend of Zelda su Nintendo Wii potrebbe arrivare sulla Ibrida, stando al produttore della serie

La scorsa settimana si è tenuto in Giappone il consueto concerto dal vivo delle musiche orchestrate di The Legend of Zelda, composte negli anni da personalità come Koji KondoHajime Wakai. A eventi del genere non è la norma che avvengano annunci di peso, legati principalmente alla formula dei Nintendo Direct e al palco dei Game Awards, e anche quest’anno non sono pervenute novità legate alla serie. Tuttavia, una semplice risposta dal palco del produttore del franchise ha acceso gli animi degli appassionati. Nello specifico, sono le parole ammiccanti di Eiji Aonuma che fanno pensare al ritorno del discusso The Legend of Zelda: Skyward Sword su Nintendo Switch.

“We know what you are thinking, Skyward Sword on Switch, right?”, come qui riportato

The Legend of Zelda: Skyward Sword

Il produttore della serie si è espresso in risposta alle tante persone che hanno preso parte all’evento, le quali hanno accolto suddette parole con clamore. Riteniamo che sia logico pensare che un velo di ufficialità possa esserci, dal momento che non si tratta di una qualsiasi soffiata, ma di una dichiarazione di chi vive dietro le quinte del pilastro Nintendo. Ricordiamo che il gioco si sposerebbe benissimo con i sensori di movimento dei Joy-Con, e che Nintendo non è nuova a questo genere di operazioni per i capitoli di The Legend of Zelda. Ricordiamo Ocarina of Time 3D per la portatile, Wind Waker HD e Twilight Princess HD usciti su Wii U. A distanza di quasi 8 anni dall’uscita, in quanti aspettano il ritorno di Skyward Sword con grafica e controlli migliorati? Fatecelo sapere con un commento a riguardo.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch.

Facebook Comments

Samuele Sanesi

Giocatore da sempre, Game Designer come stile di vita. Caporedattore nel tempo libero (a volte anche in quello occupato). Mangio salutare e bevo tanta acqua, perché i videogiochi tra settanta anni non si giocheranno da soli. Ho predilezione per ogni forma di intrattenimento ludico. Amo la mia città, le tradizioni Italiane e la mia famiglia. Uno dei miei hobby è la critica del Tiramisù. Ho visto navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione.