fbpx
News Retrogaming Videogames

TheCommodore64 Mini ora permette di aggiungere nuovi giochi e programmi via USB

TheCommodore64

Nuovi giochi e programmi tramite USB su THEC64 Mini con l’aggiornamento 1.1.4

Come in precedenza annunciato dalla stessa Retro Games Ltd, la versione Mini di TheCommodore64 avrebbe dato, prima o poi, la possibilità di aggiungere nuovi programmi e giochi attraverso una chiavetta USB. Finalmente, dopo poco meno di sette mesi dal suo rilascio (avvenuto il 29 Marzo 2018), un aggiornamento ha aggiunto questa funzionalità. Il firmware 1.1.4 implementa così questa funzione, che permette di evitare il sistema BASIC. La condizione è una sola: bisogna aver ovviamente acquistato i giochi prima di poterli installare su THEC64 Mini.

TheCommodore64

L’arrivo del nuovo firmware è stato accompagnato da un comunicato stampa della stessa Retro Games Ltd. Potete leggerlo qui di seguito.

L’aggiornamento v1.1.4 permette di aggiungere nuovi giochi e programmi tramite USB

17 ottobre 2018 – Dopo il lancio avvenuto lo scorso 29 Marzo 2018, Retro Games Ltd ha pubblicato un nuovo firmware (v1.1.4) del THEC64® Mini, che permette di poter caricare senza sforzi, nuovi giochi e programmi all’interno della console tramite USB.

Puoi quindi aggiungere nuovi giochi in formato C64 all’interno del THEC64® Mini attraverso una memory stick USB formattata in FAT32, senza ricorrere al BASIC. Questo nuovo aggiornamento ti permette di giocare a tutti i tuoi giochi preferiti sul THEC64® Mini, a patto che tu li abbia già acquistati in precedenza.

Ulteriori dettagli sul nuovo firmware (v1.1.4) sono disponibili qui: https://thec64.com/upgrade/

Per aggiungere nuovi giochi tramite una memory stick USB, consulta il sito ufficiale del THEC64® Mini: https://thec64.com/loading-other-programs/

A proposito di THEC64® Mini

Sviluppato da Retro Games Ltd – e distribuito da Koch Media – THEC64® Mini è la metà dell’originale C64 ed è un home computer completamente funzionante che si può collegare direttamente al tuo televisore ed è dotato di due porte USB, una per il joystick e l’altra per la tastiera.

Lanciato nel 1982, il C64 ha dominato la scena degli home computer per tutti gli anni ’80. Sono stati venduti milioni di pezzi in tutto il mondo e ha conquistato un posto speciale nel cuore dei giocatori.

35 anni più tardi, e con una rivisitazione completamente attuale, è tornato e si chiama  THEC64® Mini.  Collegabile a qualsiasi televisore moderno tramite il cavo HDMI, i giocatori possono usufruire di 64 giochi vintage autorizzati e pre-installati all’interno di esso. Questo include giochi che vengono da sviluppatori come Epyx, Gremlin Graphics, Hewson e The Bitmap Brothers sfoggiando un ventaglio di titoli come California Games, Speedball 2: Brutal Deluxe, Paradroid ed Impossible Mission.

Tra questi c’è anche il classico rompicapo Boulder Dash®. Il gioco vede ‘Rockford’ nella caverna che striscia alla ricerca di gemme e mentre prova ad evitare creature malefiche ed esplosioni di gas. Stephan Berendsen, Presidente della BBG Entertainment GmbH ha dichiarato: “Retro Games e BBG hanno riunito qualcosa che è sempre stato il simbolo del 1984- il C64 eBoulder Dash®.”

La maggior parte di questi giochi hanno ottenuto un rating di oltre il 90% dalle più importante testate attuali, ottenendo una marea di premi ed elogi. Dal genere sportivo allo sparatutto, passando per i platform  e i rompicapo, c’è davvero di tutto per far contenti i più appassionati ed esigenti estimatori di giochi retrò.

Per maggiori informazioni visitate il sito www.thec64.com

E voi, possedete TheCommodore64 Mini? Aspettavate questo aggiornamento? Inoltre, avete letto la nostra intervista agli sviluppatori? Fateci sapere cosa ne pensate!

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments

Giacomo Franzoso

Nato nel '97, appassionato di videogiochi sin da piccino, da quando mio padre mi regalò un'avventura grafica punta e clicca su Robinson Crusoe per PC. Sono cresciuto a suon di videogiochi Disney (quelli che vendevano col Topolino) e gestionali, ma il mio primo amore videoludico rimarrà sempre la serie di Fallout. Ora studio Giurisprudenza, mentre cerco di allargare i miei orizzonti virtuali. Pretty simple, right?