fbpx
News Videogames

Dark Souls 3, scoperta una meccanica eliminata che avrebbe stravolto le ambientazioni

Dark Souls 3

Le “cerimonie” avrebbero differenziato ulteriormente gli ambienti

Dark Souls 3 è approdato sulle console di tutto il mondo da ormai diverso tempo, ma continuano ad arrivare curiosità ad esso legate. Nello specifico, pare che l’opera di Hidetaka Miyazaki vantasse inizialmente di un sistema di cambiamento dinamico dell’ambientazione. A rivelarlo è il dataminer Lance McDonald, che ha scavato a fondo nei file dell’alpha originale di Dark Souls 3. Tramite un video, ci mostra la meccanica delle “cerimonie“, inizialmente prevista e poi quasi del tutto rimossa nella versione finale. Le cerimonie erano letteralmente degli “stati” del gioco, che comportavano la presenza di diversi effetti per il cielo e per l’illuminazione ambiente.

Per fare un esempio, la differenza visiva tra il Cemetery of Ash e le Untended Graves sta nel fatto che presentano un differente “ceremony ID”. Sono esattamente lo stesso posto, ma le differenti stanno negli sky box e nelle condizioni di luce. Nonostante non siano arrivate alla versione finale, McDonald si è divertito a cambiare i parametri delle cerimonie, osservando come le aree cambino notevolmente al variare del numero idenficativo. L’ipotesi è che il maestro designer abbia preferito non mantenere questa meccanica per non complicare di volta in volta l’approccio di level design, andando a compromettere potenzialmente la solidità dell’impianto. Potete acquistare Dark Souls 3 a questo link dedicato.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments

Twitch!

Canale Offerte Telegram!