fbpx
News Videogames

No Man’s Sky NEXT, ammissione di colpa di Sean Murray

Sean Murray

No Man’s Sky NEXT è arrivato, e con lui qualche dichiarazione da Hello Games

No Man’s Sky ha ormai alle spalle quasi due anni di mercato, rilasciato nell’Agosto 2016 su PlayStation 4 e PC. Nonostante le forti critiche al lancio, dovute all’incongruenza tra aspettative e realtà, Hello Games ha continuato a supportare egregiamente l’opera magna, fino ad arrivare a NEXT. Infatti, il gioco riceve questa settimana il più grande aggiornamento dal lancio, il quale introduce il tanto desiderato multigiocatore. Adesso pare di trovarsi in un momento idillico del ciclo vitale di No Man’s Sky, ma cosa andò storto due anni addietro? Parte del problema fu senz’altro la sensazione che molti early adopter ebbero il primo giorno di mercato, ovvero quella di una promessa più ampia di ciò che è stato effettivamente rilasciato. L’altra porzione del complesso è sicuramente quella riguardante la strategia PR, che a detta di Sonynon era ottima” (sic! – 2016). A riprendere quest’ultimo solco è proprio Sean Murray, che ha rilasciato un messaggio importante per la community. Ormai le ammissioni di colpa non sono nuove, e infatti ciò che leggiamo non è né più né meno.

No Man's Sky NEXT

“Mentre non potrei essere più fiero del team, ho personalmente commesso errori,” (…) “Potrei parlare tutto il giorno delle cose che personalmente cambierei. Certamente un rammarico è che l’intensità e la drammaticità del lancio non hanno lasciato spazio per la comunicazione con la community”

“Spero di raggiungere il punto in cui sentirò che No Man’s Sky ‘è finito’, un giorno, ma fortunatamente c’è ancora così tanto che vogliamo fare,” (…) “Lavorare a NEXT è stato importante per noi, ma so che non è la fine del nostro viaggio. sappiamo che il viaggio sarà molto più divertente assieme.”

Originale

“Whilst I couldn’t be prouder of the team, I personally made mistakes,” (…) “I could talk all day about things I personally would change. Certainly one regret is that the intensity and drama of launch left no room for communication with the community.”

“One day I hope to reach a point where I feel No Man’s Sky is ‘finished,’ but luckily there’s still so much more we want to do,” Murray said. “Working on NEXT feels important to us, but I know it’s not the end of the journey. We know the journey would be more fun together.”

Abbiamo avuto modo di leggere delle dichiarazioni di Murray nei giorni scorsi, in cui ha parlato di come l’idea di fondo di No Man’s Sky sia rimasta invariata nonostante i cambiamenti. Infatti, le novità in arrivo con NEXT sono davvero tante – potete scoprirle tutte con il nostro articolo dedicato. L’aggiornamento per eccellenza esce oggi – 24/07/2018 – ed è gratuito per tutti i possessori del gioco. Inoltre, No Man’s Sky si appresta all’uscita su piattaforme Xbox, dopo il saluto all’esclusività PlayStation.

No Man's Sky NEXT

NEXT rappresenta il quarto passo avanti di No Man’s Sky, dopo Foundation, Pathfinder e Atlas Rises – dei quali potete verificare il contenuto nel nostro riassunto dedicato. In proposito, Murray rende noto che il giorno di lancio di Atlas Rises, il gioco ha potuto contare un milione di persone attive. Dei giocatori attivi all’uscita di suddetto aggiornamento, mediamente ciascuno ha giocato 45 ore. Di questi, il 20% ha raggiunto le 100 ore e il 5% – di coraggiosissimi star child videoludici – è andato oltre le 1000. Rimanendo sui numeri, freddi come lo spazio aperto, sappiamo che la somma totale delle ore giocate da ciascun utente raggiunge i 200 milioni – traguardo non da poco per un prodotto del genere. State scaricando No Man’s Sky NEXT? Noi non vediamo l’ora di recensirlo!

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord e Twitch.

Facebook Comments

Samuele Sanesi

Giocatore da sempre, Game Designer come stile di vita. Caporedattore nel tempo libero (a volte anche in quello occupato). Mangio salutare e bevo tanta acqua, perché i videogiochi tra settanta anni non si giocheranno da soli. Ho predilezione per ogni forma di intrattenimento ludico. Amo la mia città, le tradizioni Italiane e la mia famiglia. Uno dei miei hobby è la critica del Tiramisù. Ho visto navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione.