fbpx
Recensioni Tech Videogames

GXT 1170 Xper, la recensione della streaming webcam

GXT 1170 Xper

GXT 1170 Xper si propone perfetta per lo streaming: è così?

La webcam GXT 1170 Xper si definisce sulla carta come un prodotto indirizzato allo streaming, il quale va a chiudere il cerchio composto dalle nostre precedenti recensioni. Infatti, nei mesi passati abbiamo avuto tra le mani altri oggetti dedicati al gaming in streaming firmati Trust Gaming. Sul fronte dei microfoni, degli headset e delle tastiere siamo rimasti piacevolmente soddisfatti, così come lo siamo stati per prodotti Trust al di fuori dello streaming. Qualità costruttiva, facilità d’uso e prestazioni soddisfacenti: si può dire lo stesso della GXT 1170 Xper Streaming Webcam?

La tradizione vuole che si parta dall’imballo

Il primo approccio con la cam, si ha con l’imballo. La sobrietà della confezione è tale da risultare quasi irrisoria, tanto da non proteggere adeguatamente il prodotto. Uno scompartimento in plastica fa da alloggio per il dispositivo e per il cavalletto compreso. Il tutto è foderato dalla consueta scatola di carta plastificata, e al suo interno troviamo inoltre istruzioni e adesivo di garanzia. Estratta la webcam dal supporto, e srotolato il lungo cavo USB, si può fin da subito trarre delle conclusioni sui materiali. Il prodotto è in plastica rigida, non all’altezza di altri oggetti della gamma GXT di Trust Gaming. Tuttavia, la struttura è compatta e non scricchiola come prodotti analoghi della concorrenza.

GXT 1170 XperL’obiettivo, la clip e il cavalletto

Fondamentalmente, la cam ha la classica patina della plastica, e viene tradita soprattutto quando riceve luce diretta sulla scocca. Lo stesso si può dire della manopola per il focus manuale, posta attorno all’obiettivo. Questa è composta da una plastica patinata di una vernice che ricorda il metallo, la quale crea un effetto posticcio. Dal punto di vista del design, vediamo un oggetto non particolarmente ispirato. GXT 1170 Xper mantiene una forma sobria, non decorata, fatta eccezione per le specifiche dell’obiettivo indicate sulla scocca. Insomma, pare chiaro che non siamo di fronte a un oggetto di alto stile.

Ciò che si apprezza della webcam è senz’altro la lunghezza del cavo, il quale è in principio leggermente rigido. La clip che tiene la webcam ancorata al monitor è salda, rinforzata da bande in silicone che premono sia davanti che dietro lo schermo. Inoltre, degna di nota è la presenza dell’attacco standard per cavalletti – il medesimo che si usa per reflex e simili. Come accennato, nella confezione è presente un tripode per l’utilizzo da tavolo. Quest’ultimo è in un metallo cavo davvero leggero, con la rotella per l’avvitamento alla webcam in plastica. Difficilmente si finisce per utilizzarlo, data la scarsa stabilità offerta dalla povera struttura in confronto al normale supporto per monitor.

GXT 1170 Xper

Le prestazioni nelle varie condizioni di luce

Parlando dell’efficienza della webcam a livello pratico, le prestazioni variano sensibilmente in base alle condizioni di luce. I test sono stati effettuati dal sottoscritto in delle dirette sul canale Twitch, utilizzando un’illuminazione apposita tramite softbox. Tuttavia, abbiamo avuto modo di utilizzarla anche in condizioni di luce di media e scarsa intensità. Qualora la luminosità ambientale sia buona e distribuita, la cam mantiene una buona definizione e un buon frame rate. Segnaliamo tuttavia la tendenza allo sovraesposizione, e la totale assenza di un software ufficiale per compensarla. La funzione di bilanciamento automatico interna reagisce bene alle diverse situazioni, men che alla sopracitata sovraesposizione d’immagine.

In condizioni di luce medie, quelle che potreste trovare senza utilizzate illuminazione ad hoc, l’immagine presenta del rumore e i colori si mostrano spenti. Inoltre, data la progressiva apertura dell’obiettivo, il frame rate tende a diminuire in modo sensibile. È in condizioni di scarsa luminosità che GXT 1170 Xper arranca – dopotutto, in linea con prodotti analoghi. La visibilità è buona, e le figure sono distinguibili, al netto di un forte rumore di fondo nell’immagine. Chiaramente, in questo frangente, anche il frame rate risente dell’ampia apertura dell’obiettivo, il quale deve far entrare più luce possibile.

GXT 1170 Xper

L’immagine presenta distorsione

Ciò che va segnalato ed evidenziato è la presenza di una fastidiosa distorsione a “barilotto” nei bordi esterni dell’immagine, la quale rende la figura umana apprezzabile esclusivamente in prossimità del centro dell’inquadratura. Rimanendo sull’argomento, segnaliamo il buon angolo di visione di 80 gradi, che utilizzato per lo streaming permette di sbizzarrirsi con lo sfondo o l’uso di schermi verdi. La peculiarità della webcam di Trust Gaming è senz’altro la messa a fuoco manuale, che opera con una distanza massima di 10 m. Tuttavia, la sensibilità è davvero elevata, e dovrete girare la manopola a lungo prima di ottenere il risultato desiderato.

Un’altra presenza interessante è quella dell’interruttore che permette di spegnere e accendere il dispositivo. Sicuramente una funzione utile per chi tiene alla propria privacy, anche se non c’è modo di verificare praticamente se nella camera non stia passando corrente. Degno di nota è lo snodo che permette un orientamento ampio della webcam, slegato dalla direzione del monitor. Inoltre, montato nel dispositivo troviamo un microfono stereo ideale per le chat, ma non per attività più rigorose. Per rendersi chiari fin da subito, occorre dire che lo streaming necessita di una traccia vocale limpida, e che il microfono integrato non può essere il surrogato di un microfono da scrivania o da headset.

GXT 1170 Xper

In conclusione

Abbiamo tra le mani un dispositivo che non si colloca sullo stesso livello qualitativo dei suoi parenti della gamma GXT, che in passato hanno saputo farsi promuovere a pieni voti. GXT 1170 Xper è un dispositivo che fa il suo dovere, ma diverse banconote in meno determinerebbero il prezzo commisurato alla resa. A causa dei materiali non eccellenti e della distorsione laterale dell’immagine, ci vediamo costretti a penalizzare il prodotto. Questa streaming webcam dà l’idea di essere un dispositivo di fascia media, tuttavia venduto a un prezzo di listino altisonante. Vi invitiamo a leggere le nostre precedenti recensioni dei prodotti Trust, che vanno dalle tastiere ai set home theatre!

Plug & play Si
Dimensioni totali 54 x 90 x 62 mm
Peso complessivo 125 g
Necessità di driver no
Tipo di montatura Clip, tripode e stand da tavolo
Risoluzione del sensore 2048p x 1536p
Inseguimento facciale no
Frame rate massimo 30 fps
Tipo di messa a fuoco manuale
Risoluzione massima 2048p x 1536p
Tasto per cattura immagine no
Angolo di visione massimo 80 gradi
Bilanciamento del bianco automatico Si

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord e Twitch.

 

Facebook Comments

GXT 1170 Xper streaming webca,

78 euro
6.9

Materiali

6.0/10

Qualità d'immagine media

7.5/10

Fedeltà d'immagine

7.0/10

Stabilità con clip

8.0/10

Stabilità con cavalletto

6.0/10

Pros

  • Dotata di attacco standard per cavalletti
  • Stabilità assicurata dalla buona clip
  • Buon comportamente in condizioni di luce ottimali...

Cons

  • ... che calano notevolmente in scarsità di luce
  • Il cavalletto è instabile
  • L'immagine presenta una distorsione convessa lateralmente

Samuele Sanesi

Giocatore da sempre, Game Designer come stile di vita. Caporedattore nel tempo libero (a volte anche in quello occupato). Mangio salutare e bevo tanta acqua, perché i videogiochi tra settanta anni non si giocheranno da soli. Ho predilezione per ogni forma di intrattenimento ludico. Amo la mia città, le tradizioni Italiane e la mia famiglia. Uno dei miei hobby è la critica del Tiramisù. Ho visto navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione.