fbpx
News Videogames

I creatori di Anthem rispondono ai numerosi quesiti degli utenti

Anthem

Un po’ di risposte su Anthem, il nuovo titolo di Bioware

Sin dal primo trailer rilasciato, Anthem, ha suscitato un bel po’ di interesse nei videogiocatori che continuano a chiedere insistentemente nuovi dettagli su questo nuovo titolo di Bioware. Fortunatamente, il produttore esecutivo Mark Darrah e il Game Director, Jonathan Warner stanno facendo del loro meglio per rispondere.

Anthem

Dai tweet emersi sulla piattaforma californiana possiamo capire molto meglio alcune meccaniche del gioco; essi ci aiutano a creare un disegno complessivo abbastanza dettagliato.
Prima di tutto sappiamo che Fort Tarsis, l’avamposto umano che abbiamo visto nel primo trailer, sarà esplorabile a piacimento e che giocatori di differente livello potranno giocare nella stessa istanza. A questo punto i giocatori si sono domandati se 2 player di livello differente potessero giocare in missioni in co-op. Warner risponde dicendo che dipenderà da quale missioni vorranno fare. Possiamo presumere quindi che missioni di trama avanzate non potranno essere giocate da giocatori di livello base.

Emergono poi ulteriori dettagli, come per esempio il fatto che i nemici abbattuti non rimarranno per molto tempo sul terreno di gioco, ma spariranno dopo un lasso di tempo; il fuoco amico non sarà presente e non causerà alcun danno agli alleati.
Nessuna novità invece sul fronte personalizzazione, poiché già sapevamo che ogni personaggio sarà pienamente personalizzabile esteticamente.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscord e Twitch.

Facebook Comments

Corrado Papucci

Fruitore del mondo videoludico sin dalla nascita, il mio viaggio inizia partendo dalla versione freeware di Wolfenstein 3D e di Lemmings, passando per le mitiche PS2 e PS3 e le loro svariate perle , e termina ritornando ai cari e vecchi dispositivi dotati di mouse e tastiera.
Un gran bel viaggio che spero possa continuare anche verso nuove direzioni e piattaforme. Possibilmente anche economicamente raggiungibili.