fbpx
News Pc Videogames

Il titolo erotico House Party ha venduto 300.000 copie nel primo anno

House Party

House Party, dalle stalle alle stelle in meno di un anno

Circa un anno fa, Eek! Games presentava la primissima versione di House Party, titolo a tema erotico dall’aria molto scanzonata. La trama è semplice: il giocatore impersona un ragazzo che viene invitato ad una festa tra coetanei, e il suo obiettivo sarà… beh, divertirsi! Gli invitati alla festa sono molti, tra ragazzi e ragazze, ciascuno con la propria personalità, la propria storia, i propri gusti. Il giocatore potrà interagire con ciascuno di essi, ascoltarli, decidere se aiutarli o meno con i loro problemi e godersi le conseguenze. Si potranno fare nuovi amici, ma anche farsi dei nemici; ma soprattutto, sarà possibile sedurre i partecipanti alla festa, con tutti i vantaggi che ne derivano…

House Party

Di recente, Bobby (si firma così il capo di Eek! Games) ha annunciato che House Party ha venduto, nel suo primo anno di vita, ben 300.000 copie! Bobby ha anche riepilogato il percorso di Eek! Games e House Party, tra alti e bassi, ringraziando i sostenitori e persino i detrattori del titolo. Lo sviluppo di House Party è cominciato per mano del solo Bobby, che ha deciso di cimentarsi da autodidatta nel mondo del game design. Dopo molti tentativi, di cui molti fallimentari, Bobby è riuscito a creare una prima versione giocabile di House Party, che già presentava i caratteri peculiari del titolo.

Un successo inaspettato

Reso subito disponibile gratuitamente al grande pubblico, House Party ha raggiunto in breve tempo una popolarità notevole; questo grazie alla “pubblicità” inaspettata fatta da alcuni famosi youtuber e streamer che hanno provato il gioco. Bobby ha cavalcato l’onda continuando lo sviluppo e il miglioramento del gioco, e arrivando a farlo uscire in Early Access su Steam, dove si trova tuttora a 14,99€. Nel frattempo, il gioco è migliorato notevolmente, anche grazie all’assunzione a Eek! Games di altri sei sviluppatori.

Visti i contenuti erotici espliciti contenuti in House Party, il titolo ha rischiato grosso quando Steam ha deciso di eliminare tutti i giochi di questo tipo dalla piattaforma. A Bobby è stata data tuttavia la possibilità di rilasciare una versione censurata dove i contenuti erotici sono solo accennati. È comunque possibile godere della versione senza censure scaricando un’apposita patch.

House Party

Bobby si è mostrato molto sorpreso, ma allo stesso tempo molto felice, di aver raggiunto il traguardo delle 300.000 copie vendute in un anno con un titolo creato quasi per gioco. House Party non è certo il gioco perfetto, ma riteniamo si meriti il suo successo, visto che riesce ad essere molto irriverente e divertente allo stesso tempo. Voi conoscevate House Party? In ogni caso, vi lasciamo qui sotto l’ultimo trailer del gioco:

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscord e Twitch.

Facebook Comments

Giacomo Franzoso

Nato nel '97, appassionato di videogiochi sin da piccino, da quando mio padre mi regalò un'avventura grafica punta e clicca su Robinson Crusoe per PC. Sono cresciuto a suon di videogiochi Disney (quelli che vendevano col Topolino) e gestionali, ma il mio primo amore videoludico rimarrà sempre la serie di Fallout. Ora studio Giurisprudenza, mentre cerco di allargare i miei orizzonti virtuali. Pretty simple, right?