fbpx
News Ps4 Videogames

The Last of Us Part II, il gameplay è falso? Gli sviluppatori: “era tutto calcolato”

The Last of Us

Neil Druckmann conferma che il gameplay di The Last of Us Part II ad E3 2018 non era falso

Alcuni giorni fa, vi abbiamo parlato di come il game director di Shadow of the Tomb Raider, di Eidos Montreal, abbia accusato il gameplay di The Last of Us Part II di essere un falso. Nonostante le successive scuse, il dubbio è rimasto insito in molti fan, se già non fosse stato presente prima. Effettivamente, le animazioni e le dinamiche del gameplay che è stato mostrato non sembrano esattamente spontanee. Non ci sarebbe nulla di male, se non fosse che tale video è stato presentato da Naughty Dog come parte della versione definitiva del gioco. Una cosa simile era già successa durante E3 2012, quando fu mostrato il primo capitolo di The Last of Us, in cui l’IA dei nemici si comportava in modo molto diverso rispetto al gioco finale.

The Last of Us

“Era tutto calcolato…”

A dissipare il logorante dubbio, tuttavia, è intervenuto Neil Druckmann, il direttore creativo del nuovo capitolo di The Last of Us. Druckmann ha spiegato in un’intervista a Kotaku che quelli mostrati sono tutti sistemi realmente presenti nel gioco; solo che in una demo da mostrare all’E3, è naturale che essi vengano presi e disposti “in modo deterministico”, cioè affinché si verifichino al momento voluto. Questa impressione che il gameplay fosse tutto costruito deriva dunque dalla necessità di rendere coreografica e spettacolare la presentazione. Non c’è comunque nulla di cui preoccuparsi, poiché nel gioco finale sarà possibile fare esperienza delle meccaniche mostrate. Il direttore creativo assicura inoltre che l’IA degli antagonisti è stata migliorata, e i nemici resi molto più “mobili”. Peraltro, in The Last of Us Part II, nascondersi nell’erba non assicurerà l’invisibilità: se un nemico si troverà abbastanza vicino, potremmo essere comunque scoperti. Infine, in caso di individuazione, l’informazione si propagherà gradualmente tra i nemici, e non sapranno più tutti contemporaneamente dove si trova il giocatore. Ecco il gameplay incriminato:

Se siete interessati alle novità sui titoli mostrati all’E3, vi invitiamo a seguire tutte le ultime news sull’E3 2018 nella nostra pagina dedicata!

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscord e Twitch.

Facebook Comments

Giacomo Franzoso

Nato nel '97, appassionato di videogiochi sin da piccino, da quando mio padre mi regalò un'avventura grafica punta e clicca su Robinson Crusoe per PC. Sono cresciuto a suon di videogiochi Disney (quelli che vendevano col Topolino) e gestionali, ma il mio primo amore videoludico rimarrà sempre la serie di Fallout. Ora studio Giurisprudenza, mentre cerco di allargare i miei orizzonti virtuali. Pretty simple, right?