fbpx
News Videogames

Cyberpunk 2077, ecco tutti i dettagli dalla demo a porte chiuse dell’E3 2018

Cyberpunk 2077

Cyberpunk 2077 si mostra in una demo a porte chiuse, che rivela moltissimi nuovi dettagli

Dopo aver sconvolto la conferenza Microsoft di E3 2018, mostrando un impressionante trailer di Cyberpunk 2077, CD Project Red ha tenuto in incontro a porte chiuse con membri selezionati della stampa. Durante questo panel, è stato mostrato un lungo gameplay del gioco, basato su un’estesa demo già giocabile. Secondo le fonti ufficiali, si sarebbe trattato di 50 minuti, senza tagli, durante i quali sono emersi una quantità enorme di dettagli sul titolo. Vediamo quindi insieme i più importanti.

Cyberpunk 2077

Benvenuti a Night City

Innanzitutto, Cyberpunk 2077 è ambientato a Night City, una metropoli ultratecnologica dove risiedono individui di tutti i tipi. La città è inoltre invasa da bande, spesso armate, che combattono tra di loro anche alla luce del sole. L’ambientazione sarà dominata anche dalle megacorporazioni, che hanno gli interessi più vari nelle attività che si svolgono a Night City. Si tratta ovviamente di un’ambientazione open-world, con un livello di dettaglio incredibile. La città è suddivisa in 6 distretti, e la demo era ambientata in uno di questi. In quanto alle dimensioni della mappa, CD Project Red ha detto solamente che più che ampia, il mondo di gioco sarà “denso”; ovvero si svilupperà oltre che in orizzontale (come The Witcher), soprattutto in verticale. Questo appare evidente già dal luogo in cui vive il protagonista, un grattacielo tanto enorme da costituire una sorta di autonoma “microsocietà”.

Cyberpunk 2077

Il mondo di gioco ha un alto livello di interattività: sarà per esempio possibile interagire con le pubblicità per sapere dove comprare i prodotti con la moneta del gioco, gli euro-dollari, chiamati anche “eddies”. Saranno presenti numerosi negozi, che venderanno cibo, armi, vestiti e molto altro ancora. La città è molto “viva”: moltissime persone possono apparire a schermo, e in ogni dove si verificheranno eventi interessanti. Si parla peraltro di zero schermate di caricamento. Esiste un ciclo notte/giorno, e il meteo sarà variabile. Il neon, ovviamente, è dappertutto.

Tante cibernetiche possibilità

Con una simile ambientazione, la narrazione non poteva essere da meno. Le fonti ufficiali riportano per filo e per segno gli eventi mostrati nella demo, che consistono in alcune missioni; non sappiamo se queste siano importanti per la storia o meno, pertanto preferiamo non anticipare nulla. Nel caso foste interessati a sapere di più su questi dettagli, vi consigliamo gli articoli delle testate invitate all’evento.

Il/La protagonista si chiamerà V, che viene descritto/a come un cyberpunk che intraprende incarichi pericolosi in cambio di denaro: una sorta di mercenario. V potrà essere sia maschio che femmina, a scelta del giocatore, e potrà essere personalizzato/a in modo profondo, con tanto di scelta di tatuaggi e altre feature estetiche.

Cyberpunk 2077

Cyberpunk 2077 consentirà al giocatore di approcciare le situazioni in cui verremo messi dalle missioni in svariati modi. Nella demo, gli sviluppatori hanno mostrato che con l’uso del dialogo, anziché delle armi, è possibile ottenere dei percorsi pacifici, influenzando i rapporti che avremo con le varie fazioni. I dialoghi presenteranno diverse opzioni, che costituiscono degli spunti per V, che poi continuerà a parlare sviluppando quel punto; proprio come Geralt in The Witcher. Nulla vieta, in ogni caso, di gettare da parte la retorica e entrare ad armi spianate, causando il caos e facendosi strada con la forza. Le scelte che prenderemo, come prevedibile, avranno un impatto decisivo sullo svolgimento della trama.

V avrà, per fortuna, non solo antagonisti, ma anche diversi amici e collaboratori, tra cui un “bot” che viene recuperato durante una missione mostrata nella demo. Potremo addirittura avere delle storie d’amore, o anche solo di sesso, con vari personaggi, a carattere etero o omosessuale. La narrazione di Cyberpunk 2077 è pensata per un pubblico maturo: saranno infatti presenti linguaggio scurrile e nudità integrale.

Stili di gioco per tutti i gusti

Il gameplay di Cyberpunk 2077 è pensato per adattarsi a innumerevoli stili di gioco diversi, e le possibilità sono davvero tante. Il sistema di progressione del personaggio è davvero interessante; infatti, le statistiche di V, come forza, costituzione, intelligenza e riflessi, potranno essere sviluppate nel corso del gioco, scegliendo così man mano come specializzare le sue abilità. Non ci saranno infatti classi iniziali, ma ognuno potrà decidere la propria specializzazione a seconda dello stile di gioco. Gli sviluppatori hanno menzionato tre classi, Solo, Techie e Netrunner, senza però escludere che possano esservene delle altre.

Cyberpunk 2077

La visuale sarà in prima persona, ma potrà passare in terza in occasione di dialoghi o quando saremo alla guida di un veicolo, opzionalmente. Esatto, saranno presenti veicoli; non sappiamo se solo automobili o anche velivoli/imbarcazioni, poiché V è stato mostrato alla guida solo di un’auto sportiva. Si potranno anche svolgere combattimenti mentre si è alla guida, sporgendosi dal finestrino; potrebbe essere necessario, in casi in cui una fazione a noi ostile ci tenda un’imboscata.

V avrà a disposizione, se le finanze lo permettono, un ampio arsenale, costituito non solo da armi ampiamente modificabili, tra cui menzioniamo un fucile con proiettili a ricerca e delle letali doppie lame; ci si potrà infatti recare da un “ripper doctor”, legalmente autorizzato o meno, per farsi impiantare dei moduli tecnologici atti a potenziare le nostre capacità, o a donare a V nuove abilità. Nella demo, sono stati mostrati un occhio bionico, in grado di scannerizzare persone ed oggetti, e un innesto sottopelle sul braccio, che permetterà di avere sott’occhio (sempre bionico) alcune informazioni, come il numero di proiettili.

Un mix di elementi sparatutto e meccaniche innovative

Spareremo come in un classico FPS. Il danno fatto ai nemici, che avranno una barra della vita, apparirà in numeri a schermo. Alcune abilità speciali sono la possibilità di rallentare il tempo e lanciarsi di lato, per ottenere un effetto molto cinematografico; oppure calcolare la traiettoria dei nostri proiettili quando rimbalzano su una superficie, per colpire in modo alternativo i nostri opponenti; ancora, con i giusti innesti potremo correre sui muri. Potremo anche assumere droghe, come la Kereznikov, per aumentare temporaneamente le nostre capacità.

Cyberpunk 2077

Alcune specializzazioni ci permetteranno di sviluppare abilità ingegneristiche, con cui aprire passaggi altrimenti impercorribili o hackerare dispositivi. Sarà presente inoltre una meccanica di “credibilità da strada”, una sorta di reputazione che si alzerà o si abbasserà a seconda delle nostre azioni, o anche a seconda di ciò che indosseremo, e che schiuderà nuove possibilità a Night City.

Non sarà presente alcuna forma di multiplayer al lancio, ma gli sviluppatori hanno tenuto aperta la possibilità di introdurlo in un secondo momento.

Niente data, purtroppo

Infine, interrogata su una possibile data d’uscita, CD Project Red ha preferito non scucirsi, preferendo aspettare il momento in cui “sarà pronta”. Tuttavia, se il titolo è in uno stato così avanzato di sviluppo, non può certo mancare moltissimo. “Per ora”, Cyberpunk 2077 uscirà su PS4, PC e Xbox One. Vi rimandiamo, se foste interessati, al nostro articolo sul trailer mostrato all’E3 in chiusura della conferenza Microsoft. Inoltre, non perdetevi tutte le informazioni su E3 2018, grazie alla nostra pagina dedicata all’evento.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscord e Twitch.

 

Facebook Comments

Giacomo Franzoso

Nato nel '97, appassionato di videogiochi sin da piccino, da quando mio padre mi regalò un'avventura grafica punta e clicca su Robinson Crusoe per PC. Sono cresciuto a suon di videogiochi Disney (quelli che vendevano col Topolino) e gestionali, ma il mio primo amore videoludico rimarrà sempre la serie di Fallout. Ora studio Giurisprudenza, mentre cerco di allargare i miei orizzonti virtuali. Pretty simple, right?