fbpx
Ps4 Videogames

Spider-Man per PS4, ecco cosa ci aspettiamo dal gioco di Insomniac Games!

Dopo le recenti conferme da parte di Insomniac Games sull’uscita prevista per il 2018, entriamo insieme nel mondo dell’amichevole Spider-Man di quartiere!

Chi non conosce l’Uomo Ragno? Nato dalla mente del buon Stan Lee e apparso per la prima volta nell’Agosto 1962 all’interno del n° 15 di Amazing Fantasy, ha conquistato il cuore di milioni di persone attraverso fumetti, film e infine videogiochi. Di quest’ultimi ne sono usciti tanti e quasi per ogni console, partendo dal Commodore 64 con “Spider-Man and Captain America in Doctor Doom’s Revenge” nel 1989, fino ad arrivare a “Spider-Man”, esclusiva Playstation 4 sviluppato da Insomniac Games. Scopriamo di più riguardo a quest’ultimo titolo.

Sunset Overdrive, ma con le ragnatele

Insieme a Sony Interactive Entertainment e Marvel, Insomniac Games si è presa la responsabilità di creare uno nuovo Spider-Man, con elementi mai visti in altri titoli dell’Uomo Ragno: una maggiore libertà di movimento, caratterizzata da abilità acrobatiche, maggiore improvvisazione e interazione con l’ambiente circostante e un nuovo sistema di combattimento.

Insomniac non è nuova a queste richieste: basta guardare Sunset Overdrive, esclusiva Xbox One, caratterizzato da momenti action molto caotici, in cui bisogna stare sempre in movimento per avere la meglio contro i nemici. Grindare su cavi, saltare sulle auto, eseguire dei wall-run sugli edifici sono fondamentali per sopravvivere ma soprattutto per riempire lo “Style Meter” con cui dare vita a attacchi devastanti.Spider-Man quindi può beneficiare dall’esperienza passata, aggiungendo ovviamente altre meccaniche: sicuramente le ragnatele potranno ampliare al meglio il repertorio di mosse a disposizione, sia per esplorare New York che per combattere i nemici.

Di seguito, vi riportiamo il Gameplay mostrato all’E3 del 2017, in cui si vede un po’ di quanto scritto precedentemente

Ma la storia? Sempre la solita?

In questo caso, la risposta è no: se negli scorsi titoli solitamente eravamo alle prese con la scoperta dei poteri insieme a un Peter Parker adolescente, ora impersoneremo i panni di un Peter Parker più maturo, più consapevole dei propri poteri, in grado di combattere meglio il crimine di New York, ma che allo stesso tempo sta lottando per bilanciare la sua caotica vita personale e la sua carriera, mentre il destino di milioni di “newyorkesi” è sulle sue spalle.

Cosa ci aspettiamo da Spider-Man?

Le aspettative per questo gioco sono tante, e il fatto che in rete siano presenti alcuni video ufficiali del gameplay permettono di fare ipotesi e di fantasticare un po’ su diversi aspetti.

Un titolo fedele alla tradizione Marvel

Solitamente i vecchi titoli di Spider-Man erano tratti dai vari film del momento, spesso però con tagli notevoli e a volte un po’ dispersivi. Un nostro timore infatti riguarda questo aspetto: Insomniac Games sarà riuscita a mantenere la tradizione cinematografica dell’MCU (Marvel Cinematic Universe), senza però compromettere il gioco in termini di gameplay, storia ma soprattutto, di divertimento? Ad esempio, per mantenere l’equilibrio sopracitato, le cutscene potrebbero essere sostituite in parte da fasi “Quick Time Event” (per abbreviazione QTE), per dare una maggiore immersione al giocatore in scene concitate o puramente epiche, o per dare un impatto visivo più marcato in determinate situazioni.

Altra ipotesi potrebbe essere che le fasi narrative sono caratterizzate da animazioni ben curate, poche magari, in modo tale da non compromettere la parte ludica del prodotto, allacciandosi cosi all’inserimento di QTE, così da dare un ritmo al gioco.

Un gameplay interessante

Stavolta non avremo a che fare con la scoperta dei poteri, siccome il nostro Spider-Man è più maturo, più consapevole di quello che è in grado di fare con essi. Di conseguenza, ci aspettiamo che i combattimenti ne risentano: non vogliamo un gioco in cui basta premere il tasto d’attacco e ogni tanto schivare qualche colpo, ma qualcosa di più impegnativo, che in qualche occasione premia la nostra abilità nel saper usare al momento giusto una determinata mossa o nel sapersi adattare in base al “moveset” dei nemici.

Sempre nel gameplay, si nota che ogni attacco messo a segno dà vita a una combo: sarebbe interessante se, una volta riempita, potesse dar vita ad una fase “puramente action” (che non ci renda invincibili o che basti veramente premere solo il tasto di attacco), in cui il nostro eroe da sfoggio delle sue abilità più incredibili per avere la meglio sui propri avversari!

Elemento importante su cui siamo parecchio curiosi sono anche le ragnatele: utilizzabili sia in combattimento che nell’espolarazione, spesso nei vecchi titoli non ci sono state grandi innovazioni su questo argomento. Oltre a oscillare tra i grattacieli, appendere i nemici ai vari pali della luce, sfruttare la ragnatela per avere un boost mentre si oscilla o per immobilizzare temporaneamente i nemici, vorremmo vedere qualche impiego fantasioso delle ragnatele, per rendere più fluida l’esplorazione o per rendere più interessanti i combattimenti.

Cosa aspettate da questo titolo? Fatecelo sapere e ricordatevi di seguirci su Youtube, Telegram e di raggiungerci sul nostro server Discord!

Restate su DrCommodore per altri contenuti e seguiteci sui nostri account Facebook ed Instagram!

Facebook Comments

Lorenzo Bresciani

Nato nel marzo 1994, all'età di 6 anni provai per la prima volta Wolfenstein 3D: è amore a prima vista, tanto da diventare sempre più appassionato ai videogiochi fino a provare a programmarli per conto mio! Amo qualsiasi genere, ma ho un debole per gli RPG e gli sparatutto!