Dr Commodore
LIVE

Warzone 2, i giocatori calano a picco e Activision sta ferma

Call of Duty Warzone 2 sin dal suo lancio ufficiale, avvenuto lo scorso 14 novembre, è stato al centro di molte critiche da parte dei giocatori a cause dei sostanziali cambiamenti in peggio rispetto al suo predecessore. Probabilmente proprio a causa di ciò, il battle royale di casa Activision ha registrato un fortissimo calo degli utenti attivi.

Un’emorragia in atto in casa Activision

I dati di questa copiosa emorragia ci derivano direttamente da SteamCharts, una piattaforma che annota in tempo quasi reale del numero di giocatori presenti su di un dato gioco. Stando infatti al grafico si vede una progressiva diminuzione dei giocatori attivi a partire dal 20 novembre 2022 (6 giorni dopo il lancio ufficiale del gioco).

In poco più di 2 mesi dall’uscita di Warzone 2, gli utenti attivi sono passati da quasi 490 mila a poco più dei 307mila, segnando così una perdita netta del 21,98%. Molti si aspettavano un calo progressivo dei giocatori, ma nessuno avrebbe mai immaginato che ciò avvenisse così rapidamente.

LEGGI ANCHE: Warzone 2: adesso gli elicotteri esplodono casualmente

call of duty warzone 2.0 artwork ufficiale

“We’ve heard from multiple people that Warzone 2’s player count dropped over the break at a higher rate than expected. Unclear what it all means for what will change at this point. Hope we get some good updates soon!”

“Abbiamo sentito da più fonti che il numero di giocatori di Warzone 2 è calato a un ritmo più alto di quello che ci saremmo aspettati. Non è chiaro cosa possa significare tutto questo per i futuri cambiamenti. Speriamo di ricevere presto buone notizie!”

CharlieIntel

Perché i giocatori stanno fuggendo da Warzone 2?

Alla base di questa massiccia fuga di utenti ci sarebbero le modifiche negative apportate da Activision al gioco. Infatti rispetto al suo predecessore, l’attuale battle royale ha molto limitato il sistema di movimento (facendolo risultare, a tratti, anche fastidioso) e ha introdotto un sistema di loot box capace di competere con quello della prima versione di Star Wars Battlefront 2.

Oltre a questi cambiamenti in peggio, gli sviluppatori hanno lasciato inalterati i (tanti) problemi che già affliggevano il primo capitolo del battle royal marchiato Activision. Per dirne solamente 2: c’è praticamente lo stesso meta e non sono stati risolti tutti quei glitch e bug fastidiosi per tutti i giocatori.

Sono facilmente intuibili le ragioni per cui molti giocatori abbiano deciso di abbandonare il gioco. Con la stagione 2 alle porte, il team di sviluppo dovrà sudare sette camice per migliorare il gameplay e ottenere il perdono dei fan fuggiti.

call of duty Activision

Fonti: 1

Articoli correlati

Condividi