Dr Commodore
LIVE

TikTok, FBI lancia l’allarme: “È un problema di sicurezza nazionale” 

Il direttore dell’FBI Chris Wray ritiene che TikTok rappresenti una minaccia per la sicurezza nazionale in quanto app di proprietà cinese “che non condivide i nostri valori” e potrebbe “manipolare i contenuti”. La popolare applicazione per la condivisione di video, di proprietà della società tecnologica cinese ByteDance, ha vantato più di 1 miliardo di utenti attivi a livello globale lo scorso anno, la maggior parte dei quali sono americani. 

Wray ha espresso preoccupazioni simili il mese scorso durante un’audizione della Commissione per la sicurezza interna della Camera, sostenendo che il Partito comunista cinese al potere potrebbe utilizzare l’app per esercitare influenza attraverso il potente algoritmo di raccomandazione di TikTok e raccogliendo i dati degli utenti o controllando il software a fini di spionaggio. 

“Tutte queste cose sono nelle mani di un governo che non condivide i nostri valori e che ha una missione che è molto in contrasto con i migliori interessi degli Stati Uniti”, ha detto Wray in un discorso tenuto venerdì all’Università del Michigan. “Questo dovrebbe preoccuparci”

Le leggi sulla sicurezza nazionale in Cina impongono alle aziende private che operano nel Paese di fornire i propri dati al governo, se richiesto. Le preoccupazioni americane sulla sicurezza dell’app persistono da quando TikTok è stata lanciata sei anni fa ed è diventata l’app più scaricata negli Stati Uniti nel 2018. 

“Il governo cinese ha dimostrato la volontà di rubare i dati degli americani su una scala che non ha eguali”, ha dichiarato Wray. Ha aggiunto che gli americani dovrebbero essere molto preoccupati di dare alla Cina “una tale capacità di modellare i contenuti”, “di impegnarsi in operazioni di influenza” e “di accedere ai dispositivi delle persone”. 

L’ex presidente Donald Trump ha espresso il suo allarme su TikTok nel 2020 e ha fissato una scadenza per TikTok per trovare un acquirente americano se l’app voleva continuare a operare negli Stati Uniti. Sotto l’amministrazione Biden, il divieto è stato revocato nel 2021, ma Biden ha emesso un ordine esecutivo per indagare sulle app collegate ad avversari stranieri. 

A settembre, il direttore operativo di TikTok, Vanessa Pappas, ha testimoniato in un’audizione al Senato che l’azienda non archivia dati americani in Cina. Quest’anno, le operazioni di TikTok negli Stati Uniti si sono orientate verso l’instradamento dell’app attraverso Oracle, una società di software americana, per garantire una moderazione dei contenuti più rigorosa e meno soggetta all’influenza delle autorità cinesi.

Il mese scorso il repubblicano Marco Rubio e il rappresentante repubblicano Mike Gallagher hanno proposto una legge che sperano possa vietare definitivamente TikTok. I legislatori di entrambi i partiti hanno espresso preoccupazione per TikTok, compreso il presidente della commissione intelligence del Senato Mark Warner. 

Fonte: 1

Leggi anche: TIKTOK: DIVENTANO VIRALI VIDEO DI MERCENARI RUSSI CHE “GLORIFICANO GLI ATTI DI VIOLENZA”

Articoli correlati

Serena Ingenito

Serena Ingenito

student of oriental languages ​​and civilizations - in love with anime, manga and video games - spiritual traveller

Condividi