Dr Commodore
LIVE

Ms Marvel: Mohan Kapur è stato accusato di molestie sessuali nei confronti di una ragazza di 15 anni

L’attore Mohan Kapur, che interpreta nell’MCU il padre della giovane Ms Marvel, è stato accusato di molestie sessuali e di condivisione di immagini esplicite con una ragazza di 15 anni.

La ragazza, che ha denunciato sui social tutto l’accaduto, ha scritto che quando ha affrontato l’attore le ha fatto credere che la colpa fosse sua e non dell’uomo che la stava manipolando. 

Un’altra pagina nera si aggiunge al libro delle molestie da parte degli attori di Hollywood, nell’ultimo periodo anche un attore di Squid Game è stato denunciato per molestie da parte di una donna.

mohan kapur

Le parole della ragazza nei confronti dell’attore di Ms Marvel

“Quando avevo 14 anni, ero una fan di questa attrice della serie e siamo diventati amici. Anche il suo compagno di allora, Mohan Kapur, divenne mio amico. Li rispettavo entrambi quasi come dei secondi genitori e raccontavo loro della mia vita stressante. Ma Mohan Kapur si è approfittato di me”.

Ha aggiunto anche che l’ attore Marvel le ha inviato le foto del suo pene e ha continuato a molestarla in seguito, nonostante le scuse. Condivideva anche l’interesse a sposarsi e fare sesso con lei una volta maggiorenne.

“Abbiamo parlato costantemente finché non ho capito che aveva iniziato a flirtare con me. Poi, quando avevo 15 anni, Mohan Kapur mi mandò le sue foto del suo pene. Si scusava senza sosta ed era depresso… l’ho perdonato. Ma dopo, ha continuato a molestarmi. Ha detto che era innamorato di me, voleva sposarmi, voleva che crescessi per stare con lui e non vedeva l’ora che invecchiassi per poter dormire con lui. Ora so che Mohan Kapur mi stava preparando a quello che voleva fare”.

ms marvel

La ragazza ha tirato in ballo anche l’ex partner dell’attore, sostenendo che fosse a conoscenza di che tipo fosse il suo compagno e nonostante questo, non ha fatto nulla per impedire le molestie nei confronti della vittima, all’epoca minorenne. 

“Il suo partner (ora ex) sapeva che tipo di uomo era…. Sapeva che stava parlando con me. Quando l’ho incontrata di persona, le ho raccontato tutto quello che stava succedendo. Un anno dopo ho smesso di parlarle dopo che aveva iniziato a criticarmi. Ero così depressa da questa situazione. Ha inveito contro di me, dicendomi come gli avessi gettato addosso un peso così grande. Sentivo davvero che a questa donna non importava affatto quello che Mohan Kapur mi stesse facendo”. ha scritto la ragazza.

“Ho pensato di togliermi la vita per dimenticare tutto questo”

La ragazza ha scritto nei suoi tweet che la situazione era diventata insostenibile e che aveva pensato anche di togliersi la vita per cercare di allontanare dalla sua mente quello che era successo.

“Ero così confusa e depressa… non sono sicura se si trattasse della Sindrome di Stoccolma o cosa, ma continuavo a pensare che fosse tutta colpa mia… E continuavo a desiderare di essere di nuovo sua amica. Continuavo a pensare che gli importasse davvero di me… ma non l’ha fatto. La mia depressione è peggiorata e stavo progettando di togliermi la vita… continuavo a chiamare Mohan Kapur ma ha ignorato le mie chiamate.

E a volte mi diceva di metterci una pietra sopra. Poi stravolse completamente l’intera storia per farmi passare per quella cattiva… Continuava a dire che non poteva fidarsi di me. L’ultima volta che ho parlato con Mohan Kapur è stato nel 2020 e stavo piangendo… Ho detto che non ce la facevo più a sopportare tutto questo… Speravo che si scusasse e capisse il trauma che ha causato. Invece, mi ha detto che non si fidava più di me e l’unico modo per recuperare nuovamente il rapporto, era andare in chat e mandargli dei nudes. Solo in questo modo potevo tornare ad essergli amica.” 

FONTE

Articoli correlati

Cristina Nifosi

Cristina Nifosi

Cristina, 25.

Condividi