Dr Commodore
LIVE

The Boys 3: ecco il Reality Show che permetterà di scegliere il prossimo membro dei Sette

The Boys è una serie fuori di testa che mette in scena un ipotetico presente dove i supereroi sono solamente una marchetta, un simbolo pubblicitario volto al guadagno e all’egoismo, ricalcando quello che probabilmente potrebbe essere uno scenario ipotetico davvero molto attendibile.

Le incredibili sequenze action, miste alle sottotrame interessanti ed alle scene splatter visivamente spettacolari, la serie è stata fin da subito apprezzata dal pubblico.

Successivamente alle discussioni e alle conferme al riguardo della terza stagione e la scena di sesso cancellata tra Homelander e Soldier Boy, oggi parliamo di una trovata di marketing molto interessante, volta a cercare e trovare un nuovo membro dei Sette.

L’ultima novità è arrivata all’inizio di questa settimana, con l’account Twitter ufficiale dell’organizzazione fittizia della serie, la Vought International, che promuove un reality simile ad American Idol chiamato American Hero, condotta da Starlight e Homelander. La finta serie li vede alla ricerca del prossimo grande protagonista che potrebbe unirsi al gruppo di supereroi The Seven (o i Sette, come desiderate ndr).

In calce potete ammirare l’ispirato poster, che conferma ancora una volta la genialità di una delle serie di punta di Amazon Prime Video, insieme alla dicitura “ufficiale”:

È in arrivo il Reality Show più drammatico di sempre: American Hero. Guardate come i vostri idoli Starlight e Homelander cercano i prossimi grandi supereroi che si uniranno ai Sette. Assicuratevi di iscrivervi a Vought+ con il nostro nuovo e conveniente pacchetto di abbonamento ad-supportato!

Ricordiamo che la nuova stagione in uscita il 3 giugno 2022 sulla nota piattaforma streaming approderà con tre avvincenti episodi da godersi tutti di un fiato, e successivamente ogni venerdì arriveranno quelli successivi, che condurranno all’avvincente finale in programma per l’8 luglio.

L’opera è basata su un fumetto best seller del New York Times creato da Garth Ennis e Darick Robertson, qui in veste anche di executive producer, The Boys è stato sviluppato dall’executive producer e showrunner Eric Kripke. Tra gli altri executive producer si annoverano anche Seth Rogen, Evan Goldberg, James Weaver, Neal H. Moritz, Pavun Shetty, Phil Sgriccia, Craig Rosenberg, Ken F. Levin, Jason Netter, Paul Grellong, David Reed, Meredith Glynn e Michaela Starr. The Boys è prodotta da Amazon Studios e Sony Pictures Television Studios, in collaborazione con Kripke Enterprises, Original Film e Point Grey Pictures. 

Il cast della terza stagione di The Boys include Karl Urban, Jack Quaid, Antony Starr, Erin Moriarty, Dominique McElligott, Jessie T. Usher, Laz Alonso, Chace Crawford, Tomer Capone, Karen Fukuhara, Nathan Mitchell, Colby Minifie, Claudia Doumit e Jensen Ackles.

La serie in 8 episodi sarà disponibile in esclusiva su Prime Video in più di 240 Paesi e territori nel mondo. Questo dona un focus non indifferente al successo ottenuto da questo prodotto televisivo originale, tratto da un fumetto del folle autore Garth Ennis.

Di cosa parla The Boys?

The Boys narra delle vicende opposte, distopiche e spaventosamente realistiche riguardo a ciò che accadrebbe quando i supereroi – famosi come celebrity, influenti come politici e venerati come dèi – abusano dei propri poteri invece di usarli per fare del bene. La celebre risposta alla domanda “Cosa farebbe Superman se vivesse realmente nei giorni nostri?” La risposta è pienamente incarnata nella figura di Homelander.

Nella folla missione volta a placare, fermare e distruggere la tirrania supereroistica, troviamo i The Boys, un gruppo di vigilanti violenti e a tratti psicopatici che porta avanti un’impresa eroica per svelare la verità sui Seven e su Vought – la società multimiliardaria che gestisce questi supereroi e che copre tutti i loro sporchi segreti. È una lotta tra i “senza potere” e i “potentissimi”, che col passare delle stagioni si fa sempre più cupa, drammatica e rivelatoria.

Articoli correlati

Condividi