Dr Commodore
LIVE

La Turchia contro Zerocalcare per la presenza della bandiera curda in Strappare Lungo i Bordi

Esattamente una settimana fa ha debuttato su Netflix Strappare Lungo i Bordi, la serie animata di Zerocalcare (nome d’arte di Michele Rech), che in questi pochi giorni ha fatto parlare tantissimo di sé ed è arrivata pure tra le serie più viste sulla piattaforma. Ieri poi Netflix ha dato la gestione dei suoi account social italiani all’autore e regista della serie per 12 ore.

La serie ha anche ricevuto delle polemiche per il fatto che sia usato tanto il dialetto romano (che secondo alcuni sarebbe incomprensibile) e che tutti i personaggi siano doppiati da un uomo. Oggi arrivano anche le prime polemiche estere, precisamente dalla Turchia.

La Turchia contro Zerocalcare

Il paese ha protestato contro la serie per la presenza della bandiera curda. Sulla porta della camera di Zero è infatti appeso il simbolo del PKK (Partîya Karkerén Kurdîstan, ossia Partito dei Lavoratori del Kurdistan), un partito curdo che si oppone al governo dell’attuale presidente Erdogan.

Il quotidiano Sabah di Instabul ha approfittato della cosa per scagliarsi contro Strappare Lungo i Bordi, invitando i cittadini turchi a boicottare la serie italiana. Sabah è un giornale filo-governativo, che come il governo considera i curdi dei terroristi.

L’astio che il governo turco ha nei confronti dei curdi va avanti da quarantanni, ed è dovuto al fatto che i curdi richiedano l’indipendenza del Kurdistan dalla Turchia. Zero anni fa ha anche scritto una graphic novel intitolata Kobane Calling, tramite la quale ha fatto un reportage della situazione del confine turco-siriano, dove le forze curde si opponevano allo Stato Islamico.

Zerocalcare

Strappare Lungo i Bordi è una serie animata in sei episodi prodotta dalla Movimenti Production in collaborazione con la casa editrice BAO Publishing, che pubblica le varie graphic novel dell’autore. Quest’ultimo, come detto sopra, si è occupato della regia, della sceneggiatura e del doppiaggio di quasi tutti i personaggi della serie (tranne l’Armadillo, doppiato dall’attore Valerio Mastandrea).

La serie tratta di un viaggio che Zerocalcare fa con i suoi amici di sempre Sarah e Secco. Lungo la strada, emergeranno episodi della sua vita all’apparenza scollegati tra di loro, ma che alla fine riveleranno un significato molto profondo.

zerocalcare

Cosa ne pensate di questa polemica? Scrivetecelo nei commenti!

Fonti: 1 | 2.

Articoli correlati

Yoel Carlos Schincaglia

Yoel Carlos Schincaglia

Nato il 14 febbraio 1997. Mi piacciono molto gli anime e credo nella canzone che ho nel cuore.

Condividi