Dr Commodore
LIVE

Annunciato MultiVersus, il picchiaduro free-to-play di Warner Bros.

Dopo i rumor che si sono susseguiti nelle scorse settimane, arriva la conferma ufficiale di MultiVersus, il picchiaduro platform prodotto da Warner Bros e annunciato poche ore fa – con tanto di trailer e prime immagini di gioco.

Multiversus sarà un platform fighter free-to-play basato su scontri in team 2 vs 2 che si avvale di un roster di personaggi lottatori davvero unico, appartenenti a iconici universi cinematografici. Il gioco è in sviluppo da Player First Games, casa di produzione creata ad hoc, e sarà disponibile nel 2022 per le console PlayStation 4 e PS5, Xbox One e Xbox Series S e X e per PC.

Inoltre, MultiVersus disporrà di cross play e server dedicati, consentendo di condividere l’esperienza di gioco tra piattaforme e dispositivi differenti. Progettato come un game-as-service, il gioco propone stagioni ricche di contenuti in costante aggiornamento. Nel momento dell’annuncio aprono le pre-iscrizioni ai prossimi playtest, accessibili dal sito MultiVersus.com.

MultiVersus: roster e gameplay

Come summenzionato, uno dei maggiori punti di forza di Multiversus è il cast: tra i personaggi confermati ci sono uomini e donne iconiche dell’universo DC Comics come Batman, Superman, Wonder Woman e Harley Quinn; personaggi famosi di serie animate di successo come Shaggy (Scooby-Doo), Bugs Bunny (Looney Tunes), Tom e Jerry, Jake the Dog e Finn the Human (Adventure Time) e Steven Universe e Garnet (Steven Universe); infine, Warner Bros ha attinto anche a una delle serie televisive di maggior successo degli ultimi anni, introducendo sin da subito il personaggio di Arya Stark (Game of Thrones).

Il gameplay prevede una serie di scontri in cooperativa online, sfruttando il massimo potere di due personaggi in coppia. Ogni personaggio dispone di tecniche uniche e personali, in grado di mettere alla prova i propri rivali, in una lotta all’ultimo sangue. Ciò si traduce in set di mosse individuali totalmente personalizzabili che possono essere combinate con quelle degli altri personaggi.

Ad esempio, Wonder Woman può combinare i suoi attacchi con il Lazo della verità ai proiettili sandwitch di Shaggy, oppure Arya Stark può realizzare una combo sorprendente unendosi al potere della visione laser di Superman. Gli scontri di MultiVersus sono ambientati in scenografie ispirate agli immaginari degli universi da cui provengono i personaggi – sono un esempio la Batcaverna e la casa sull’albero di Jake e Finn.

Le modalità di gioco non si limitano agli scontri 2 vs 2. MultiVersus propone anche una modalità in singolo 1 vs 1 e una sorta di “Re della collina” in cui 4 giocatori si sfidano per il dominio dell’area di gioco, a suon di pugni, calci e poteri sovrannaturali – solo uno rimarrà in piedi.

Tutte le novità del gioco sono incluse nel primo trailer ufficiale, che non mostra solo immagini di MultiVersus ma anche un commento degli sviluppatori che raccontano il gioco sotto tutti i suoi aspetti. Nel breve racconto emerge il potenziale di un gioco competitivo unico, in grado di coniugare un grande cast di lottatori con un gameplay tradizionale ma rinnovato.

MultiVersus propone anche un livello sociale di interazione e personalizzazione dei personaggi, ancora in via di sviluppo e soggetto a continui aggiornamenti dopo l’uscita del gioco. All’autenticità dei membri del roster collabora la presenza delle voci originali di molti personaggi, come Kevin Conroy (Batman: The Animated Series, Batman: Arkham series), Matthew Lillard (Scooby-Doo), Daniel DiVenere (Spirit Riding Free) vestirà i panni di Steven Universe ed Estelle (Steven Universe) doppierà Garnet.

Quella di MultiVersus non è solo l’idea di un videogioco, ma la proposta di Warner Bros di convogliare nel medium videoludico i volti e i corpi dei personaggi dell’universo WarnerMedia che hanno raccolto maggior successo nel corso degli anni. Non sorprenderebbe vedere nel primo pass stagionale la presenza dei Monstars o di Godzilla e King Kong.

Cosa ne pensate commodoriani? Giocherete MultiVersus? Fatecelo sapere con un commento!

Articoli correlati

Riccardo Retez

Riccardo Retez

Alla deriva nel mare della pop culture ho fatto dei videogiochi prima una passione, poi uno studio e infine un lavoro. Scrivo, curo e creo contenuti dentro, fuori e intorno ai mondi videoludici.

Condividi