Dr Commodore
LIVE
Huawei Nova 8i Recensione Smartphone

Recensione Huawei Nova 8i: il medio di gamma perfetto ma con qualche pecca

Recensione Huawei Nova 8i: il medio di gamma perfetto con qualche pecca

Huawei Nova 8i è stato annunciato da pochissimi mesi e fa tornare alla ribalta quell’azienda che da tempo è stata un po’ dimenticata dai nostri scaffali. Questo modello, però, porta con sé le ultime novità della casa cinese con un prezzo giusto e con pochissimi difetti.

Smartphone di fascia media, Huawei Nova 8i ha delle mancanze come i servizi Google (causa ovviamente ban USA) e il 5G ma le app proprietarie, la EMUI 11, l’autonomia e il design rendono questo prodotto veramente allettante. La domanda, quindi, è: si può tranquillamente vivere senza Google ma con un design carino oppure i servizi di BigG sono essenziali?

Materiali, design ed ergonomia

Huawei Nova 8i non è di certo uno smartphone compatto e leggero. Frame e retro sono completamente in plastica di buon livello, ma abbastanza lucida da tenere ogni singola ditata. Il sensore delle impronte digitali è posizionato sulla parte destra del cellulare in maniera molto intelligente, comoda in qualsiasi situazione (i mancini avranno qualche limitazione però) e rimane sempre veloce e preciso.

Huawei Nova 8i Recensione Smartphone

Nella parte sottostante troviamo la porta USB Type C 2.0 che non supporta uscita video, il microfono principale e il singolo speaker (molto potente ma non ha bassi). Sulla parte posteriore, contro ogni tendenza, troviamo il jack da 3.5mm per le cuffie (date in confezione) e il secondo microfono per la soppressione dei fruscii. Sulla scocca posteriore troviamo l’oblò che racchiude le quattro fotocamere, il dual LED per il flash e il logo Huawei.

Il design di Huawei Nova 8i è discreto e abbastanza carino, si distingue un po’ dalla massa grazie alla grande sezione fotocamere, alla fotocamera anteriore a foro allungato e a un display ampio senza cornici. Il peso di 190g, grazie alle dimensioni non proprio compatte, si sente in mano soprattutto dopo una giornata di utilizzo intenso ma è presente la classica modalità a una mano per aiutare il tutto.

Display

Il nuovo Huawei Nova 8i monta un pannello LCD TFT IPS da 6.67 pollici con risoluzione Full HD+ con refresh rate 60 Hz. Non di certo un OLED di ultima generazione sia ben chiaro, ma è un ottimo display con un eccellente luminosità, un buon angolo di visuale e un’ottima calibrazione dei colori.

Il contrasto comunque non è dei migliori, con dei neri che nella maggior parte del tempo tendono di molto al grigio. Ottimo il refresh del touch screen che raggiunge i 180 Hz ma una piccola nota di demerito va al trattamento oleofobico che non è eccellente trattenendo molto le ditate.

Prestazioni e batteria

Huawei Nova 8i monta il chip Qualcomm Snapdragon 662, un octa-core da 2 GHz che permette a questo telefono delle buone prestazioni in linea con quelle degli altri smartphone medio di gamma affiancato alla GPU Adreno 610. La piattaforma EMUI 11 non è esente da qualche lag ma il cellulare non scalda mai, neanche sotto sforzo. In commercio è presente solo il taglio con 6GB di RAM e 128GB di memoria interna, ma dovrebbe essere presente anche un modello con 8GB di RAM.

Grazie alla batteria da 4300 mAh e il sistema poco esoso dello Snapdragon 662, questo smartphone ha un’autonomia eccellente e garantisce tranquillamente il giorno di utilizzo abbastanza stress. Nei nostri test è arrivato con il 20% di carica residua a sera con quasi 5 ore di schermo attivo utilizzando 4G, WiFi, Bluetooth e posizione perennemente attivi. Inoltre, è stato utilizzato per vedere film e serie TV in treno con costante cambio di cella e luminosità sempre al massimo. Sono presenti, inoltre, una modalità Prestazioni e una modalità Risparmio Energetico.

Huawei Nova 8i smartphone cellulare fascia media recensione

Nella confezione di Huawei Nova 8i è presente un caricabatterie da ben 66W che supporta la SuperCharge di Huawei portando lo smartphone da 0 a 100 in meno di 45 minuti. Questo tipo di ricarica è usabile solamente con l’accoppiata caricabatterie e cavo dati in confezione, non funzionerà in nessun altro modo (e su nessun altro dispositivo non supportato). È possibile, inoltre, attivare la modalità SmartCharge che impara l’utilizzo del dispositivo e rallenta la carica quando si raggiunge l’80%.

Fotocamera

Huawei Nova 8i monta quattro diverse fotocamere su un modulo circolare a oblò posto centralmente alla parte posteriore della scocca:

  • Fotocamera principale da 64 megapixel con apertura f/1.9
  • Fotocamera ultra grandangolare da 8 megapixel con apertura f/2.4
  • Fotocamera Bokeh da 2 megapixel
  • Fotocamera ultra macro da 2 megapixel
Huawei Nova 8i smartphone cellulare fascia media recensione

Nel complesso la fotocamera principale fa ottime foto, con un discreto dettaglio e dei colori molto naturali soprattutto con buona luce. L’autofocus è reattivo ed è presente l’HDR ma le immagini risultano sempre leggermente sottoesposte. Di notte si vede molto la riduzione del rumore e una tendenza a portare le ombre al viola.

La fotocamera ultra grandangolare, invece, sfiora la sufficienza buona con la luce e pessima di notte. In questo caso si vede ancora di più la tendenza a sottoesporre i soggetti rispetto all’ambiente circostante. Gli altri due sensori li reputo abbastanza inutili e la lente macro è di scarsa qualità. Nota di demerito al software che in fase di inquadratura ha una pessima visualizzazione.

Il lato video è abbastanza pessimo. Sia la fotocamera principale che quella grandangolare possono registrare fino al Full HD a 30 fps senza nessun tipo di stabilizzazione. L’audio catturato è di buona qualità ma non è possibile passare da una lente all’altra durante la registrazione. La fotocamera anteriore regala selfie soddisfacenti, in linea con gli smartphone della stessa fascia di prezzo.

Software ed esperienza d’uso: si vive senza Google?

Spoiler: si, ma con delle limitazioni. Se siete abituati come me a utilizzare in pieno i servizi di BigG è un po’ difficile abituarsi, ma alla fine si può fare tutto. Le app proprietarie di Huawei sono tante e funzionali, lo store è a prova di qualsiasi persona non avvezza al mondo Android anche se qualche volta ha dato qualche problema.

Il passaggio da un altro smartphone a questo Huawei Nova 8i è facilitato grazie all’applicazione PhoneClone che porta con sé tutti i dati, comprese le app già scaricate sul Play Store. Attenzione però, alcune (come Android Auto, Woocommerce, le app delle Poste e alcuni giochi) comunque non funzioneranno perché richiedono la presenza dei Google Play Services. La tastiera preimpostata è la Microsoft Swiftkey che personalmente non amo ma è tranquillamente sostituibile anche con la più usata GBoard.

Huawei Nova 8i Recensione Smartphone

Ovvio, Android 10 a fine 2021 sembra quasi una barzelletta ma grazie all’EMUI 11.0.1 non ci si fa neanche caso.

Audio e connettività

L’audio di Huawei Nova 8i è affidato ad un singolo speaker mono potente e pulito. L’audio in vivavoce è ottimo, abbastanza forte da sentirsi chiaramente anche in spazi molto rumorosi e lo è anche l’audio della capsula auricolare. Mancano però quasi completamente i bassi e si sente una forte presenza di medi.

Piccola mancanza in questo smartphone è il 5G, non supportato dal chipset Snapdragon. La ricezione però è ottima in 4G+ e molto stabile, anche sul treno in movimento. Ottimi anche il WiFi 802.11 a/b/g/n/ac e il Bluetooth 5.0 con una buona ricezione. Sono presenti anche l’NFC (a differenza di quanto detto da molti), il GPS, l’AGPS, il Glonass, il BeiDou e il Galileo.

Huawei Nova 8i Recensione Smartphone

Huawei Nova 8i – Il prezzo

Il nuovo Huawei Nova 8i è disponibile su Amazon al prezzo di 349€ con taglio di memoria 6/128GB con in omaggio le cuffie wireless Freebuds 4i.

Nel complesso Nova 8i è un buon dispositivo che permette di fare qualsiasi cosa senza troppi rimorsi. Il design e la costruzione sono ben curati, bello anche il display che pur essendo IPS ha una buona qualità. Ottimo anche lo sblocco con l’impronta veloce e preciso. Certo, si poteva osare un po’ di più come con un pannello OLED 90Hz, o un modem 5G. La fotocamera nel complesso è buona per la fascia di prezzo e l’assenza dei servizi Google è ormai trascurabile.

Se volete farci un pensierino basta cliccare qui.

Articoli correlati

Valerio Monti

Valerio Monti

Fotografo, videomaker e consulente tecnico, ma visto che mi avanzava un po' di tempo anche studente di Ingegneria Informatica

Condividi