Dr Commodore
LIVE

Joker potrebbe non venire più trasmesso in Giappone a causa dell’attacco avvenuto ad Halloween

Demon Slayer è da poco tornato in Giappone con la sua seconda stagione, che tuttavia sembra non essere stata accolta nel migliore dei modi. Gli ascolti della serie scendono infatti episodio dopo episodio e sono passati dal 10% di share per il primo episodio al 7% per il terzo. Il calo di ascolti, però, è solo l’ultimo dei problemi di Demon Slayer: l’episodio 4 ha infatti rischiato di essere rimandato a causa di un attacco avvenuto in un treno durante la notte di Halloween in cui un uomo ha accoltellato 17 persone per poi dar fuori ai sedili della carrozza nella quale si trovava. Secondo molti gli avvenimenti ricorderebbero in modo inquietante quelli della saga del treno Mugen, da ciò la possibilità, poi sventata, che la puntata fosse rimandata.

La BBC non è d’accordo con l’interpretazione degli utenti e ha invece sostenuto che l’attacco ricordasse una delle scene del film Joker con Joaquin Phoenix, in cui è effettivamente presente una scena in cui il protagonista, Arthur, spara a dei ragazzi in un treno dopo essere stato preso in giro da questi. La somiglianza notata dalla BBC è stata poi confermata dal ventiquattrenne responsabile dell’attacco che ha infatti dichiarato alla polizia di averlo fatto perché “voleva essere come il Joker” e che il suo obiettivo era uccidere qualcuno in modo da ottenere la pena di morte.

A causa di ciò secondo un portavoce delle industrie televisive c’è una buona possibilità che il film Joker sia “permanentemente accantonato” e mai più trasmesso nelle televisioni giapponesi. La causa profonda, continua la fonte, sarebbe proprio la somiglianza tra la scena del treno che abbiamo menzionato poco fa e l’incidente avvenuto durante la notte di Halloween, al quale ne sono seguiti altri avvenuti sempre all’interno di alcuni treni in Giappone nelle giornate dell’8 e del 9 novembre.

Pare quindi che, per il timore che si verifichino nuovi attacchi, sarà vietata la trasmissione televisiva del film che comunque rimarrà disponibile nelle piattaforme streaming e online. Molti giapponesi non sono d’accordo con la decisione e sostengono che sia assurdo dare la colpa delle azioni di un criminale ad una pellicola cinematografica.

Joker Giappone

A seguire vi lasciamo alcuni dei commenti sul web:

“Il problema non è il film.”

“Non incolpate un film per ciò che fanno le persone.”

“È come cedere al terrorismo, no?”

“Farlo significa che non saremo più in grado di produrre nessun film per pausa che qualcuno fraintenda i personaggi.”

“Credo che la costante copertura mediatica degli attacchi sia un problema più grande di qualche film.”

Che ne pensate voi Commodoriani? Fatecelo sapere con un commento!

Fonte

Articoli correlati

Daniela Reina

Daniela Reina

Studentessa, nel tempo libero viaggia attraverso tempo, spazio e mondi di fantasia in compagnia di qualche buona lettura o serie. Il suo manga preferito è Berserk, l'anime Neon Genesis Evangelion.

Condividi