Dr Commodore
LIVE

Amazon, recensioni false: bannati oltre 3000 venditori

Negli ultimi mesi abbiamo visto un forte inasprimento delle politiche da parte di Amazon verso i venditori di prodotti (principalmente cinesi) che promettevano buoni amazon e rimborsi completi a seguito di recensioni a 5 stelle, e l’ultima beffa è avvenuta proprio nelle ultime ore, quando il colosso dell’e-commerce ha cancellato dal proprio sito oltre 3000 account associati a circa 600 brand che vendevano i loro prodotti in questo modo illegale.

Come riportato dal South China Morning Post, nelle ultime ore la compagnia non intende concentrare i suoi controlli solo sulle aziende cinesi, bensì ha come obiettivo di bloccare, o quantomeno minimizzare il fenomeno delle recensioni fasulle comprate. È una procedura che abbiamo già visto, anche con marchi piuttosto famosi come Aukey, RAVPower e mPow, con tutti i prodotti che vengono cancellati dallo store di Amazon e non c’è più possibilità di rimetterli in vendita (infatti questi marchi sono pressoché spariti dalla circolazione).

Purtroppo la pratica delle recensioni false non è ne una novità ne un segreto, visto che basta davvero fare una veloce ricerca su google per trovare davanti a se centinaia di risultati davvero scandalosi. Il processo implica che il cliente può ricevere un buono ma anche un rimborso completo o parziale dell’ordine. Spesso, ciò che l’utente deve fare, è scrivere una piccola recensione e assegnare 5 stelle al prodotto acquistato, per far salire l’oggetto nella classifica dei più graditi dall’utenza, ma non è sempre questo il caso. 

RAVPower Amazon ban

Oltre a questo, alcuni venditori che magari hanno ricevuto un precedente Ban da parte di Amazon e vogliono tornare velocemente “a galla” offrono prodotti gratis anche in cambio di un semplice feedback positivo al proprio account, o addirittura regalano oggetti senza nulla in cambio, per far apparire questi ultimi nella sezione “i più venduti”. L’azienda di Jeff Bezos ha però capito il meccanismo, e sta rimuovendo in modo molto meticoloso tutti i prodotti, i venditori e i marchi incriminati, nella speranza di rendere l’esperienza dei clienti il più trasparente possibile.

Siamo felici che Amazon abbia trovato un modo efficace di rimuovere questi disonesti seller, e siamo sorpresi dal fatto che la mattanza sia passata da 2 o 3 account ogni 6 mesi a 3000 account in un solo giorno, segnale che la campagna di “depurazione” sta funzionando davvero bene, e per l’ennesima volta il re dell’e-commerce si sia dimostrata “l’azienda più attenta al cliente del mondo”.

Voi cosa ne pensate? conoscevate il mondo delle recensioni comprate? avete mai avuto offerte poco corrette dopo un acquisto fatto su Amazon?

Articoli correlati

Gennaro Lazzizzera

Gennaro Lazzizzera

Nato (quasi) con la prima xbox in mano. il mio primo videogame è stato The Getaway per PS2 ed è stato letteralmente amore a prima vista (mai vista una alfa romeo in un videogioco prima di allora). Appassionato di videogiochi ma anche di Informatica, Tecnologia e Meccanica

Condividi