Dr Commodore
LIVE

Spider-Man: No Way Home, una teoria potrebbe dare senso al titolo 

A soli tre giorni dall’uscita del trailer più atteso dell’anno, spopolano le teorie tra i fan sul nuovo film Marvel che verrà distribuito nelle sale a dicembre
Spider-Man: No Way Home ha già infranto il record superando Avengers Endgame e Avengers Infinity War con ben 335,5 milioni di visualizzazioni in sole 24 ore, in confronto alle 289 milioni del primo già citato e 230 milioni del secondo.

Ovviamente i fan della Marvel non hanno esitato a costruire teorie su teorie sul multiverso e su quello che potrebbe accadere al nostro Spidey che verrà messo in una posizione piuttosto scomoda dato che tutto il mondo è a conoscenza della sua –ormai svelata da Mysterio– identità. 

spider-man

La teoria di Spider-Man: No Way Home 

La teoria che hanno tirato fuori alcuni utenti è molto interessante: e se… nessuno sapesse che Tom Holland è Spider-Man?

Abbiamo già visto nel trailer Tom Holland che veste i panni dell’Uomo Ragno, lo stesso che è apparso su tutti gli schermi di Times Square alla fine di Spider-Man: Far From Home, ma la domanda che alcuni si sono posti riguarda proprio la frase che Doctor Octopus rivolge a quello che potrebbe, ma non ne siamo sicuri, essere Tom Holland, “Hello, Peter!”. Dal trailer vediamo il giovane eroe indossare la tuta dell’Uomo ragno al suono delle sue parole, ma si è rivolto davvero a quel Peter?

Il Peter Parker di Holland potrebbe essere stato catapultato in universo diverso da quello che conosceva, potrebbe essere finito in quello di Tobey Maguire o quello di Andrew Garfield. 

Il modo più semplice per tutti di “dimenticare” l’identità del supereroe non è cancellarlo ma metterlo in un posto dove è già presente un supereroe con lo stesso nome che tutti conoscono. In questo modo il Peter Parker di Tom ha comunque i suoi poteri e le sue abilità ma non lo conosce nessuno e di conseguenza la sua identità di Spider-Man è ancora al sicuro, finchè non si troverà a dover affrontare i nemici degli altri due Spider-Man, come Electro in Amazing Spiderman e Doc Octopus nella trilogia di Sam Raimi. 

Da qui potremmo anche dare un senso al titolo, Spider-Man è bloccato nel Multiverso e quindi “non ha modo di tornare a casa” (no way home).

Questa è solo una delle tante teorie uscite nei giorni scorsi, alcune riguardano proprio Stephen Strange, altre invece sui Sinistri Sei che abbiamo intravisto nel trailer. Non sappiamo cosa aspettarci, sappiamo solo che alla Marvel piace giocare con le teorie dei fan e stroncarle nel momento esatto in cui il film viene rilasciato.

Articoli correlati

Cristina Nifosi

Cristina Nifosi

Cristina, 24. Ho una crush infinita per Chris Evans.

Condividi