Dr Commodore
LIVE

Un’illustrazione hentai è diventata virale per la sua “posizione impossibile”

Non è la prima volta che gli hentai sono al centro dell’attenzione in Giappone per un motivo o per un altro, ma quello che vi stiamo per raccontare vi lascerà sicuramente divertiti e forse anche un po’ perplessi.

Le storie dal Giappone riguardo gli hentai che ci arrivano sono sempre molto stravaganti, talvolta divertenti, e che in un modo o nell’altro riescono sempre a far parlare di loro. Molti di voi forse ricorderanno la storia di quella ragazza che diversi mesi fa, ha scoperto che l’autore del suo manga erotico preferito era niente meno che il padre, similmente a quanto accade in Kakushigoto. Una vicenda altrettanto stravagante anche se più drammatica per i diretti interessati riguarda una famiglia andata in causa per spartirsi i guadagni generati dalla vendita della collezione privata di hentai di un parente deceduto. Insomma, ce ne sono davvero tante, tutte molto particolari e divertenti e anche quella che vi raccontiamo oggi non è da meno.

Il segmento di un’illustrazione hentai dell’artista BLVEFO9 è diventata virale sui social perché raffigura una posa “impossibile da replicare nella vita reale”. Il segmento ha immediatamente fatto il giro del web e causato una serie di commenti ad essa relativi, che sottolineano proprio quanto la posa sia anatomicamente impossibile.

hentai

I seguenti sono solo alcuni dei commenti apparsi sui social network cinesi in seguito alla pubblicazione della fanart.

“Penso che molti artisti dovrebbero leggere dei libri di anatomia.”

“Vedendo questa posa impossibile [nota: dell’illustrazione] mi rendo conto che a quanto pare non è necessario avere un cervello per godersi un hentai.”

“Mia sorella è una ballerina e le ho chiesto se poteva imitare la posizione. Mi ha risposto di no.”

A seguire vi lasciamo inoltre alcuni dei migliori meme realizzati partendo dalla stravagante posa del segmento hentai e che hanno scuramente contribuito all’aumentare della popolarità dell’illustrazione stessa. In alcuni casi sono addirittura dei montaggi di persone che hanno effettivamente cercato di imitare la posizione per capire se fosse possibile o meno assumerla nella vita reale.

Al di là delle libertà artistiche di un artista sembra veramente impossibile che il piede di qualcuno possa avvicinarsi così tanto al volto, però chissà. Voi credete sia anatomicamente possibile o no?

Che ne pensate voi Commodoriani della posizione? Pensate che gli artisti di questo genere di fanart dovrebbero attenersi il più possibile all’anatomia o che possano prendersi delle “libertà artistiche” ogni tanto? Fatecelo sapere con un commento!

Fonte

Articoli correlati

Daniela Reina

Daniela Reina

Studentessa, nel tempo libero viaggia attraverso tempo, spazio e mondi di fantasia in compagnia di qualche buona lettura o serie. Il suo manga preferito è Berserk, l'anime Neon Genesis Evangelion.

Condividi