Dr Commodore
LIVE

L’agricoltore che sfrutta il letame di mucca per minare criptovalute

Il gallese Philip Hugues ha deciso di sfruttare al meglio le offerte di madre natura per minare criptovalute

Le criptovalute sono uno dei temi più caldi degli ultimi anni. Nonostante le prime siano nate diversi anni fa, solo negli ultimi anni l’interesse attorno ad esse è cresciuto veramente a dismisura, portandole alla ribalta mediatica.

Sempre più spesso ne sentiamo parlare da persone come Elon Musk, capace di far fluttuare il valore  dei Dogecoin con un frase per poi farli crollare altrettanto facilmente, dichiarando che Tesla non li avrebbe più accettati, preoccupata per l’impatto ambientale causato dal mining delle valute. Non è un mistero, infatti, che per minare queste monete sia necessario un grande quantitativo di energia.

E proprio per risolvere questo grande problema, si è ingegnato un agricoltore gallese. Philip Hughues gestisce una fattoria di famiglia nella contea di Denbighshire, dove ha trovato una fonte naturale di energia per minare criptovalute: il letame delle sue mucche.

Per farlo Hugues ha costruito nella sua fattoria un motore a sei cilindri da 500 giri al minuto, grazie al quale può trasformare in elettricità il metano ottenuto dalla decomposizione del letame bovino. Gli scarti che rimangono al termine del processo possono essere riutilizzati come fertilizzante.

Il processo è chiamato digestione anaerobica e garantisce all’agricoltore molta energia. Di questa energia due terzi sono destinati ad alimentare l’intera fattoria, mentre il resto alimenta i mining rig che permettono di minare. Nello specifico Hugues mina Ethereum, una del criptovalute più “forti”.

I mining rig sono stati forniti dalla Easy Crypto Hunter, un’azienda di Manchester di proprietà di Josh Riddett (nella foto a destra). Ogni macchina è costata all’agricoltore circa £18.000 (quasi €21.000). Ad oggi la spesa è valsa la pena per il gallese, anche se al momento il valore della criptovaluta Ethereum è in netto calo. 

E voi cosa ne pensate di questa curiosa storia? Siete interessati al mondo delle criptovalute? Fatecelo sapere come sempre con un commento!

FONTE: BBC.com

Articoli correlati

Samuel Bianchi

Samuel Bianchi

Videogiocatore svezzato dalle sapienti mani della prima Playstation e dal Sega Mega Drive, nel tempo ha sviluppato un interesse particolare per i giochi di ruolo. Cresciuto vivendo il videogioco in solitaria, ora ha un forte desiderio di analizzare il mondo videoludico con gli altri appassionati, approfondendone le capacità aggregative e comunicative, tipiche della grande arte.

Condividi