Recensioni Smartphone Tech

Nokia 5.4 recensione: smartphone sotto i 200 Euro che convince, ma non troppo

Nokia 5.4 custodia e smartphone

Il mondo degli smartphone low cost è pieno di modelli che risultano essere dei buoni compromessi tra convenienza e prestazioni, vedi il caso degli smartphone Motorola o della gamma Xiaomi Redmi, di cui noi tempo addietro avevamo pubblicato la recensione di Redmi 8. Anche Nokia negli ultimi anni ha voluto pensare alla fascia di utenza che non intende spendere troppo, proponendo sempre più dispositivi mobili sul mercato in grado di competere con questi altri marchi.

In questa recensione vedremo, in particolare, il modello Nokia 5.4 rilasciato a fine 2020 dal colosso finlandese e disponibile nei negozi online e non già a meno di 200 Euro.

Scheda tecnica Nokia 5.4

  • Processore: Qualcomm Snapdragon 662, 4×2.0 GHz Kryo 260 Gold & 4×1.8 GHz Kryo 260 Silver
  • Display: 6.39” LCD IPS 19:5:9 1560×720
  • Fotocamera:
    • posteriore, 48 MP grandangolare f/1.8 + 5 MP ultra-grandangolare + 2 MP macro + 2 MP profondità
    • frontale, 16 MP, f/2.0
  • RAM: 4 GB
  • Memoria: 64 GB (espandibile con microSD)
  • Batteria: 4000 mAh Li-Po (con Ricarica rapida 10W)
  • Accessori: Dual SIM, sensore impronta digitale, USB Type-C 2.0, NFC

Nokia 5.4 fotografia

Materiali, design ed ergonomia

Nokia 5.4 è disponibile in due colori, Polar Night (come l’unità di prova) e Dusk, tonalità viola alternativa, realizzato in plastica (policarbonato) ed è liscio, ovvero anche scivoloso e calamita per ditate. Considerate le dimensioni di 161 x 76 x 8.7 mm per 181 grammi di peso, può risultare leggermente scomodo e per questo si consiglierebbe l’utilizzo di una cover. Nota positiva è la presenza di una protezione per lo schermo preinstallata, che rimedia al problema delle ditate anteriormente e offre anche maggiore resistenza ai graffi.

Il design in sé, anteriormente, non è niente di eccessivamente particolare, anzi appare come una semplice scelta data dagli standard di mercato attuali che non sorprende ma nemmeno delude. Il notch singolo per la fotocamera selfie posizionata in alto a sinistra è ormai un classico per chi opta per fori laterali anziché centrali a goccia o punch-hole, i bordi sono leggermente spessi eccetto per quello inferiore, che spicca di più per spessore e anche per la presenza del logo Nokia.

La parte posteriore è forse quella che interessa di più, sia come scelta di design che come feature: troviamo infatti il sensore di impronte digitali capacitivo per sicurezza e autenticazione, che funziona bene ma a targhe alterne si rivela lento, ma soprattutto il modulo fotocamera rotondo sporgente con Flash LED a lato, una decisione apprezzabile a livello visivo perché spicca molto grazie anche alla simmetria nel design, ma che nell’utilizzo pratico si rivela scomoda e “pericolosa” dato che, nel caso in cui si prenda il telefono di fretta, il modulo sporgente quasi sempre sbatte con altre superfici.

Software ed esperienza d’uso

Veniamo al lato software, forse il vero punto forte di questo smartphone dato che Nokia – o meglio, HMD Global – ha una partnership con Android per offrire supporto duraturo ai suoi dispositivi. Nokia 5.4 ne giova allo stesso modo, dato che facendo parte del piano Android One propone un’esperienza bloatware-free ed estremamente pulita. Inoltre, lo smartphone è Android 11-ready, sebbene al momento della prova non risulta disponibile.

La società promette, inoltre, due anni di aggiornamenti della piattaforma e tre anni di patch di sicurezza mensili. Per chi viene da un Google Pixel e ama l’esperienza stock di Android, o magari vuole fuggire dai software spazzatura di altri brand, Nokia 5.4 è effettivamente una delle scelte migliori per la fascia di prezzo a cui appartiene: non ha niente che manca, niente di troppo, è semplicemente il robottino verde edizione low-cost.

Giungendo alle prestazioni del chip Qualcomm Snapdragon 662, non si parla di alcuna eccellenza ma neanche di delusioni: come ci si può aspettare, l’utilizzo in ambito gaming con titoli come PUBG, Fortnite e Call of Duty Mobile è chiaramente un extra evidente per Nokia 5.4, eppure altri titoli come Age of History 2, The Room, Rusted Warfare e Prizefighter 2 (ergo giochi per smartphone di fascia media) sembrano reggere egregiamente.

In generale, l’apertura di applicazioni pesanti è una sofferenza per questo dispositivo e a volte si nota un certo lag anche nella navigazione tra app di messaggistica e social network, bisogna quindi essere sempre attenti a quante app sono aperte nello stesso momento per evitare ogni rallentamento.

Display

Nokia 5.4 display

Il viso di Nokia 5.4 consiste in un display LCD HD + IPS da 6,39 pollici a 720p, dotato di un notch singolo nell’angolo in alto a sinistra per ospitare la fotocamera anteriore da 16 megapixel. A livello di esperienza d’uso può convincere come no: altri smartphone nella stessa fascia di prezzo, se non addirittura disponibili a prezzi inferiori come Xiaomi Poco M3, offrono un display 1080p con protezione Gorilla Glass e un design più riconoscibile, unico e accattivante, ergo trovare uno schermo 720p può deludere chi cerca un’esperienza visiva più convincente.

Nonostante ciò, i colori rimangono sufficientemente vibranti, i testi su schermo sono nitidi e guardare i video è un’esperienza tutto sommato piacevole. Nella prova abbiamo notato, inoltre, che a volte non risponde perfettamente ai comandi e le animazioni sembrano soggette a dei piccoli lag, ma non c’è la certezza del fatto che si tratti di un problema diffuso in tutti i modelli. Insomma, alla fine della fiera c’è di meglio ma può comunque andare bene.

Fotocamera

Il comparto fotocamera sorprende, ma solo in parte: il sensore grandangolare principale da 48 megapixel fa un ottimo lavoro che, onestamente, non rientrava tra le nostre aspettative. Grazie anche all’utilizzo dell’HDR, i risultati offerti da questo smartphone sub-200 Euro convincono. Eppure, se si osserva il resto delle funzioni, mentre il sensore ultra-grandangolare rimane buono, la lente macro da 2 megapixel non è particolarmente soddisfacente: sebbene consigli di mantenere il sensore stabile a 4 centimetri dal soggetto, a volte funziona e a volte no, nella maggior parte dei casi costringendoci a tentare più volte di scattare la medesima foto nella speranza che metta a fuoco con successo.

Audio e connettività

L’esperienza audio è buona grazie allo speaker mono potente e pulito, mentre la presenza di un jack 3.5mm per gli auricolari cablati risulta una certezza e la connettività Bluetooth 4.2 mantiene la connessione con cuffiette TWS senza alcun problema. Per quanto concerne il Wi-Fi 802.11 non c’è alcuna nota negativa da fare, idem nel caso del GPS.

Batteria

Nota di merito anche all’autonomia: mettendolo sotto sforzo anche un giorno intero Nokia 5.4 regge senza problemi grazie alla batteria da 4000 mAh con ricarica rapida. Ciò che sorprende di più è stata la durata della batteria in standby, dato che anche senza la modalità risparmio energetico attiva impiega veramente moltissimo tempo prima di scendere a picco.

Nokia 5.4

Conclusioni e prezzo

Nokia 5.4 è considerabile un must-buy per la sua fascia di prezzo (lo trovate a cifre tra i 170 e 200 Euro su Amazon) se siete a caccia di uno smartphone affidabile nell’offerta software e nella longevità del prodotto, grazie ad Android One e l’esperienza stock dell’OS firmato Google, o se avete necessità di un dispositivo che fornisca certezze lato autonomia.

La mancanza di un display 1080p, i rallentamenti notati in diverse occasioni durante l’utilizzo quotidiano casual e la scelta di design per quanto riguarda il modulo fotocamera (sebbene i sensori in sé, come detto precedentemente, offrano un’esperienza soddisfacente), invece, non sono particolarmente convincenti, anzi a nostro avviso costituiscono i veri contro del prodotto.

VOTO: 6.5

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.
Seguite inoltre le offerte del nostro shop shop.drcommodore.it e sul canale telegram DrCommodore Offerte

Tags

L'autore

Francesco Santin

Studente di Scienze Internazionali e Diplomatiche, ex telecronista di Esports, giocatore semi-professionista e amministratore di diversi siti e community per i quali ho svolto anche l'attività di editor e redattore.

Twitch!

Canale Offerte Telegram!